SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, una proposta per la cittadinanza onoraria a Dacia Maraini

Mangialardi: "Sarebbe un onore per tutta la città"

2.734 Letture
commenti
Belardinelli Auto
Dacia Maraini

E’ stata approvata dall’assemblea della Commissione consiliare svoltasi nel pomeriggio del 23 ottobre,  la proposta per il conferimento della cittadinanza onoraria a Dacia Maraini, una delle più conosciute e apprezzate scrittrici italiane, oltre che la più tradotta nel mondo.. La proposta verrà valutata dal Consiglio Comunale nella sua prossima seduta.

Il sindaco Mangialardi al riguardo si è espresso in toni più che favorevoli: “Sarebbe un onore per Senigallia vista la caratura del personaggio“. Non tutti però la pensano così. Il consigliere Paradisi si è detto contrario a questa onorificenza “Dacia Maraini nel 1971 firmo un articolo pesantissimo contro il commissario Calabresi ed i suoi giudici“.

L’occasione di avanzare una simile proposta è nata dal fatto che il Comune di Senigallia sta portando avanti dallo scorso anno, in collaborazione con la Regione Marche, un progetto per la valorizzazione delle opere di teatro civile scritte appunto da Dacia Maraini.

Tra gli ambiti specifici nei quali si è sviluppata la sua attività letteraria c’è infatti quello della scrittura per il teatro: Dacia Maraini ha scritto e firmato a partire dalla seconda metà degli anni ’60 numerosi testi teatrali (Zena, Una casa di donne, Maria Stuarda, Lezioni d’Amore e molti altri), sempre caratterizzati da una grande attenzione ai temi civili, alla questione dei diritti umani e dei diritti delle donne, e ovunque rappresentati con ampio successo, sia in Europa che in America.

Il Comune di Senigallia è stato coinvolto direttamente nell’attuazione del progetto in questione, dal momento che la compagnia teatrale di giovani senigalliesi “Teatro Manet”, diretta da Antonio Lovascio, ha messo in scena ben due testi teatrali scritti da Dacia Maraini: Passi affrettati, presentato al Teatro “La Fenice” di Senigallia, e Viva l’Italia, rappresentato il 13 maggio scorso al Teatro Vittoria di Torino nell’ambito della settimana della legalità.

La stessa compagnia senigalliese del Teatro Manet, d’intesa con la scrittrice, sta inoltre curando la produzione e rappresentazione di Gioia, altro testo del teatro civile di Dacia Maraini. Tutto ciò ha condotto più volte negli ultimi anni la celebre scrittrice in occasione di iniziative pubbliche a Senigallia, dove ha instaurato con il tessuto culturale cittadino un rapporto di amicizia e collaborazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura