SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Comune di Ostra Vetere

No ingredienti animali al menu del Senato della Repubblica: il sì di Silvana Amati

La senatrice di Senigallia: L'alimentazione vegana è rispettosa dell'ambiente"

Dieta vegana

L’iniziativa ‘Cambiamenù’, promossa dalla Lega Antivivisezione, di offrire, al Senato, un pranzo privo di ingredienti animali è un’ottima occasione per far comprendere che è possibile coniugare buon gusto, tutela della salute, salvaguardia degli animali e sviluppo sostenibile“. Lo dice la senatrice Silvana Amati, coordinatrice nazionale Tutela animali per il Pd e componente dell’ufficio di presidenza del Senato, che nella mattina del 3 ottobre ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione dell’evento.Si tratta di un modo efficace – prosegue Silvana Amati- per promuovere la buona abitudine di un menù che preveda alimentazione vegana, cioè costituita da alimenti di origine vegetale e non animale, almeno un giorno a settimana.

Le ragioni della salute, del rispetto degli altri esservi senzienti e della buona cucina sono del tutto compatibili, anche nell’ottica della conversione a uno stile di vita più rispettoso dell’ambiente.

Un’alimentazione più ricca di vegetali e più povera o del tutto priva di carne e di sostanze di origine animali, infatti, oltre a tutelare la salute ha anche un impatto ecologico minore.

Il menù offerto oggi al Senato dalla LAV è poi la dimostrazione chiara che questi alti obiettivi si possono raggiungere senza diete punitive, ma anzi premiando il palato“.

Commenti
Ci sono 13 commenti
BlackCat
Dionisio 2012-10-04 11:46:03
Che mangiare meno carne sia cosa buona e giusta non la si mette in dubbio. Ma "l'ideologia vegana" è tutt'altro conto. Spesso mi sono imbattuto con molti di loro e hanno una visione alquanto distorta e religiosa della cosa. Però ora va di moda, tanto che alcuni McDonald nel mondo propongono panini esclusivamente vegetariani/vegani. Ci sarebbe da aprire il discorso "semente" e il fatto che le multinazionali agroalimentari hanno praticamente il brevetto sul seme di tutti o quasi i vegetali che mangiamo a tavola. Il seme delle multinazionali può essere utilizzato una sola volta, il contadino l'anno dopo deve ricomprare il seme perchè quelli che fa la pianta non sono idonei. Inoltre queste piante impoveriscono il terreno naturale rendendolo sterile a qualsiasi altra coltura. Controlla il cibo e controllerai i popoli.
Alice 2012-10-04 15:28:27
Signor Dionisio, La invito a guardare questo album di foto scattate nel giugno 2012 in più di 50 allevamenti italiani di suini per farLa riflettere sulla distorta ideologia vegana.. e se ne ha bisogno di altre ne ho quante ne vuole (pellicce, galline ovaiole, polli, mucche da latte, pellame ecc..)
Quanto agli ortaggi, è vero che l'Ue ha messo al bando le sementi tradizionali.. ma questo cosa c'entra col fatto di scegliere di non cibarsi più di cadaveri??
E con cosa pensa siano nutriti gli animali da allevamento?
Alice 2012-10-04 15:28:58
http://www.flickr.com/photos/68331448@N08/sets/72157630196634114/
isabel 2012-10-04 16:45:40
L'allevamenti italiani sono veramente un scandalo e un paese della EU non deve fare questo!!! Ma questo la gente non c'entra perche la maggioranza ha una crudelta enorme. Un animale non e valido tranne porta soldi!!!L'italiani sparrano i merli e lo mangiano - che perversita. Le galline sono ancora nella gabbia. Grottesco e anche, che la gente pensa, il cibo italiano e il migliore - potrebbe una volta era buono!!!! Io sono diventata vegetariana qua, perche mi viene una nausea se penso queste poverini animali, trattato senza pieta - ma importante la gente stripparsi!!!! RIBUTTANTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
BlackCat
Dionisio 2012-10-04 19:13:29
@ Alice > volevo solo dire che diventare vegani non salva e non salverà il pianeta e che i problemi dell'ecosistema e della nostra società sono ben altri e si affrontano in ben altri modi. Non con una dieta visto che il cibo che mangiamo è, per la maggior parte, nelle mani delle multinazionali. Il patos per l'animale ucciso e mangiato è soggettivo. Quando posso la carne la compro dal contadino di fiducia, o se possibile, acquisto cacciagione. Poi ognuno scelga per se. L'espressione "mangia cadaveri" è tipica dell'ideologia vegana. Creare uno stato emotivo "pietoso" per far passare determinate idee.
Rachele 2012-10-04 19:56:22
sinceramente Dionisoa , da non vegana e non vegetariana le dico che è lei che non sa e non vuole capire. Il mondo è fatto di persone e sulle scelte individuali si fonda il bene comune. Il suo fatalismo dimostra solo che tutto sommato le sta bene così. Il patos per l'animale ucciso è soggettivo? E'che le sta bene così e non vuole rinunciare a niente per il bene dell'altro. Parla di stato emotivo pietoso, ma si rende conto di quello che scrive? L'indifferenza è la madre di ogni male. Ma ce li dica questi altri modi di "salvare il mondo" siamo curiosi. I vegani non vedono la questione solo etica del consumo di carne o ambientale, adottano anche una serie di scelte di acquisto che tengono in conto anche altri tipi di sfruttamento anche degli esseri umani. Il vero problema è che queste persone riescono dove non riesciamo in tanti, lei incluso, a scegliere coi voti del portafoglio in nome di un ampio concetto di etica. Poichè ci riescono ci fanno apparire in difetto e ci costringono a metterci in discussione. E' questo che le dà fastidio.
BlackCat
dionisio 2012-10-04 22:35:23
@ Rachele
Anch'io scelgo prodotti il più possibile etici, ma sicuramente non riesco a farlo su tutto. Io credo che sia possibile un allevamento e una agricoltura più giusta, che tenga conto dell'ambiente e degli animali. Consumare meno po' ma con più rispetto e, soprattutto, riappropriarsi della propria terra e dei propri prodotti. È vero che certe tematiche fanno pensare e siccome mi sono imbattuto più volte con l'ideologia vegana le posso assicurare che esistono molti "dogmi" e delle paurose distorsioni sull'evoluzione della specie umana.
Giovanni Gregoretti
Giovanni Gregoretti 2012-10-05 01:00:32
gentili signori mangiare carne fa male! Studiate, approfondite e capirete.
BlackCat
Dionisio 2012-10-05 09:24:43
@ Giovanni > mangiare TROPPA carne fa male. Mangiare carne una volta o due a settimana, privilegiando carne bianca, non fa male. Siamo esseri onnivori.
Salona 2012-10-05 09:34:52
BRAVA ON. AMATI! SIA NELLA DIFESA DEGLI ANIMALI CHE SUL VERSANTE ALIMENTARE STA FACENDO UN OTTIMO LAVORO DI CONSAPEVOLEZZA. E'CHIARO CHE LA SOTTOSCRITTA DA TANTI ANNI E' VEGETARIANA.
Salona 2012-10-05 09:39:38
Dimenticavo! Nella carne degli animali che mangiate è contenuta un'enzima che si chiama CADAVERINA! perchè in effetti voi carnivori mangiate cadaveri di animali!
BlackCat
Dionisio 2012-10-05 15:52:12
La cadaverina si sviluppa nei processi di putrefazione dei tessuti animali, insieme alla putresceina e ad altre poliammine (la carne che mangiamo non è putrefatta). La cadaverina non è tuttavia riscontrabile solo nei corpi in putrefazione, essendo presente in piccole quantità anche negli esseri viventi (attenzione vegani, la vostra carne è "infetta" anche se mangiate verdure!!!); è in parte responsabile del particolare odore dell'urina e dello sperma.
Raffaella 2012-10-23 23:31:28
Non ho tempo da perdere dietro chi non vuole saperne di più, perchè crede di sapere tutto... Quindi, sperando di sbagliarmi al riguardo nei suoi confronti, invito semplicemente e gentilmente il signor Dionisio a leggere, intanto, il libro ECOCIDIO di JEREMY RIFKIN, che é "solo" uno dei più grandi economisti mondiali! Qualora volesse approfondire anche altri argomenti non mancherò di inviare i miei suggerimenti. Cordialmente, Raffaella.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura