SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Confartigianato Senigallia: “Attenzione alle ‘patacche’ e ai massaggi in spiaggia”

Richiesti tolleranza zero contro l'abusivismo e zero rischi per la salute dei bagnanti

Massaggi vietati in spiaggia

Sotto l’ombrellone attenti a non cadere in tentazione. La bancarella sulla sabbia che promette a prezzi stracciati griffe di tendenza. Un massaggio offerto su un lettino “condito” da olio e creme misteriosi.Confartigianato avverte turisti e bagnanti contro le insidie della contraffazione e contro chi si spaccia per professionista del benessere.

Il rischio è tornarsene a casa con una patacca in borsa e qualche sorpresa spiacevole sulla pelle – commenta Giacomo Cicconi Massi segretario Confartigianato Senigallia – Ora che l’estate ha dato inizio al suo corso e il litorale senigalliese si popola di turisti e bagnanti, tornano gli ambulanti“.

Essi espongono la propria merce al limite della battigia adagiandola su ampi lenzuoli senza trascinarla con carretti su e giù per la spiaggia come invece dovrebbe essere.

Prodotti spesso e volentieri frutto dell’industria del falso, che tanto penalizza le nostre imprese già in crisi. Dalle borse griffate ai vestiti, agli occhiali da vista, ai profumi.

Oltre alle bancarelle, spuntano con il sole anche massaggiatori “improvvisati” che operano con un lettino, ombrellone e qualche lozione misteriosa.

I bagnanti spesso non sanno che affidandosi a mani di falsi professionisti possono andare incontro a seri rischi per la propria salute.

Confartigianato segnala che i massaggi effettuati da soggetti privi dei requisiti professionali previsti dalla legge ed in luoghi non idonei allo scopo sono dannosi per chi li riceve.

Ci sono concreti pericoli di trasmissione di infezioni cutanee derivanti dall’assenza di igiene nonché il rischio di reazioni allergiche e fotosensibilizzazione dovute all’utilizzo di oli, pomate ed altri prodotti di ignota provenienza.

Esistono patologie, in particolare dell’apparato vasculo – linfatico e osteoarticolare, che possono avere complicanze a seguito di interventi non tecnicamente adeguati.

Oltre a costituire un pericolo per i consumatori, gli irregolari dell’estetica attuano concorrenza sleale nei confronti dei professionisti del settore e danneggiano lo Stato evadendo imposte e contributi.

Per questo, e per una estate sicura e senza sgradite sorprese – conclude il segretario della Confartigianato Cicconi Massi – raccomandiamo ai bagnanti e ai turisti in visita alla Spiaggia di Velluto di disertare le bancarelle dei ‘vu cumprà’ e di preferire le attività artigianali e i negozi presenti in città così come di affidarsi per la cura del proprio corpo a veri professionisti negli appositi centri estetici“.

Confartigianato ringrazia le forze dell’ordine per il lavoro di controllo e di repressione di tutti i fenomeni connessi all’abusivismo auspicando tolleranza zero per quanti operano al di fuori delle regole.

Commenti
Solo un commento
isabel 2012-07-06 17:36:05
Per cortesia!!!! Gli oli e creme sono spesso volentieri dalla TCM (medicina tradizionale cinese), allora niente misterioso!!! Non e il caso parlare cosi delle cose sconosciuti! Tutto quello e sconosciuto qua e cattivo oppure misterioso! La soluzione giusta sara - imparare!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno