SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Blitz anti contraffazione a Senigallia: sequestrati quasi 3.000 oggetti

Identificate 25 persone di cui 20 extracomunitari: il giro d'affari si aggira sui 10.000 euro

3.322 Letture
commenti
Blitz anti-contraffazione delle forze dell'ordine di Senigallia

Nuovo blitz coordinato tra le varie forze dell’ordine per la lotta alla contraffazione e alla vendita abusiva a Senigallia. Sono stati presentati mercoledì 4 luglio i risultati dell’ultima operazione condotta tra la stazione ferroviaria, le spiagge e i lungomare cittadini. Risultati che mostrano come il giro degli abusivi è decisamente ampio, vivo e che dispone di imponenti risorse.

Nell’operazione che ha visto coinvolti gli agenti del Commissariato di Polizia, i Carabinieri, la Polizia Municipale e quella Ferroviaria, la Capitaneria di Porto e la Guardia di Finanza per un totale di circa 40 uomini, sono stati sequestrati 236 capi di vestiario, tra t-shirt, giubbetti, borse ed accessori e 95 paia di occhiali.
Merce contraffatta sequestrata dalle forze dell'ordine di SenigalliaTutti marchi contraffatti come Gucci, Carrera, Lacoste, Blauer, Moncler, Louis Vuitton che hanno fatto scattare anche tre denunce a livello penale, per ora a carico di ignoti.
Inoltre sono stati posti a sequestro anche 2.500 accessori e vestiti non contraffatti ma messi in vendita abusivamente.
Il giro d’affari complessivo supera i diecimila euro.

All’approssimarsi degli agenti, molti sono scappati lasciando la merce sul posto, mentre sono state identificate 25 persone, di cui ben 20 extracomunitari: altri 5 erano stranieri comunitari o italiani. Uno di loro, irregolare e con un decreto di espulsione è stato accompagnato in un Centro di Permanenza Territoriale, mentre un altro è stato raggiunto da un foglio di via.

Da sinistra: rappresentanti della Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di FinanzaQuesto risultato è frutto di un servizio periodico che con l’estate – spiega il Vice Questore Aggiunto Roberto Palcani – torna a dover fare i conti con l’aumento di venditori abusivi in spiaggia. Per questi motivi vi saranno altri controlli nei punti ‘caldi’ della città“.

Le azioni vengono portate avanti anche da uomini in borghese che si fingono bagnanti e potenziali acquirenti. Ma anche i venditori abusivi hanno i loro “sistemi di difesa“: ci piega il comandante della Polizia Municipale, Flavio Brunaccioni, che tra queste persone ce ne sono alcune che fanno da palo e fungono da segnalatori quando vedono avvicinarsi rappresentanti delle forze dell’ordine.

Per cittadini e turisti – che rischiano anche una multa se pizzicati a comprare merce irregolare – diventa però difficile distinguere tra gli abusivi e i 76 commercianti autorizzati: la semplice esposizione di un foglio potrebbe non bastare a guidare la scelta dei bagnanti.

Blitz anti-contraffazione delle forze dell'ordine di SenigalliaBlitz anti-contraffazione delle forze dell'ordine di SenigalliaMerce contraffatta sequestrata dalle forze dell'ordine di Senigallia

Commenti
Ci sono 8 commenti
anonimo 2012-07-04 16:49:21
che tristezza nel vedere tutte queste forze impiegate a fermare un pugno di extracomunitari che cercano di sbarcare il lunario. L' accomuna un po' al film di Benigni dove l' annoso problema di Palermo era il traffico.
Franco Giannini
Franco Giannini 2012-07-04 17:37:08
10.000 € il valore della merce diviso 40 il numero dei partecipanti al blitz, fanno 250 € pro capite.
10.000 € diviso 3.000 pezzi sequestrati fanno 3,3 € in media a pezzo... Considerando oltre al personale il costo dei mezzi usati ...
I numeri parlano da soli. Non era meglio, forse e con modestia, evitare la stesa della merce ed i semi sorrisini di compiacimento.
Galuco Galucoma 2012-07-04 18:13:11
beh diciamo che la "refurtiva" effettivamente è ben poca cosa...nell'articolo la enfatizzano un po troppo...però non concordo nemmeno sulla pietà nel dire che hanno preso "un pugno di extracomunitari che cercano di sbarcare il lunario"... ok sono poveri cristi ma se li vuoi aiutare (secondo me) dobbiamo iniziare a fare un'opera di intergazione piu massiccia...1 bisogna toglerli dalla strada e colpire chi li mette li (e questa operazione aiuta molto)...2 aiutare queli che puoi aiutare a integrarsi nel territorio (il comune di senigallia ha diversi extracomunitari che oggi fanno lavori che noi italiani "vip" non vogliamo piu fare...tipo spazzini ecc) e poi però dobbiamo mandare via chi non riusciamo ad aiutare (non possiamo dare lavoro a tutto il popolo estracomunitario...). Diciamo che non riesco ad avere molta pietà se Senigallia inizia a cmbattere i mendicanti, i venditori abusivi in spiaggia, i parcheggiatori abusivi, ecc ecc....sono insensibile? sono di vedute strette? sono all'antica? ok accetto ogni critica..ma accetto le critiche solo da chi va per strada tutti i giorni apaortargli anche solo un pezzo di pane euna fettina di prosciutto per farli mangiare la sera...chi lo fa di coi?? mai visto nessuno farlo .....io l'ho fatto diverse volte...non do mai i soldi ma solo il cibo e sai la cosa bella? che iniziano ad essere sempre piu spesso chi mi manda a "cagare" perchè vuole il soldo e non il cibo!!!
Galuco Galucoma 2012-07-04 18:18:00
preciso una cosa..non dico che nessuno da cibo a questi poveretti ma che io non ho visto nessuno farlo...ci saranno molte persone che faranno anche di piu per aiutarli ma purtroppo ci sono troppe persone che parlano con frasi di pietà, rispetto, solidarieta, ecc ma che non daranno mai seguito alle parole......"poveretti questi extracomunitari che sbarcano il unario...e poi la sera in città li evita come la peste" questi mi fanno veramente pena a me!!
Un povero tra i poveri (di politica) 2012-07-04 19:19:29
"Complimenti a tutti i partecipanti alle varie operazioni anticontraffazione".
Complimenti a tutti e grazie per combattere il crimie organizzato.
Forse non tutti sanno che quei malcapitati (come alcuni li chiamano) lavorano per la delinquenza organizzata, che li organizza nelle varie vendite, nei vari parcheggi, nel chiedere l'elemosina, ecc. ecc., per non dire peggio, li sfruttano a loro piacimento perchè li hanno portati nel nostro paese e devono essere rimborsati in qualche modo. Provate ad offrire un lavoro di una giornata ad una di quelle persone intente a vendere o a chiedere le monetine nelle aree di parcheggio, offrendo una retribuzione non modesta e il pasto, alla fine scoprirete che loro non possono muoversi da li e devono fare solo quello. Quester operazioni servono per avere informazioni anche su chi li gestisce, i veri delinquenti, per poi colpirli alla radice. Non nascondiamoci dietro false moralità, quando poi ci colpiscono nel personale o ci infastidiscono, siamo subito pronti a metterli in croce. Loro vengono nel nostro paese e devono rispettare le nostre leggi e le nostre usanze. Non dimenticate i nostri italiani che sono espatriati in cerca di lavoro cosa hanno passato, fatevelo raccontare se ne conoscete alcuni.
Complimenti ancora a tutti i partecipanti ai Blitz continuate così, anche se capisco che non è facile in cuor vostro, perchè siete persone come tutti noi ed avete un cuore come tutte le persone normali. Non fate mai i conti del costo delle operazioni e quanto avete sequestrato, non ne vale la pena, l'importante è che facciate rispettare la legge nel miglior modo possibile e che siate sempre presenti tra noi per salvaguardare la nostra incolumità.
Sveglia 2012-07-05 00:43:22
Ma scusatemi,sta roba chi e dove l'han prodotta????
angelo 2012-07-05 13:54:07
sono poveretti, è vero, ma dietro di loro fanno affari d'oro a scapito di alcune griffe che si fanno il m...o per arrivare dove sono. giusto stroncare il traffico e la collaborazione delle forze dell'ordine porta buoni risultati
bvg 2012-07-15 17:26:18
15.07.2012 spiaggia di exEnel oggi piena di contrafatti!!!...gdf??????
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura