SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Marche, il 91% delle aree di balneazione è di livello eccellente

Il mare di Senigallia tra i più appetibili della riviera marchigiana

5.211 Letture
commenti
Fosforo Scienza 2012
La spiaggia del Conero ad Ancona

Non solo il 91% della costa marchigiana è balneabile ma può vantare anche una qualità delle sue acque classificate come “eccellenti”. Sono questi gli incoraggianti dati per la stagione estiva 2012 resi noti dalla Regione Marche insieme all’Arpam.

Complessivamente, nel quadriennio 2008-2011 i monitoraggi dell’Arpam su 247 aree di balneazione hanno rilevato che la qualità dell’acqua di mare è al 90 per cento “eccellente,” l’1 per cento buona, il 2 per cento sufficiente, il 3 per cento scarsa.

Ad essere interdetta alla balneazione solamente un 3% della costa quasi sempre situato in prossimità delle foci di fiumi o fossi. La restante percentuale della fascia costiera non è utilizzabile per vincoli di carattere amministrativo.

Senigallia proprio grazie anche alla qualità del suo mare, dovrebbe ricevere il 14 maggio il riconoscimento
Bandiera Blu 2012′; la denominazione viene assegnata dal 1987 dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località costiere che soddisfano criteri di qualità relativi alle acque di balneazione e ai servizi offerti.

Il comune senigalliese riceve questo riconoscimento ininterrottamente dal 1997; 16 invece le località marchigiane complessive che si sono fregiate della ‘Bandiera Blu’ nel 2011 (oltre a Senigallia, Numana, Ancona Portonovo, Sirolo, Grottammare, San Benedetto del Tronto, Cupra Marittima, Porto San Giorgio, Porto S.Elpidio, Porto Recanati, Civitanova Marche, Potenza Picena – Porto, Gabicce Mare, Fano, Pesaro, Mondolfo – Marotta)

Nelle Marche il mare è una risorsa e la qualità delle acque balneari una priorità – afferma l’assessore all’Ambiente, Sandro Donati –. Con l’Arpam e in sinergia con tutti gli Enti locali siamo impegnati a garantire una stagione balneare all’insegna della tutela dei bagnati e del mare pulito“. I dati relativi alla qualità delle acque di balneazione sono ricavati dai monitoraggi effettuati prima dell’inizio della stagione 2012.

I rilevamenti verranno ripetuti, più volte, a partire dalle prossime settimane, per consentire una mappatura puntuale e aggiornata sulla salute del mare: nella stagione scorsa, a seguito di eventi che hanno temporaneamente compromesso i valori igienico sanitari, il 6 per cento della fascia costiera, per alcuni giorni, è stata precluso alla balneazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura