SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Castelleone di Suasa, le opere pubbliche scivolano ancora verso il futuro

L'opposizione contro l'approvazione del Conto Consuntivo 2010. E l'anno della "concretezza"?

1.607 Letture
commenti

Castelleone di SuasaNell’illustrare al Consiglio Comunale il Piano annuale 2010 e triennale 2010-2012 delle opere pubbliche da realizzarsi a Castelleone di Suasa, il sindaco Biagetti lo scorso anno aveva affermato “che tale Piano si basa su previsioni caratterizzate da concretezza”, forse sperando di convincere qualcuno sulla inversione di tendenza.

Perché è ormai lunga prassi che nel centro collinare le opere pubbliche “programmate” dalla Amministrazione comunale hanno la caratteristica di scivolare inesorabilmente verso il futuro.

Quel piano, per il 2010, non era proprio mastodontico, visto che prevedeva solamente due interventi: uno di € 215.621,50 per il restauro e musealizzazione della domus repubblicana nell’area archeologica e un altro di € 120.000 per la realizzazione di marciapiedi in via Vaseria.
Nessuna, novità, ben inteso, visto che, per esempio, del marciapiedi in via Vaseria è almeno una quindicina di anni che se ne parla e tante e tante volte è stato “programmato”.

Nell’analogo piano 2009, l’anno appena trascorso avrebbe dovuto essere ben più sostanzioso, visto che le opere che avrebbero visto la luce nel 2010 avrebbero dovuto essere ben cinque (€ 300.000 per la sistemazione delle strade, € 150.000 per il 2° stralcio della messa a norma campo di calcio, € 200.000 per consolidamento di dissesti e per la realizzazione di un altro marciapiedi in viale Diaz, € 335.000 per il 1° lotto 2° stralcio del museo città romana di Suasa e, infine € 120.000 per il marciapiedi di via Vaseria), ma in sede di predisposizione del relativo bilancio tutte quelle opere erano ancora una volta slittate al 2011, tranne il marciapiedi di via Vaseria.

Per il sindaco Biagetti, tuttavia, il 2010 sarebbe stato ugualmente l’anno della “concretezza”.

Solo che il Conto consuntivo dell’esercizio finanziario appena concluso dimostra nuovamente il vero volto della realtà.
Del restauro e musealizzazione della domus non c’è più traccia, e del resto, a dire il vero nemmeno il Bilancio 2010 portava traccia di quei 215.621,50 euro, ma nessuna traccia c’è più nemmeno per l’ormai fantomatico marciapiedi.

Nel corso dell’anno
sembrava che qualcosa si muovesse, ma si trattava soltanto dell’aumento dello stanziamento che da € 120.000 era passato a € 200.000, poi più nulla, tanto è vero che con il Conto consuntivo quell’aumentato stanziamento viene ora completamente azzerato. Se ne riparlerà, forse, con il prossimo bilancio, intanto, l’Amministrazione comunale ha affidato una nuova progettazione ad uno studio esterno, per un importo, però, lievitato ulteriormente a € 330.000.

dal Gruppo Consiliare “Insieme per Castelleone”

Mov. Insieme per Castelleone
Pubblicato Lunedì 16 maggio, 2011 
alle ore 19:12
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura