SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano: Il Teatro della Fortuna ospita Raul Cremona

Uno spettacolo tra magia e ricordi d'infanzia

1.315 Letture
commenti


Raul CremonaHocus molto Pocus non significa che di Hocus (magia) c’è ne pocus, non direi proprio, in questo ultimo lavoro la magia c’è, eccome! E’ però altrettanto importante l’ispirazione che proviene dai ricordi dell’infanzia che riaffiorano e prendono prepotentemente vita sotto forma di personaggi.”
È con queste parole che Raul Cremona, il comico reso famoso da tante trasmissioni televisive, protagonista dei successi delle ultime edizioni di Zelig, compresa l’attuale, presenta il suo nuovo recital che andrà in scena giovedì 17 marzo al Teatro della Fortuna. Lo spettacolo, inserito in Sipario d’Inverno promosso dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dal Teatro Stabile delle Marche, è il secondo e ultimo appuntamento della sezione Comici di Fano Teatro, stagione di prosa organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano in collaborazione con AMAT – Associazione Marchigiana Attività Teatrali.
Quindi a sentire lo stesso Cremona tutto è chiaro fin dal titolo, un gioco di parole che ha per filo conduttore la magia e per sfondo i ricordi e le figure del passato. Ecco allora spiegata l’origine dei bizzarri incontri che animano lo spettacolo, un carosello di personaggi tutti molto noti al grande pubblico. Come Jacopo Ortis, l’attore cialtrone dall’eloquio comicamente gassmaniano, che nasce da quell’infanzia spesa fra un partita all’oratorio e una serata al cinema Arena dove venivano proiettati Il mattatore o I mostri; oppure Silvano il mago di Milano, immagine distorta del più grande prestigiatore italiano, specchio del primo amore adolescenziale dell’artista per quel mondo di magia e prestidigitazione di cui è fornito il bagaglio che costituisce la sua gavetta. E poi che dire dell’intollerante e milanesissimo Omen che Raul bambino ha imparato a conoscere in una Milano che non c’è più?
Magia, prestidigitazione dunque ma anche giochi di parole, adorabili insulti, musica, gag, macchiette. Queste le caratteristiche di Hocus molto Pocus, spettacolo prodotto da AGiDi, che tra i suoi riferimenti musicali può vantare la splendida inattualità di artisti come Kramer, Arigliano e del Quartetto Cetra.
Anche questa volta ad affiancare Raul Cremona sulla scena l’insostituibile Lele Micò, compagno di tante avventure che, da Metafisico e metà fa… schifo a Sim sala Min, ha firmato le colonne sonore di tutti i suoi spettacoli.

Pubblicato Mercoledì 16 marzo, 2005 
alle ore 10:31
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura