SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sì Con Te Superstore Senigallia - Strada S. Angelo Senigallia (AN) - Guarda le offerte

Successo per la Pallacanestro Senigallia nel derby contro la Stamura Ancona

Il punteggio finale recita 91-66 per i ragazzi di coach Gabrielli

505 Letture
commenti
basket, pallacanestro

Un’altra insidia scampata, specie dopo una sosta lunga, altri due punti per mettere benzina e fiducia e pensare a una settimana, la prossima, che porterà a uno scontro importante. La Pallacanestro Senigallia espugna con autorità il campo del CAB Stamura Ancona 91-66 e continua la striscia vincente; lo fa, per giunta, senza correre nemmeno particolari rischi: la formazione di casa era la stessa che, poco prima di Natale, aveva espugnato il campo del Bramante infliggendo alla ex capolista la prima sconfitta casalinga.

Alla palla a due la Stamura si presenta con Piccionne, Virgili, Paoletti, Zanotto e Tamboura; la Goldengas risponde con gli stessi cinque che hanno iniziato le ultime due giornate, Giacomini, Brigato, Neri, Landoni e Bracci. E anche dopo la pausa natalizia, Senigallia riparte dalle sue certezze: le triple di Giacomini, Neri e Landoni e soprattutto i 7 punti di Brigato in meno di 5′ che danno il primo parziale di vantaggio sul 18-9 che, in un amen, diventa 22-9 con il bel canestro di Bracci su assist di capitan Giacomini e altri due punti di Brigato. La reazione di Ancona però non tarda ad arrivare: le triple di Filippetti e Gallo riportano la Stamura a contatto con i due liberi di Imsandt che interrompono un 11-2 tutto a tinte biancoverdi. Alla prima sirena il punteggio recita 24-20 per la Goldengas.

Nel secondo quarto arriva la svolta definitiva al match. La Goldengas, con aggressività e continuità nel trovare la via del canestro piazza subito un parziale di 11-0 firmato da Landoni (7 punti consecutivi), dai due liberi di Neri e dalla rubata con canestro di Imsandt, volando così sul 35-20. La tripla di Paoletti argina solo per un attimo l’emorragia perché Senigallia ha tutte le intenzioni di chiudere definitivamente il match: in uscita dal timeout chiamato dal coach di casa Petitto, Filippetti illude con il canestro del -12 perché arriva un altro 15-2 che fa calare i titoli di coda alla partita in largo anticipo. I soliti Landoni e Brigato, ben coadiuvati da Bracci e Benzoni firmano l’allungo che spinge Senigallia sul 50-27, con il canestro da metà campo di Paoletti che mette 20 lunghezze esatte tra le due squadre.

I secondi 20′ di gioco, di fatto, sono solo una formalità con la Goldengas che gestisce e tocca anche il +25, 58-35, sulla rubata di capitan Giacomini ben concretizzata da Bracci; per contro, però, la Stamura vuole in tutti i modi provare a risalire la montagna rintuzzando lo svantaggio ospite, tornando sul -18 firmato dai due liberi di un buon Gallo (14 punti per lui alla fine). Due canestri di Medizza e due triple di Sanna però rimettono il divario sopra le 20 lunghezze sul 73-51 della penultima sirena di gioco. E l’ultimo quarto diventa veramente solo per le statistiche con Gabrielli e Petitto che danno ampio spazio alle loro panchine, da un lato per non rischiare nulla, dall’altro, in casa biancoverde, pensando anche all’importante sfida di lunedì in Under 19 contro Forlì. Finisce 91-66 per la Goldegnas che, oltre ai due punti e al dominio in tutte le statistiche (5 uomini in doppia cifra, quasi il 60% dal campo, il 31-15 in proprio favore a rimbalzo e 15 assist complessivi), può festeggiare anche il primo canestro stagionale del giovane Diego Arceci.

“C’è poco da dire, siamo stati bravi ad affrontare in questo modo la partita – commenta a caldo l’assistant coach biancorosso Andrea Peverada -. Abbiamo approcciato molto bene al match, muovendo la palla in attacco, trovando i nostri buoni tiri e facendoci trovare sempre presenti in difesa. Un po’ come in quasi tutta la partita, tanti minuti in cui abbiamo giocato per lunghi tratti una bella pallacanestro alternando soluzioni interne e da fuori, ribaltando il lato e tirando anche con ottime percentuali. Peccato soltanto per quel frangente a cavallo tra primo e secondo quarto in cui siamo andati un po’ in confusione subendo, di fatto l’unico parziale negativo della partita, ma più per demeriti nostri. Di certo questo non può accadere settimana prossima con Matelica. Nel complesso, però, non possiamo che essere soddisfatti perché abbiamo segnato più di 90 punti trovando un apporto solido e tangibile da tutti i nostri ragazzi”.

E la testa va già alla prossima settimana, con la sfida di domenica prossima contro Matelica (palla a due alle ore 18 al Palas di Via Capanna): un match che, vista anche la formula, varrà sicuramente doppio!

CAB 1968 Ancona – Pallacanestro Senigallia 66-91 (20-24, 30-50, 51-73, 66-91)

Ancona: Bora 2, Monaco 3, Gallo 14, Virgili 4, Filippetti 5, Piccionne 13, Kumer 2, Tamboura 4, Zanotto 7, Paoletti 12, Diop, Balducci. All. Petitti

Senigallia: Benzoni 10, Bracci 10, Brigato 16, Giacomini 4, Imsandt 4, Sanna 13, Bassi, Casabianca ne, Arceci 2, Neri 7, Landoni 17, Medizza 8. All. Gabrielli

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno