SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Hotel Corallo Senigallia - La tua vacanza al mare sulla Spiaggia di Velluto, per stare bene insieme

Presentate al Consiglio Comunale le nuove scuole Marchetti e Arcobaleno di Senigallia

Accolto con favore lo studio di fattibilità per il nuovo polo scolastico che potrà sorgere a sud della piscina Saline - FOTO

2.472 Letture
commenti
Progetto di fattibilità per nuove scuole Marchetti e Arcobaleno

E’ approdato in Consiglio Comunale, mercoledì 16 febbbraio, lo studio di fattibilità per la realizzazione delle nuove scuole secondaria Marchetti e dell’infanzia Arcobaleno di Senigallia, che potrebbero vedere la luce nel 2025.

Durante l’assise comunale, svolta in modalità da remoto, si sono collegati con sindaco, assessori e consiglieri, lo studio di architettura rappresentato da Nazzareno Petrini, l’ingegner Stefano Caiterzi, responsabile area Lavori Pubblici del Comune, e il dottor Andrea Marcantoni, responsabile area Finanza dell’Ente, i quali hanno presentato il progetto di finanza per il nuovo polo scolastico dal punto di vista tecnico ed economico.

Si tratta di un vero e proprio polo scolastico, che comprende le nuove strutture per la scuola secondaria di primo grado Marchetti, della scuola dell’infanzia Arcobaleno e di un palestra polifunzionale, che potrà sorgere nel lotto di terreno immediatamente a sud della piscina Saline, compreso tra la stessa piscina, le piste di atletica e pattinaggio, il parco delle Saline e l’edificio residenziale che si affaccia sulla statale Adriatica 16: un luogo da tempo individuato dal piano regolatore con tale destinazione, come ha spiegato l’architetto Petrini.

Progetto di fattibilità per nuove scuole Marchetti e ArcobalenoProgetto di fattibilità per nuove scuole Marchetti e ArcobalenoProgetto di fattibilità per nuove scuole Marchetti e Arcobaleno

Gli edifici saranno tre: il più grande destinato alla scuola Marchetti, un altro ad esso collegato da un grande portico, che ospiterà una palestra polifunzionale da 30×18 metri, in grado di ospitare anche un campo da basket (il più grande tra quelli necessari per svolgere sport al coperto), un terzo stabile, a pianta quadrata, che sarà la sede della scuola Arcobaleno.

Tutte le strutture, come ha relazionato l’assessore ai lavori pubblici Nicola Regine, saranno realizzate in legno e godranno di un efficientamento energetico tale da poterle inquadrare in classe nZEB: la più prossima al “consumo zero”. La nuova Marchetti sarà dimensionata per sei sezioni, con 18 aule didattiche più laboratori e aree comuni, mentre l’Arcobaleno potrà ospitare fino a quattro sezioni per i bambini dai 3 ai 5 anni.

Progetto di fattibilità per nuove scuole Marchetti e ArcobalenoProgetto di fattibilità per nuove scuole Marchetti e ArcobalenoProgetto di fattibilità per nuove scuole Marchetti e Arcobaleno

Il valore dell’investimento sfiora i 13 milioni di euro ed è possibile perchè il Comune di Senigallia beneficerà di finanziamenti pubblici: 2 milioni di euro dal Gestore Servizi Energetici, 3 milioni dal Ministero dell’Istruzione. Il Comune si troverà a pagare rate semestrali da 250mila euro a partire dal 2025, a collaudo effettuato, per un periodo di 20 anni, più i canoni di manutenzione, stimati in totale in 250mila euro per quelle ordinarie e 600mila per quelle straordinarie, sempre spalmati su un ventennio.

L’opera è già inserita nel piano delle opere pubbliche, ora vengono modificate le voci di finanziamento. Al termine dei 20 anni c’è l’opzione di riscatto per il 15% del valore finanziato, come illustrato al Consiglio Comunale dal dottor Marcantoni e dall’assessore al bilancio, Ilaria Bizzarri.

L’ingegner Caiterzi ha poi spiegato la convenienza dell’operazione, realizzata in partenariato pubblico-privato, anzichè con il tradizionale sistema dell’appalto: il bilancio attuale del Comune non avrebbe infatti “retto” l’apertura del mutuo necessario, mentre sottoscrivendo un contratto con un privato, questo si accolla il “rischio di costruzione” e la gestione della struttura per 20 anni, con l’Ente Comunale che si dovrà preoccupare del pagamento del canone sopra descritto.

Il sindaco Massimo Olivetti ha poi chiarito alcuni aspetti procedurali, primo tra tutti, il fatto che questa è una proposta di finanza, che servirà ad avviare l’iter, ma non implicherà necessariamente che chi l’ha proposta sarà poi chi la realizzerà: si andrà infatti a gara per individuare il privato che costruirà il polo scolastico.

Tutto il Consiglio Comunale ha votato all’unanimità per approvare il provvedimento e dare il via libera all’operazione di partenariato e alla variante al Documento Unico di Programmazione e al Bilancio 2022-2024. Stesso esito favorevole per la variazione del Programma Triennale del Lavori Pubblici 2022-2024

Commenti
Ci sono 2 commenti
octagon 2022-02-16 22:24:41
bene spostare fuori dei centri abitati le scuole, automaticamente le auto! Spostate anche lo scientifico e fatene un bel parco dove fare sport all'aria aperta
Glauco G. 2022-02-17 10:12:11
Secondo me ...mandano in "vacca" due poli ben precisi....la marchetti non va spostata in quella zona..in quella zona va ampliato il polo sportivo...andava fatta una piscina all'aperto e il palazzetto dello sport (ad esempio)...metterci una scuola non ha senso...e poi...nei peiodi primaverili ti ritrovi con...scuola media..asilo...stage di ogni tipo sulla pista di aletica...magari uno stage in piscina...praticamente ti ritrovi un numero di perosne pari alla città di Senigallia tutti ammassati..e non solo il sabato e domenica come potrebbe capitarte con piu eventi sposrtivi contemporaneamente ma ..tutti i gironi (la mattina)...parcheggi e viabilità che andrà in soferenza vsta anche la scuola già esistente in zona...la mia è una ipotesi ma non ha senso mettere una scuola in un polo sportivo....assolutamente non ha senso..seconda cosa..hai creato un polo studentesco dove ora si trova il palazzetto dello sport e che fai? non lo sviluppi ma lo blocchi? ma spostare il palazzetto e farci la scuola li no?...hai la possibilità di far defluire il traffico collegando la complanare ecc ..e invece vai a bloccare il polo sportivo....e non ditemi che lo fanno perchè poi sarebbe scomodo (per i residenti delle saline) andare a cuola..no perchè..nel 2022 spostarsi per 4 km non lo vedo così esapserante..piu scomodo certo..ma non esapserante. per come la vedo io ovviamente....peccato..era ed è un bel polo sportivo..ma con questa idea lo peggioraranno notevolmente..la scuola interferirà tantisismo con il polo sportivo..e lo farà in peggio non in meglio....ma sicuramente mi sbaglio.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura