SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gli 80 anni del “Generale”

L'Associazione di Storia Contemporanea di Senigallia ha festeggiato Maria Grazia Pegoli Cingolani

Margherita Benedetti e Maria Grazia Pegoli Cingolani

Si sono ritrovate insieme, in un noto ristorante cittadino, le due decane dell’Associazione di Storia Contemporanea per festeggiare la più giovane tra loro.

Entrambe hanno dato un contributo vitale alla storia associativa, mettendo a disposizione carte, foto e documentazione tratte dagli archivi familiari, narrando spicchi di un passato lungo otto decenni (da quando l’Italia era una dittatura fino ai giorni nostri) e prendendo parte a convegni, giornate di studio, presentazioni e conferenze. Da una parte, a sinistra, la professoressa Margherita Benedetti, che ha insegnato nei principali istituti cittadini, e dall’altra la sua amica di Sant’Angelo, Maria Grazia Pegoli Cingolani che il 2 dicembre 2021 ha compiuto 80 anni.

“Se tutti i soci contribuissero come loro alle attività, la gente non riuscirebbe neanche ad entrare alla presentazione di un libro” – riporta una nota associativa – che di seguito “elogia chi ha sempre tenuto alto l’interesse per la storia e la cultura, ponti di dialogo tra le generazioni”.

Maria Grazia, detta in famiglia Graziella e “Generale” per la sua spiccata determinazione, ha lavorato a lungo come magliaia, prima imparando il mestiere dalle maestre di un tempo lontano, quello del secondo dopoguerra, e poi insegnandolo un mestiere nobile e antico a giovani e signore. Figlia di Argentina, la bidella di Sant’Angelo che è stata biografata nel 2013, ha formato una famiglia educandola ai valori dell’onestà e dell’impegno, del rispetto e del confronto. Negli ultimi anni, è entrata a far parte di realtà che la storia la vivono, la raccontano e la tutelano come l’Associazione di Storia Contemporanea e il Centro Mazziniano, ascoltando e partecipando, non facendo mai mancare una considerazione opportuna e un bel sorriso.

Le due amiche si sono ritrovate sotto un cielo plumbeo che, a un certo punto, ha concesso una tregua, uno spiraglio, un frangente sereno, quasi a condividere il momento di festa. Anche i vertici dell’Associazione di via Chiostergi hanno preso parte a questo momento, omaggiando la neo-ottuagenaria di uno scialle bianco e ascoltando ricordi e testimonianze. Perché di questi ultimi, in una società smemorata che non sa fare i conti con il proprio passato, c’è sempre più bisogno.

Tanti auguri Generale!

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura