SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Commerciale Il Maestrale - Senigallia - Concorso Il Maestrale Premia lo Shopping

“Cambio organizzativo in Comune a Senigallia: funzionerà?”

Campanile: "Annunciati risparmi e minore burocrazia, senza alcuna quantificazione oggettiva della variazione di efficienza"

1.496 Letture
commenti
Affidati incarichi postizioni organizzative

La macchina amministrativa comunale cambia registro dopo vent’anni. Dalla struttura logica del Sindaco Angeloni basata su una piramide di responsabilità (dirigenti) si è passati a quella del Sindaco Olivetti, varata in questi giorni, basata invece sulla responsabilità orizzontale.

Al posto di 4 dirigenti (turismo, ufficio tecnico, servizi sociali, amministrazione e finanza) che coordinavano il lavoro dei vari capo-ufficio, si è passati ad un responsabile apicale (il Segretario generale) che coordina 13 responsabili di area. Considerato che i servizi sociali e la promozione turistica sono diventati competenza dell’Unione, la Giunta Olivetti ha pensato di fare a meno anche dei due dirigenti tecnici rimasti.

E’ meglio o peggio? A priori non si può dire, bisognerà vedere sul campo. Sicuramente mentre prima la “conferenza dei servizi” (una specie di comitato organizzativo in cui erano presenti i responsabili apicali) era composta da poche persone ed era facile coordinare la macchina comunale, ora le cose si complicheranno sicuramente.

Da un punto di vista organizzativo la vera differenza è che la figura apicale di riferimento ora non è più competente della materia che tratta a meno di pensare che il Segretario Generale abbia studiato da Mandrake. Nella routine giornaliera non si sentirà la differenza ma nelle questioni delicate non si potrà pretendere dai responsabili di area la competenza dei dirigenti, con allungamento dei tempi e probabile ricorso all’esterno, assunzione di responsabilità penali e patrimoniali tipiche del dirigente che anche per questo ha un inquadramento retributivo maggiore.

E’ stato detto che la soluzione adottata permette di risparmiare sui costi ma non è stato indicato “quanto” sia questo risparmio dal momento che non ci sono solo dipendenti in uscita. E’ stato anche detto che diminuirà la burocrazia ma non è stato spiegato perché dovrebbe accadere con il cambio di organizzazione. Dovremmo credere ad una dichiarazione di fede interessata, interessata però. Speriamo che in Consiglio Comunale o in Commissione verrà fornito un prospetto del prima e del dopo per avere contezza dell’entità del risparmio e delle motivazioni dell’asserito vantaggio burocratico.

Non è stato poi comunicato il piano di indicatori che permetta di quantificare oggettivamente la variazione dell’efficienza del nuovo modello organizzativo. Sarà scelta la formula del sondaggio tra gli utenti oppure ci saranno parametri numerici?

In attesa che la Giunta colmi le lacune evidenziate, Amo Senigallia rivolge gli auguri di buon lavoro ai nuovi responsabili di area e chiede alla Giunta perché non sono stati coperti tutti i posti vacanti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura