SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Andando in ordine sparso, la sanità di Senigallia perderà”

Campanile: "Amo Senigallia invita nuovamente il Sindaco a farsi carico di unire le forze cittadine in difesa dell'ospedale"

Poeti Franco Immobiliare Senigallia - Vendita immobili residenziali e commerciali
Gennaro Campanile

Settimanalmente, e anche più spesso, la stampa registra interventi sulla criticità della gestione sanitaria dei nostri concittadini: ospedale declassato, laboratorio analisi poco utilizzato, medici di base o pediatri non rimpiazzati quando vanno in pensione, primari non assegnati, personale insufficiente, prenotazioni chiuse, pronto soccorso strozzato, visite specialistiche fuori sede, indeterminazione della tipologia di ospedale.

Comitati, tribunali (del malato), consiglieri comunali e regionali, cittadini, associazioni denunciano i molti aspetti negativi esistenti ma tutto sembra finire con la denuncia e la delusione, magari anche sconforto.

Settimane fa Amo Senigallia ha lanciato un appello affinché il Sindaco si facesse promotore di una iniziativa che unisse tutte le diverse componenti cittadine per avere più forza e fare fronte unito in difesa dell’ospedale e della sanità territoriale in genere. Qualcuno, anziché valutare se la proposta fosse valida, si è fatto prendere dal torcicollo lamentando che non era stata fatta nel passato (da nessuno, a dir la verità) e perciò improponibile (dimenticando anche che la minoranza di cdx in regione non aveva rappresentanti di Senigallia).

Se nella precedente Amministrazione non si è giocato di squadra non è un buon motivo per continuare, nel rispetto naturalmente dei ruoli e nella convergenza degli interessi.

Si può anche preferire l’azzardo continuando ognuno a fare la propria particina (di denuncia, di suggerimento, di sdegno, di giustificazione, di sostegno o contrasto politico). L’azzardo consiste nel concentrare in troppe poche mani una soluzione che dipende da accordi politici regionali, interessi divergenti di sindaci e primari, con tutto quello che ne consegue. Per questo il coinvolgimento di più persone offre una garanzia maggiore di salvaguardia degli interessi della nostra collettività. La puzza di bruciato avrebbe maggiori possibilità di essere avvertita in anticipo senza farsi imbambolare da questo o quel risultato parziale, magari dato in pasto appositamente per nascondere le vere intenzioni.

Amo Senigallia invita nuovamente il Sindaco a farsi carico di unire le forze cittadine (diverse, di differenti orientamenti politici, con interessi diversi) per un discorso serio e pubblico.

Chi ci sta, ci sta. Ognuno deve prendersi le sue responsabilità in modo pubblico. Non si otterrà nulla? Non è detto e non sarebbe peggio di ora. Non si può alzare la voce in Regione per l’assonanza politica? Considerato come sono andate le cose negli ultimi anni è ora di uscire da queste logiche o dall’influenza di carriere politiche individuali. Quando si sbaglia non basta cambiare mano ma occorre cambiare anche carte. Il Sindaco, che rappresenta la comunità, dovrebbe garantire che nessuno faccia scherzi e gli interessi individuali non siano in contrasto con quelli della città.

A detta di qualcuno dovrebbero arrivare 15 milioni per “sistemare” l’ospedale ma se si sistemano solo i muri cambia poco per l’ospedale: avremo un bel pronto soccorso (sempre meglio di quello attuale) mentre l’ospedale rimarrà “chiuso” (non sarebbe la prima volta di ospedali nuovi e vuoti). Invece, anche con i muri attuali ma personale adeguato e sufficiente (medici, paramedici e tecnici) ci sarebbe una rivoluzione (questa sì vera) rispetto alla realtà di oggi.

L’unione fa la forza, la squadra fa la vittoria. Esaltiamo questo concetto fino allo sfinimento in occasione di gare sportive ma non è un concetto valido solo nello sport.

Commenti
Ci sono 5 commenti
albertoudon 2021-10-21 16:22:56
questo signore è l'unico politico assieme a mangialardi che può dire sempre la sua si questo sito. strano no?
Glauco G. 2021-10-21 16:57:03
Concordo al 1000% sul titolo...ad ordine sparso si falliorà..bisogna prendere una strada ben precisa altrimenti si richia il fallimento...bisogna prendere una strada netta come ha fatto la vecchia giunta comunale e regionale..solo così si avrà la certezza di fallire..non bisogna andare in ordine sparso e rischiare di non fallire...abbiamo bisogno di certezze. Detto questo...anche questa volta proverò ad analizzare questo bellissimo comizio popolare con un mio personalissimo pensiero...inziaimo..."ospedale declassato, laboratorio analisi poco utilizzato, medici di base o pediatri non rimpiazzati quando vanno in pensione, primari non assegnati, personale insufficiente, prenotazioni chiuse, pronto soccorso strozzato, visite specialistiche fuori sede, indeterminazione della tipologia di ospedale." tutte cose nate e vissute durante la loro giunta..dove faceva parte anche il Sig.Campanile...nulla di nuovo..al massimo poteva dire " non è cambiato nulla da quando abbiamo fatto l'ottimo lavoro di distruggere l'ospedale di Senigallia"...poi scirve "Comitati, tribunali (del malato), consiglieri comunali e regionali, cittadini, associazioni denunciano i molti aspetti negativi esistenti ma tutto sembra finire con la denuncia e la delusione, magari anche sconforto."....il bello che sono sconforati da 10 anni circa...da quando la vecchia giunta ha deciso di distruggere l'ospedale....poi bellissimo quando dice "Se nella precedente Amministrazione non si è giocato di squadra non è un buon motivo per continuare, nel rispetto naturalmente dei ruoli e nella convergenza degli interessi."...magari fosse...magari il mancato gioco di squadra..la squadra invece è stata fortissima...l'Europa ha deciso di distrugger le sanità nazionali toglinedo soldi..lo Stato Italiano ha recipoto e attuato subito ..la regione idem...la città idem...(gli ultimi due sempre di sinistra e tra i pochi ad aver attuato la distruzione immediatamente)...poi scrive " L’azzardo consiste nel concentrare in troppe poche mani una soluzion" tipo ANCHE il presidente della sanità regijonale? chi era? non ricordo visto che si è ritirato dalla politica...poi scrive "La puzza di bruciato avrebbe maggiori possibilità di essere avvertita in anticipo senza farsi imbambolare da questo o quel risultato parziale"..pensa che la passata giunta non si è accorta del fuoco non del fumo..pensa come hanno lavorato...poi scrive "Amo Senigallia invita nuovamente il Sindaco a farsi carico di unire le forze cittadine (diverse, di differenti orientamenti politici, con interessi diversi) per un discorso serio e pubblico"...concordo..spero che il nuovo sindaco rimedi (anche solo in parte) al casino fatto dalla giunta che regnava con il Sig Campanile....poi scrive..."Non si può alzare la voce in Regione per l’assonanza politica? "..certamente si e spero lo faranno ..ma come mai solo ora vuole gridare? prima stava zitto zitto e ora grida? non me lo spiego...lei me lo puà spiegare?...poi scrive "non basta cambiare mano ma occorre cambiare anche carte" lo abbioamo fatto...se ne accorto? spero funzionerà..per ora non ha funzionato ma spero funzionerà...poi scrive "A detta di qualcuno dovrebbero arrivare 15 milioni per “sistemare” l’ospedale ma se si sistemano solo i muri cambia poco per l’ospedale"....beh visto che nessuno sa cosa ci faranno con questi soldi..aspettiamo prima d commentare...e poi chiude dicendo "L’unione fa la forza, la squadra fa la vittoria. Esaltiamo questo concetto fino allo sfinimento in occasione di gare sportive ma non è un concetto valido solo nello sport."..concordo ma ora la squadra che gioca è un'altra..mi sembra di vedere le persone di fronte un tv che iniziano a tifare calcio ma non sanno chi tifare..."noi siamo i rossi oppure i neri?"..bene..ora non siete voi a giocare...lo sarete (forse) tra 5 anni...tenetevi nel casssetto "l'unione fa la forza" e susatela quando sarete voi a giocare ok?
favi umberto 2021-10-22 08:54:35
Provo sconforto nel leggere i due commenti precedenti. Come si vede quanto sia basso il livello culturale di chi li ha scritti e come si vede che si continua a non capire che destra o sinistra la comunità di Senigallia e dintorni rischia di non avere più l'ospedale. Ma questo non appare ancora chiaro a nessuno.
anto82 2021-10-22 08:56:29
Sono d'accordo con l'analisi fatta da Glauco. Ma perché questi signori non se ne stanno tranquilli ?
Glauco G. 2021-10-22 09:32:09
@favi umberto ti consiglio di rileggere bene p rima di dire una cosa così fuori luogo e che denota che non hai capito assolutamente nulla di quello che penso..pazzesco come ti sei elevato a grnade cervello ma hai sbagliato alla grande tutto il tuo pensiero...io sono il primo a dire che l'ospedale è distrutto..il primo a dire che anche ora non si sta facendo nulla...ma sono il primo a dire che è stato distrutto (qui da noi ovviamente) dalle giunte passate...quindi la sinistra....quindi come fai a dire che non capisco che rischiamo di non aver el'ospedale ? rileggi e poi fai il figo...quando dico.....al massimo poteva dire " non è cambiato nulla da quando abbiamo fatto l'ottimo lavoro di distruggere l'ospedale di Senigallia"..significa che ..fino a d oggi,...nulla è cambiato..credo sia facile da cpaire anche per uno così intelligente e pieno di cultura (oppure coltura) come te no? ..rileggi e forse...ripeto forse..capirai qualcosa...grazie.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura