SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

PaP Senigallia sul mancato ripristino della Guardia Medica Turistica

"E' una responsabilità politica nel senso più ampio del termine ed è una responsabilità BIPARTISAN"

1.011 Letture
commenti
Olivi e volpini

Parlate con un qualsiasi operatore del nostro ospedale, in particolare del Pronto Soccorso, e chiedetegli quante sono le richieste d’accesso alle prestazioni d’emergenza nei mesi estivi. “ALMENO IL TRIPLO rispetto al resto dell’anno” probabilmente vi sentirete rispondere.

Ma, ed è questo il punto, chi lavora in Pronto Soccorso d’estate spesso ci fa notare che la maggior parte dei 120-140 accessi giornalieri in estate sono CODICI BIANCHI o VERDI. Dal bambino che si è tagliato con una conchiglia, alla signora che ha bevuto acqua troppo fredda sentendosi male, dal ragazzo troppo spavaldo scivolato sugli scogli con qualche abrasione, all’immancabile colpo di calore per chi, dopo 11 mesi all’anno di nebbia lombarda, finalmente rivede il sole. Situazioni, nel 90% dei casi, perfettamente gestibili dalla GUARDIA MEDICA TURISTICA, verso cui questa tipologia di utenza veniva indirizzata negli anni scorsi.

Da quest’anno, però, la musica cambia. Un cartello appeso in fretta e furia, là dove fino all’anno scorso si svolgeva il servizio, ci avverte che da oggi la Guardia Medica Turistica è SOPPRESSA, “dirottando” i pazienti alla Guardia Medica ordinaria al quinto piano dell’Ospedale, che spesso, in estate, è già sovraccarica di utenza senigalliese e dell’entroterra.

Su questo, da giorni imperversa la polemica in città, con il solito gioco delle parti:

❌ La responsabilità è dell’amministrazione? Così la pensa Volpini, che approfitta della ghiotta notizia per ricomparire sulle scene dopo il ritiro a vita privata e la rinuncia al ruolo di consigliere di opposizione a seguito alla sconfitta elettorale.

La responsabilità è puramente tecnica? Così sembra pensarla Olivetti, leggendo tra le righe del Comitato Cittadino in Difesa dell’Ospedale: il problema, a detta loro, riguarda SOLO la carenza di personale specificatamente formato.

🔴 Entrambi hanno in parte ragione ma, parallelamente, ENTRAMBI scelgono di ignorare l’elefante nella stanza: LA RESPONSABILITÀ È POLITICA.

Ed è politica nel senso più ampio del termine. È una responsabilità BIPARTISAN, figlia di decenni di tagli alla Sanità Pubblica a beneficio di quella privata, di assenza totale di prospettiva (e la gestione sanitaria dell’emergenza covid lo ha dimostrato) che da trent’anni contraddistingue i governi – nazionali, regionali e locali – tanto di centrodestra quanto di centrosinistra.

È la responsabilità di chi ha votato le varie Spending Review, di chi ha approvato il pareggio di bilancio in costituzione, di chi ha fatto dell’austerità imposta dall’UE una linea di indirizzo politico. Di chi considera alcune facoltà universitarie ancora un club esclusivo per pochi eletti, scegliendo di non investire in formazione, accesso al diritto allo studio, supporto educativo. Di chi sceglie alla medicina territoriale e alla pianificazione antepone una visione miope di riorganizzazione sanitaria ospedalo-centrica e medicalizzata. Di chi preferisce soddisfare gli appetiti immediati dei blocchi elettorali che rappresenta, siano essi gli imprenditori della Sanità privata o le assicurazioni sanitarie convenzionate, tanto care ad alcuni sindacati.

Non venissero quindi a spacciarsi per “verginelli” appena caduti dal pero. Invece di scrivere comunicati (o delegarli a terzi) che spostano l’attenzione dalla luna al dito, raccontateci la realtà che ci aspetta tra attese, congestioni, sovraffollamento, accessi non garantiti e sicuri per tutti coloro che visitano la città, e chiedete conto ai partiti che vi sostengono delle scelte fatte a TUTTI I LIVELLI DECISIONALI.

Un anno fa iniziammo la nostra campagna elettorale a Senigallia con uno slogan: “Volpini e Olivetti due facce della stessa medaglia”. La realtà ha la testa dura, e sta qui a ribadirlo.

Potere al Popolo Senigallia

Redazione Senigallia Notizie
Pubblicato Giovedì 8 luglio, 2021 
alle ore 15:37
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura