SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Parcheggi gratis per le donne residenti incinte e Senigallia

Li chiede Fratelli d'Italia

1.838 Letture
commenti
Sì Con Te Superstore Senigallia - Strada S. Angelo Senigallia (AN) - raccolta punti
Parcheggi a pagamento, strisce blu
A Senigallia le donne residenti incinte o con figli da 0 a 12 mesi di età, presto potranno richiedere il “Contrassegno Identificativo Temporaneo” (CIT) per parcheggiare gratuitamente negli stalli delimitati dalle strisce blu in tutto il Comune.
 

Fratelli d’Italia, al prossimo Consiglio comunale, presenterà una Mozione per far istituire questa nuova norma. “La nostra è una “battaglia” di civiltà ed è coerente con quelle che sono da sempre le nostre priorità – ha detto Davide Da Ros, Capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale e primo firmatario della mozione – Per noi le politiche per agevolare le mamme, così come le famiglie, sono elementi centrali per una comunità cittadina. Basterà quindi richiedere il pass alle donne residenti incinta e alle neomamme, per parcheggiare gratuitamente in tutto il territorio cittadino”.
 
Di seguito la Mozione di Fratelli d’Italia che verrà presentata al Consiglio comunale del 29 dicembre 2020:
MOZIONE: Istituzione del “Contrassegno Identificativo Temporaneo” per le donne residenti nel Comune di Senigallia in stato di gravidanza o con prole neonatale per parcheggiare gratuitamente negli stalli delimitati dalle strisce blu” – ex art. 13 Regolamento
Premesso
– che molte città hanno, da diversi anni, provveduto a realizzare posti auto riservati a donne in gravidanza e alle neo mamme; 
– che il vigente Codice della Strada non ricomprende le donne in stato di gravidanza tra le categorie di automobilisti per le quali sia possibile istituire zone di parcheggio riservato;
– che è possibile dotare di apposito contrassegno le mamme in gravidanza e/o con prole neonatale destinati alle suddette categorie;
– che provvedere ad una dettagliata regolamentazione delle modalità di richiesta, di rilascio e d’uso dei tagliandi, che convenzionalmente vengono denominati “Contrassegni Identificativi Temporanei”, ed al fine di garantire una corretta applicazione delle norme, viene stabilita una durata massima di validità del contrassegno;
Considerata
la difficoltà di movimento per le donne in stato di gravidanza e per le neomamme;
IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA
il Sindaco Massimo Olivetti, l’Assessore ai servizi sociali Cinzia Petetta e l’Assessore alla Viabilità Nicola Regine e l’Amministrazione tutta:
– ad istituire un “tagliando rosa”, denominato “CONTRASSEGNO IDENTIFICATIVO TEMPORANEO”, per il parcheggio gratuito negli stalli recanti le strisce blue, riservato alle donne in gravidanza dal 3° mese (lo stato di gravidanza dovrà essere certificato dal medico specialista in ginecologia) e alle madri di bambini fino all’età di un anno e mezzo, nel Centro Storico e nelle vicinanze di ospedale, poliambulatorio e Stazione FFSS, ovvero nelle seguenti aree: Piazza Simoncelli, Piazza delle Erbe, Parcheggio Ospedale, Parcheggio Poliambulatorio, Zona Stadio, Zona Portici Ercolani, Zona Dogana Vecchia, Parcheggi H muta, Via Pisacane, Stazione Ferroviaria.
– a stabilire che per ogni soggetto, regolarmente certificato, sarà rilasciato un solo “Contrassegno Identificativo Temporaneo”, su cui verranno riportate le targhe di un massimo di due veicoli, che dovranno essere di proprietà della richiedente o di un componente del suo nucleo familiare oppure concesse in uso alla stessa secondo le modalità previste dalla Legge per la validità dei benefici indicati nel presente atto; 
– a stabilire che la conduzione e/o l’uso del veicolo, con il “Contrassegno Identificativo Temporaneo”, è consentito alle sole persone titolari, che siano conducenti e, nel caso delle neo mamme, con la condizione obbligatoria che il bambino sia effettivamente a bordo nel momento della sosta.
Il Contrassegno “Identificato Temporaneo” potrà essere rilasciato al soggetto avente diritto, previa richiesta scritta. L’istanza dovrà contenere le generalità del richiedente, i dati identificativi del veicolo e la presa d’atto che, in caso di sopravvenuta mancanza di requisiti richiesti, il contrassegno non potrà essere più utilizzato e dovrà essere restituito tempestivamente.
 
Alla richiesta del Contrassegno Identificativo Temporaneo dovranno essere allegati: 
– (A) il certificato medico in originale, redatto dal medico specialista, oppure la dichiarazione della data di nascita del figlio; 
– (B) copia della patente di guida;
– (C) carta di circolazione del veicolo.
 
Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia
Davide da Ros
Marcello Liverani
Massimo Montesi
Silvia Tomassoni
 
Fratelli d'Italia Senigallia
Pubblicato Lunedì 28 dicembre, 2020 
alle ore 11:21
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura