SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Marche zona arancione: Acquaroli sorpreso, noi affatto”

I sindacati: "le cifre parlano chiaro, importante confronto aperto"

Cuochi Ancona
sanità, ospedali, interventi chirurgici

La decisione del Governo di inserire le Marche tra le zone arancioni ha causato il malumore del presidente Acquaroli, ma non ha sorpreso i sindacati Cgil, Cisl e Uil, che evidenziano.


“Sicuramente il Presidente della Regione conosce bene i dati e ha il quadro preciso della situazione, cosa di cui noi non disponiamo.

Da quello però che sappiamo e soprattutto ascoltando coloro che operano negli ospedali, negli ambulatori nel territorio, nelle strutture residenziali, non c’è proprio da meravigliarsi”.

Secondo i dati giornalieri forniti dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS), nelle Marche, precisano le sigle sindacali, il 37% dei posti letto di terapia intensiva è occupato da pazienti Covid, ben oltre la soglia critica di saturazione (30%) e anche superiore alla media nazionale (34%).

Ma preoccupa soprattutto il quadro dei ricoveri in altri reparti (area non critica) dove i posti letto occupati da pazienti Covid nelle Marche raggiungono addirittura il 58% superando ampiamente la soglia di saturazione (40%) e la media nazionale (50%).

In pratica le Marche sono la quinta regione, dopo Trentino, Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, ad avere la percentuale più alta di ricoveri Covid sul totale dei posti letto.

“Questo non è il momento delle polemiche ma quello in cui tutti, dalle istituzioni ai singoli cittadini, sono chiamati a fare la propria parte con il massimo rigore e senso di responsabilità.

Chiediamo pertanto alla Regione, aldilà delle valutazioni su come le Marche sono rientrate nella zona arancione, di mettere a disposizione tutti i dati utili a conoscere nel dettaglio il quadro della situazione e favorire un confronto aperto”, concludono in sindacati.

Commenti
Solo un commento
fredvargas
fredvargas 2020-11-18 09:13:45
si è arrabbiato perché l'indice Rt non è stato calcolato nella settimana che voleva lui invece che in quella giusta.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura