SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“A tre settimane dalle elezioni l’ipocrisia del centrosinistra è già insopportabile”

A dirlo è Alessandro Merli, candidato a sindaco di Senigallia con Potere al Popolo

1.332 Letture
commenti
Alessandro Merli

In queste settimane di “mercato delle vacche”, in cui quasi tutti i candidati consiglieri non fanno che sponsorizzare la propria candidatura su facebook e nelle testate online, noto che più di un candidato consigliere del centrosinistra denuncia, tra i propri punti programmatici, lo sfruttamento nel mondo del lavoro stagionale.

Da attivista di Potere al Popolo non può che farmi piacere che, finalmente, le condizioni precarie e i salari da fame, che i lavoratori del turismo e della ristorazione sono costretti a subire ogni anno, entrino, guarda caso, a far parte dell’“agenda politica” locale. Voglio dire, è il primo punto del nostro programma amministrativo!

Mi fa sorridere, però, che simili rivendicazioni vengano fuori da quella stessa compagine elettorale che, a detta loro, è in continuità con le precedenti amministrazioni di centrosinistra. Amministrazioni che – ed è proprio qui il problema – di anno in anno hanno consolidato quella saldatura tra governo della città e imprenditoria del turismo. Un “sodalizio” stretto con il sudore e i sacrifici di migliaia di lavoratrici e lavoratori della Spiaggia di Velluto, che ha fatto di Senigallia una città ad uso e consumo del turismo di alta stagione.

Nel sottobosco di disagio e sfruttamento di questa città vetrina, come di tante altre città della riviera marchigiana, però, noi ci siamo stati e continueremo ad esserci a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori che nella campagna mai più sfruttamento stagionale e con il sostegno diretto di USB in tempi di pandemia hanno manifestato contro le briciole stanziate dal Governo e che in tempi di ordinario sfruttamento come quelli di questa falsa ripartenza pretendono: salario minimo, sicurezza e condizioni di lavoro dignitose, il rispetto dell’unico contratto collettivo nazionale. E continueremo, con loro, a sostenere la lotta al lavoro grigio e nero, le uniche certezze di una stagione sempre più precaria.

Non possiamo, quindi, accettare che il centrosinistra, silente e complice in più di un’occasione, si permetta strumentalmente di far sue battaglie in cui è esso stesso a rappresentarne il principale nemico, come quelle che riguardano i diritti di chi lavora.

Alla loro ipocrisia risponderemo con azioni concrete: ci vediamo in spiaggia nei prossimi giorni…

da Potere al Popolo Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno