SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Comitato Difesa Ospedale Senigallia: “Nessuna sala d’aspetto per i familiari dei pazienti in Pronto Soccorso”

"Obbligati a stazionare fuori, sotto il sole e senza alcun riparo"

2.073 Letture
Un commento
Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova
Veduta esterna del pronto soccorso dell'ospedale di Senigallia

Il Comitato augura di cuore buon Ferragosto. Mangialardi e Volpini fate un augurio anche voi ai pazienti che accedono al P.S. per un controllo o un eventuale ricovero.

E fatelo anche ai loro familiari che, non avendo una sala d’aspetto a norma per accedere in sicurezza nel Servizio causa un DPCM ancora in vigore, sono obbligati a stazionare fuori, sotto il sole (ieri 36 °) e senza alcun riparo se non quello di un’ombra benefica che li rinfresca, per usare un eufemismo.

Meno comizi in giro per le Marche e meno impegno a preparare le liste civetta (termine appropriato per l’occasione delle elezioni salvo dissolversi subito dopo).

Non era il caso invece di dare dignità a questi cittadini installando una tenda che li refrigerasse almeno un po’ in attesa di conoscere la decisione sanitaria riguardante il loro familiare?

Ricordiamo che abbiamo segnalazioni di attese anche di 7 (sette) ore di pazienti entrati al P.S. e che, con il Covid19 ancora nell’aria, non è una cosa per niente rassicurante

Inoltre, sempre i nostri politici, avrebbero potuto provvedere anche a far tenere aperto il Bar dell’Ospedale in quanto, essendo chiuso TUTTO IL WEEKEND, i familiari non hanno nemmeno possibilità di accedervi per rinfrescarsi.

E con questi caldi è una cosa da terzo mondo rimanere sotto il sole.

Ci chiediamo: perché il sabato e la domenica il Bar non può fare gli stessi orari degli altri giorni: 06.30 – 15.00?

Per la sicurezza? Ma allora gli altri giorni perché è aperto dalle ore 06.30 alle ore 15? Non ci sono spiegazioni logiche.

Quale accordo è stato stipulato dall’Amministrazione Ospedaliera con la ditta appaltatrice in merito a questa decisione?

Naturalmente i lavoratori tutti del Servizio del Pronto Soccorso non possono far altro che subire anche loro questo ulteriore e incolpevole disservizio a fronte della loro opera estremamente qualificata, professionale, dignitosa e umana.

A tutti loro, ai nostri Eroi, va il nostro più sincero augurio di buon lavoro. Noi non lo dimentichiamo mai.

I pazienti invece meritano e aspettano una risposta immediata.

 

da: Comitato Cittadino a difesa dell’Ospedale di Senigallia

Commenti
Solo un commento
octagon 2020-08-16 13:00:54
cit. E fatelo anche ai loro familiari che, non avendo una sala d’aspetto a norma per accedere in sicurezza nel Servizio causa un DPCM ancora in vigore... è errato, non è per il covid! Non si può accedere alla sala d'aspetto perché lì, TEMPORANEAMENTE, si è trasferita la postazione triage, dopo anni, con insistenza, il sindaco aveva promesso che avrebbero messo in sicurezza gli operatori del triage da aggressioni e da alcuni soggetti che andavano in escandescenza, molti operatori sono stati malmenati da questi soggetti ed alcuni con danni fisici, finalmente si metterà fine a questo problema, non che non ce né siano altri, ma questo era importantissimo perchè non era possibile prendere le bastonate da ubriachi o drogati. i lavori finiranno per il 15 settembre è riguarderà anche l'abbattimento di un muro, pertanto l'area cantiere è stata messa in sicurezza per questi lavori. Quello che credo dovevano prevedere un'altra sala, ma poi il covid ci ha messo lo zampino...
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura