SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Continuano i controlli dei Carabinieri per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

41 le persone denunciate nella sola  giornata del 23 marzo: 13 a Senigallia

Albergo Bice - Nuova sala convegni - Hotel e ristorante - Senigallia

Serrati continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona, anche in ossequio alle direttive impartite dal locale Prefetto, volti a far rispettare le disposizioni governative per il contrasto ed il contenimento del diffondersi del virus COVID-19.

Nel corso dei servizi di ieri, che hanno visto dispiegati in provincia oltre 200 Carabinieri,  sono state controllate 743 persone e 452 esercizi. Complessivamente 41 le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale (14 la Compagnia Carabinieri di Ancona, 13 Senigallia, 10  Jesi, 2 Osimo e  2  Fabriano) di cui tre anche per false attestazioni a Pubblico Ufficiale e una per detenzione ai fini di spaccio.

Molti sono i cittadini che ancora non sono entrati in piena sintonia con le restrizioni necessariamente imposte. La riprova ne è data dai controlli operati dalla Compagnia Carabinieri di Ancona lungo la trafficata via Flaminia, all’altezza dello scalo ferroviario di Palombina, dove, durante il pomeriggio di ieri, per circa due ore, è stato predisposto un posto di blocco con il controllo di tutti i mezzi in transito. 

In quel breve lasso di tempo, sono state  identificare più di 250 persone, acquisite 196 autocertificazioni che saranno minuziosamente controllate per verificarne la fondatezza, nonché denunciare 5 persone per aver violato l’art. 650 del c.p. Tra i denunciati, anche un uomo che ha falsamente dichiarato di essere socio di una ditta presso la quale invece è risultato estraneo. L’interessato, quindi, è stato denunciato anche per false attestazioni a Pubblico Ufficiale.

Infine, i Carabinieri della Stazione di Chiaravalle hanno denunciato due uomini sia per il 650 che per false attestazioni P.U., in quanto controllati domenica in quel centro riferivano di essersi recati a fare la spesa in un supermercato che in realtà in quella giornata è risultato chiuso.

Commenti
Solo un commento
Ingrao
Ingrao 2020-03-25 13:01:27
Controllate anche le ditte a Senigallia che vengano applicate tutte le norme di sicurezza e vengano dati tutti i dpi previsti per legge.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione