SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto

“Senigallia, via Colombo e via Cavalieri di Vittorio Veneto sott’acqua dopo ogni pioggia”

Sotto la lente d'ingrandimento i lavori post alluvione

1.750 Letture
commenti

Basta un qualsiasi temporale e la strada si trasforma in un torrente di fango con la conseguenza diretta di frequenti allagamenti di cantine e piani sotto il livello stradale.

E’ questa la situazione con cui convivono i residenti dell’area di via Cavalieri di Vittorio Veneto e via Colombo, compresa tra la statale 16 ed il Ponterosso.

Una situazione che è iniziata dopo i lavori effettuati al sistema fognario dopo l’alluvione 2014. Oramai esasperati i residenti di 14 stabili si sono rivolti all’Unione Nazionale Consumatoriallo scopo di trovare una soluzione ad un problematica che non fa dormire sogni tranquilli agli abitanti della zona.

A cavallo tra il 2016 ed il 2017 – spiega l’Avv. Canafoglia – sono stati effettuati dei lavori nel sistema fognario che stanno comportando delle anomalie: mentre nelle strade limitrofe l’acqua defluisce regolarmente, in quel tratto non viene smaltita dal sistema causando così l’allagamento delle proprietà private”. Episodi che si ripetono anche con piogge relativamente modeste: “bastano dei semplici temporali, non delle bombe d’acqua per intenderci, per fare accumulare 50 centimetri di acqua sulla strada e nelle abitazioni, e oltre 1,3 metri d’acqua nelle cantine. Tutto ciò prima di quei lavori non accadeva”.

L’ultimo episodio si è verificato il luglio scorso (ndr: mercoledì 10): in quell’occasione la via è stata praticamente allagata con oltre 30 centimetri di acqua, ma nei punti più bassi il livello era ancora più elevato, finendo quindi nei garage ma anche negli appartamenti situati al pian terreno.

Allagamenti in via Colombo e via Cavalieri di Vittorio VenetoAllagamenti in via Colombo e via Cavalieri di Vittorio VenetoAllagamenti in via Colombo e via Cavalieri di Vittorio Veneto

Una problematica che però non sarebbe riconducibile all’otturazione dei condotti: “Non appena ha smesso di piovere – continua Alessandro Barucca – sono andato a vedere il fosso Sant’Angelo e l’acqua riempiva a malapena il tratto centrale: tombini e caditoie erano puliti”.

Siamo stanchi di questa situazione che si verifica ogni volta che piove in modo un po’ più intenso – hanno affermato i residenti intervenuti  – Non si spiega come possa bastare anche un quarto d’ora, anche senza che ci sia la bomba d’acqua – per far diventare la nostra zona un lago”.

A finire sotto la lente d’ingrandimento del Comitato dunque i lavori svolti alle fogne, su cui i residenti vorrebbero vedere chiaro: “Abbiamo chiesto al comune la documentazione sui lavori svolti ma, a 60 giorni dalla richiesta ufficiale – racconta Canafoglia – non abbiamo avuto ancora alcun tipo di risposta. Chiediamo al Comune ed a Multiservizi un incontro per discutere sulle soluzioni attuabili. Il silenzio dell’amministrazione è ancora una volta assordante: urge una soluzione al più presto. I residenti non vogliono rimborsi in merito alle spese che hanno dovuto sostenere di tasca loro ma auspicano una soluzione celere: gli immobili vanno incontro ad una svalutazione e, ancora più grave, le persone rischiano ogni volta di farsi male”.

Allagamenti in via Colombo e via Cavalieri di Vittorio VenetoAllagamenti in via Colombo e via Cavalieri di Vittorio VenetoAllagamenti in via Colombo e via Cavalieri di Vittorio Veneto

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura