SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, CasaPound risponde ad Arvultùra

Lamona: "vogliono decidere loro chi sia legittimato ad avere uno spazio politico e chi no"

2.962 Letture
commenti
Al Vicoletto da Michele - Ristorante e pizzeria a Senigallia
Incontro sulla Siria di CasaPound

“Ci troviamo nostro malgrado costretti a dover replicare allo scadente comunicato confezionato dallo Spazio Autogestito Arvultùra – si legge in una nota di Andrea Lamona, coordinatore regionale di CasaPound Italia Marche – nel quale gli estensori dello stesso pretenderebbero di decidere chi sia legittimato ad avere uno spazio politico e chi no. E ci sorprende che siano proprio questi individui a parlare di spazi pubblici: probabilmente non gli basta avere avuto in dote dall’amministrazione comunale la loro sede (ed è tutto dire il fastidio che gli ha procurato recentemente chi gli ha fatto i conti i tasca)”.

“Innanzitutto – spiega Lamona – sono inaccettabili le dichiarazioni diffamatorie fatte nei confronti dell’associazione umanitariaSolidarité-Identités. I volontari di SOL.ID. hanno portato nelle loro missioni cospicui fondi, beni di prima necessità e materiale sanitario (tra cui due ambulanze e un’incubatrice neonatale nel caso della Siria) raccolti nelle numerose iniziative che si svolgono regolarmente in tutto il territorio italiano, oltreché personale qualificato che ha operato ed opera nel difficile contesto della guerra civile siriana”.

La protesta degli attivisti di Arvultùra davanti all'hotel che ha ospitato l'incontro di Sol.Id.“Le falsità riportate nel loro comunicato – continua la nota – estrapolate da reportage giornalistici di infimo valore, fanno parte della consueta prassi politica di chi necessita della menzogna sistematica per giustificare la propria presenza e la propria violenza. Ne sono un chiaro esempio i metodi di stampo mafioso (che impettiti sbandierano dall’alto della loro inutilità) utilizzati per intimorire gli incolpevoli albergatori della nostra povera città nei giorni precedenti la conferenza dello scorso 20 maggio. O il ridicolo espediente del dossier informativo da recapitare a chissà chi”.

“Ovviamente – conclude Lamona – respingiamo al mittente le infamanti accuse ed auspichiamo che i cittadini senigalliesi partecipino di persona alle nostre prossime attività, per toccare con mano la reale natura delle nostre iniziative”.

 

da Emanuele Mazzieri

Commenti
Ci sono 3 commenti
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2017-05-27 07:51:46
Gli si da fin troppa importanza a quel manipolo di "(...omissis...)" foraggiati e spalleggiati dall'Amministrazione locale. La loro dialettica, verbale e fisica, è sempre violenta e anti democratica. O la pensi come loro o sei fascista, razzista e xenofobo. E' sempre stata così la sinistra, in ogni parte del mondo, non c'è da meravigliarsi. Messi in gruppo fanno i "bulletti", presi singolarmente basta una pernacchia per farli scappare. A loro tutto è permesso, anche manifestare senza autorizzazione. Il loro "Guru", Nicola Mancini, "abbaia" sempre con il megafono in mano andando contro lo Stato, ma si scorda il "ragazzo" che è proprio lo Stato a versargli ogni 27 del mese lo stipendio visto che è diventato titolare di una cattedra grazie al decreto "buona scuola" di Renzi. L'incoerenza fatta persona! L'anarchia regna nel loro Dna, non conoscono regole e principi, nn sanno cosa vuol dire la parola "rispetto".
Ingrao
Ingrao 2017-05-27 14:26:20
sono in 4 cosa pond in 5 con liverano e197 mi piace i voti di tutta la destra marchigiana wah ah ah ah
BlackCat
BlackCat 2017-05-28 15:30:36
Bla bla bla...
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura