SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Cgil, Cisl e Uil: accordo sul bilancio con l’amministrazione di Senigallia

Preoccupati per l'aumento tari, i sindacati ottengono un fondo per la povertà, gli alloggi 'erp' e il mantenimento dei servizi sociali

3.182 Letture
commenti
Al Vicoletto da Michele - Ristorante e pizzeria a Senigallia
Il confronto tra amministrazione comunale di Senigallia e le sigle sindacali sul bilancio di previsione 2016

Preoccupati per gli effettivi aumenti della TARI che coinvolgeranno sia il mondo delle imprese che le famiglie ma allo stesso tempo soddisfatti per l’accordo raggiunto con l’amministrazione su altre questioni. Con queste parole Cgil, Cisl e Uil di Senigallia hanno preceduto l’approvazione in consiglio comunale del bilancio di previsione armonizzato 2017-2019 che si è votato lunedì 30 gennaio al termine di una lunga e “calda” seduta consiliare.

L’accordo stipulato dalle organizzazioni sindacali prevede infatti alcune misure di rilievo per le fasce sociali più deboli. Tra queste vi è un fondo speciale per il contrasto alla povertà (con un occhio speciale alla popolazione più anziana) pari a 200 mila euro, l’assegnazione di almeno 42 alloggi di edilizia residenziale pubblica, il mantenimento dei servizi sociali e la promessa che le tariffe per i servizi a domanda individuale non subiranno aumenti.
Oltre a ciò i sindacati hanno cercato e ottenuto la rateizzazione della TARI fino a quattro tranches per alleviare l’aumento della tassa (precedentemente le rate erano tre);

Vi è “soddisfazione – si legge in una nota stampa – per il confronto costruttivo che si è svolto con il Comune di Senigallia in materia di bilancio preventivo 2017, che ha portato alla stipula di un accordo che contiene molte delle sensibilità espresse al tavolo sia dalle organizzazioni sindacali sia dall’amministrazione comunale“.

Importante è – concludono i rappresentanti di Cgil, Cils e Uil – aver condiviso con l’Amministrazione comunale la necessità di individuare e consolidare percorsi per la gestione congiunta dei servizi con gli altri Comuni, inizialmente anche attraverso forme associative istituzionali che, auspichiamo, abbiano come obiettivo finale le fusioni tra i Comuni stessi“.

 

 

Foto di repertorio (maggio ’16)

Commenti
Ci sono 8 commenti
BlackCat
BlackCat 2017-01-31 11:00:25
Sindacalisti (...omissis...)!
octagon 2017-01-31 14:47:04
si vede dalle facce che siete preoccupati!
giulio 2017-01-31 16:07:57
Tra i Sindacati c'è soddisfazione. Meno male. I diritti dei cittadini vessati sono salvi.Vittoria!
Ora cerchiamo di capire perchè c'è da stare tranquilli: " hanno cercato e ottenuto la rateizzazione della TARI fino a quattro tranches".
Avete capito? Prima le rate erano tre. Ma ora sì che si ragiona; c'è una rata in più!
Ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere.
Un saluto a tutti i lettori di Senigallia Notizie.
BlackCat
BlackCat 2017-01-31 16:26:26
Invece di non far impoverire ulteriormente i cittadini con nuove tasse si preoccupano di creare fondi per la povertà ovvero per quei cittadini che si impoveriscono per pagare tutte le tasse...

Ma agire a monte non sarebbe meglio invece di fare i portaborse dei politici?
Mario2 2017-01-31 21:55:01
Svendita totale signori, il senso di decenza a quanto sta?
octagon 2017-02-01 06:57:42
Più ci penso più mi fa inc@@@@are questa notizia! Che pezzi di ....
favi umberto 2017-02-01 08:15:43
si sono venduti per un piatto di lenticchie
bimi 2017-02-01 20:26:42
E certo che approvano! Vorrei vedere quale di questi signori dovrà fare i conti con gli aumenti nella sua attività.. facile dire di sì quando non ci si rimette nulla!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura