SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Servizi sociali Comune di Senigallia: Liverani, “disparità trattamento tra italiani e stranieri”

Il coordinatore di Fratelli d'Italia a Girolametti e Mandolini: "Il Comune non applica due DPR che darebbero equità. Perché?"

3.215 Letture
commenti
Marcello Liverani

 “Come sempre sig. Liverani le chiacchiere stanno a zero”.

Come prima cosa La ringrazio, Dott. Girolametti, per avermi voluto cortesemente rispondere, cosa che apprezzo, e non è una battuta, in quanto per me la politica è “dialogo”, ed in quattro anni è la prima volta che ho il piacere di vedere una risposta da parte dell’Amministrazione, addirittura due tutte insieme, la Sua e quella del Dott. Mandolini, cosa che sicuramente apprezzo al di là delle “battute” e/o “scaramucce” dialettiche.

Capisco il suo “disappunto”, Dott. Girolametti, su quanto avevo scritto in merito agli stipendi comunali, ma dopo quattro anni che scrivo Lei dovrebbe aver capito la mia “vena satirica”, è un vizio di noi romani quello di usare le battute. Conosco benissimo le questioni economiche locali, non sono stipendi da favola, se mai l’avessi pensato Lei sa benissimo che non mi sarei fatto remore a scriverlo, ma così non è stato. I 1.000 euro di un Assessore sono più che accettabili, però, come oggi una persona ha detto leggendo il suo comunicato, “se per avere un appuntamento con un Assessore passano 8 mesi, forse quei 1.000 euro sono anche troppi”. E’ una battuta che hanno postato su Facebook leggendo quanto da Lei scritto, battuta che comunque corrisponde a verità.

Leggo però che forse Lei non è ben informato sulle “Pensioni Baby”, non dovrei essere io a fornirLe “dettagliate informazioni”, ma dovrebbe Lei sapere che il 29 dicembre 1973 fu il governo di Mariano Rumor (DC) ad inaugurare la stagione delle baby pensioni, con un Dpr (Decreto del Presidente della Repubblica, all’epoca Giovanni Leone) destinato ai dipendenti pubblici che avessero lavorato per 14 anni, sei mesi e un giorno, se donne sposate e con figli; meno generose (si fa per dire) le condizioni per gli altri, ossia 20 anni per gli altri statali, 25 anni per i dipendenti degli enti locali. Non è quindi il mio caso visto che ho lavorato per 33 anni, 6 mesi e 3 giorni. Ho sempre capito il risentimento delle persone normali su certi emolumenti, che io stesso condivido da sempre, ma leggi e regolamenti non li ho di certo fatti io, come non li ha fatti il Dott. Fabrizio Volpini che guadagna più del sottoscritto. Nessun problema ovviamente, andiamo avanti.

Nel Comunicato si lamentava la “lentezza” della burocrazia statale, quella esiste e non penso che Lei possa negarlo. Nella lettera che avevo ricevuto era il Cittadino che manifestava questa “lentezza” da parte dell’ufficio preposto al rilascio del contributo per l’affitto, e in effetti penso che si poteva fare in tempi più stretti. Se il Dirigente manca, come Lei scrive, non deve ricadere sul Cittadino l’attesa, chi mi ha scritto ha problemi economici seri, e con la scuola che inizia non le sarebbe dispiaciuto poter usufruire del contributo per acquistare il materiale scolastico ai figli.

Ottimo l’aver ottenuto la quota più alta dalla Regione Marche, di sicuro questo non dispiace. Devo però contraddirla su quanto Lei scrive sull’erogazione di contributi, benefici e/o sostegni, e in questo caso mi rivolgo anche al Dott. Mandolini. Il Comune di Senigallia, nell’inciso il Servizio Affari Sociali, non ha mai applicato il D.P.R. 445/2000 art. 3 e il D.P.R. 394/1999 art. 2 che prevedono il modello ISEE anche per gli extracomunitari. A Senigallia il modello ISEE viene chiesto solamente agli italiani, e agli stranieri chiedete solamente una “autocertificazione”, quindi la disparità di trattamento è totale, perché sapete benissimo che nelle autocertificazioni si può scrivere di tutto e di più perché non sono controllabili, mentre l’ISEE, se chiesto anche allo straniero, vi verrebbe dato direttamente dai Consolati senza possibilità di errori o dichiarazioni mendaci. Mi sbaglio?
Ecco quindi che, come Lei stesso scrive, Dott. Girolametti, “le chiacchiere stanno a zero”, ma non le mie però, perché quello che conta sono “i fatti”, e la disparità di trattamento tra lo straniero e un italiano a Senigallia è sotto gli occhi di tutti.

Mi è dovuta anche una cortese replica al Dott. Mandolini, che in egual misura ringrazio nell’avermi dedicato del tempo per una risposta che sicuramente apprezzo,  uso ovviamente un unico comunicato per non essere troppo “stancante”.

Egregio Dott. Mandolini, nel risponderLe mi corre l’obbligo di farLe notare che i miei non erano “giudizi sprezzanti”, ma delle semplici battute ironiche, come ho già spiegato al Dott. Girolametti. Per equità devo però anche dirLe che le tante lettere che ricevo dai cittadini che hanno a che fare con i Suoi uffici, non sono proprio tenere nei giudizi, le “incavolature” delle persone che vi fanno visita ci sono, alcuni le hanno anche registrate e fatte ascoltare, ergo, forse, qualche “piccola” modalità sarebbe da sistemare, ma questo compete a Lei e all’Assessore, non certo a me, al sottoscritto compete, per scelta propria, il dare voce a chi ha delle lamentele da esporre.

Prendo atto di tutto quello che mi ha voluto gentilmente informare, però, ad oggi, 12 settembre 2016, la persona che mi ha scritto “ancora non ha ricevuto nessuna notizia”. Le pongo quindi una domanda semplice: “Vista la Sua cortesia nell’informarmi di tutto l’iter, cosa della quale La ringrazio, perché non farlo anche con chi, per bisogno vero, sta aspettando il contributo dell’affitto”?

Dando per scontato la Vostra onestà e professionalità, vi chiedo, cortesemente, se l’applicare i due DPR sopra menzionati non darebbero una maggiore equità di diritti sia allo straniero che all’Italiano.

Secondo il sottoscritto si al 100%, perché allora non applicarli? A questa semplice domanda, senza battute, mi sarebbe veramente gradita una risposta.

Cordiali Saluti

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS