SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia

Senigallia: ad Arvultùra incontro con lo scrittore Juri Di Molfetta

Venerdì 3 giugno la presentazione di due libri, che parlano delle "nostre storie"

Il centro di aggregazione giovanile e sede di Arvultura

Venerdì 3 giugno alle ore 21:15 presso lo Spazio Comune Autogestito Arvultùra approfittiamo della presenza dello scrittore Juri Di Molfetta per presentare i suoi ultimi due romanzi: “Oggi tocca a me, una guerra di bande” 2013 e “Una città perfetta” 2015.

Entrambi sono editi per Eris Edizioni, una piccola ma esuberante casa editrice di Torino che si sta facendo largo nel panorama indipendente italiano a suon di ottimi romanzi e un’accurata selezione di fumetti internazionali pluripremiati.

La scelta di curiosa di presentare due romanzi contemporaneamente non è una maldestra ottimizzazione del tempo, quanto il tentativo di creare un ponte, rintracciare il filo rosso che li lega, che lega le storie in essi raccontate a noi, alla nostra generazione, ai nostri tempi.

Presentazione di due libri all'ArvultùraSono storie di Torino, quelle raccontate da Juri, storie attuali ma che affondano le loro radici negli anni ’90 e che si alimentano delle contraddizioni tipiche delle grandi metropoli. Sono storie in cui pezzi di città assolutamente diversi si incontrano o collidono, si fondono solidali o provano ad annientarsi. Nelle storie di Juri vivere vuol dire liberarsi dalla catechizzazione, dalla piatta omologazione, dai soprusi. Vivere è appartenere a qualche cosa. Sono le nostre storie, sono le storie di chi ha iniziato la ricerca della liberà nell’ultima decade dello scorso secolo, o chi inizia a farlo ora, di chi non riesce e non vuole smettere. Juri ha una scrittura punk-hardcore, forte ed efficace.

Diretto e disturbante, è uno tra gli scrittori italiani che ci stanno regalando romanzi non ovvi su quello che è un pezzo importante della società italiana.

Molti si potranno chiedere cosa ci sia in comune tra le storie di Torino e quelle di Senigallia, ma la risposta, non facile o scontata, la lasciamo per venerdì.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno