SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

False fatture per veri tartufi: blitz delle Fiamme Gialle ad Acqualagna

Denunciate 4 persone e sequestrati beni e conti per oltre 1,8 milioni di euro

NetPEC - Mettiti in regola con la PEC
Blitz della Guardia di Finanza del comando provinciale di Pesaro sui finti acquisti di veri tartufi

Fatture false per fittizi acquisti di tartufo. Così tre aziende di Acqualagna, operanti nel commercio del pregiato tubero, sono finite nei guai per un’evasione fiscale che ammonta a quasi due milioni di euro. La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Pesaro sta eseguendo sequestri preventivi per oltre 1,8 milioni di euro sui beni di quattro rappresentanti di tre aziende che hanno fittiziamente acquistato tartufi da due società, una con sede a Roma e una a Giugliano in Campania (NA), quando in realtà si erano approvvigionate da alcuni privati del territorio.

Continua a leggere e commenta su Pesarourbinonotizie.it
Commenti
Solo un commento
BlackCat
BlackCat 2015-11-11 10:00:13
Eh... scoperta l'acqua calda... troppa gente si arricchisce con i tartufi vendendoli in nero e facendo, negl'anni, un capitale non indifferente.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura