SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La battaglia di Max Fanelli passa attraverso Twitter e l’intergruppo sul finevita

Tenuta la conferenza stampa per calendarizzare i lavori sull'eutanasia. E da oggi parte il tweetbombing

2.519 Letture
commenti
Optovolante - Ottica a Senigallia
Alla Camera dei Deputati la conferenza stampa dell'Intergruppo parlamentare "Eutanasia e testamento biologico" per la calendarizzazione della legge sulla c.d. fine vita: da sx, Borletti Buitoni, Cappato e Welby

Si è tenuta giovedì 15 ottobre alla Camera dei Deputati la conferenza stampa dell’Intergruppo parlamentare “Eutanasia e testamento biologico” per la calendarizzazione della legge sulla c.d. fine vita.

Una iniziativa a cui hanno partecipato gli on. Beatrice Brignone (gruppo misto), Lara Ricciatti, Marisa Nicchi e Arturo Scotto (SEL), Pia Locatelli (PSI), Ilaria Borletti Buitoni (Scelta Civica), Stella Bianchi e Silvana Amati (PD), Mina Welby e Marco Cappato (rispettivamente co-presidente e tesoriere dell’ass. Luca Coscioni).

Alla Camera dei Deputati la conferenza stampa dell'Intergruppo parlamentare "Eutanasia e testamento biologico" per la calendarizzazione della legge sulla c.d. fine vita: da sx, Welby e RicciattiTutti insieme per sensibilizzare il Parlamento e i capigruppo della Camera a calendarizzare al più presto i lavori sulla legge di iniziativa popolare sull’eutanasia, avanzata dall’associazione Luca Coscioni per la Libertà di Ricerca Scientifica e sottoscritta da 70.000 cittadini, che dal 13 settembre 2013 giace nei cassetti in attesa di essere inserita nel calendario dei lavori parlamentari.

L’iniziativa arriva dopo la grave decisione che l’ormai noto senigalliese Max Fanelli ha preso in merito all’interruzione delle cure contro la Sla di cui è malato da tempo. Alla Camera dei Deputati la conferenza stampa dell'Intergruppo parlamentare "Eutanasia e testamento biologico" per la calendarizzazione della legge sulla c.d. fine vita: da sx, Brignone e Borletti BuitoniIn merito, proprio la deputata senigalliese Beatrice Brignone (nonché rappresentante del comitato IoStoConMax)ha affermato di essere “qui con l’associazione Luca Coscioni e i parlamentari che hanno aderito all’Intergruppo sul finevita per chiedere ai capigruppo di calendarizzare finalmente una discussione sulla legge del finevita. Una battaglia che Max sta facendo per chi si trova come lui: chiede che chiunque si trovi nella sua condizione possa scegliere fino a che punto la vita sia da ritenersi degna di essere vissuta“.

E dopo questa prima iniziativa se ne terrà un’altra, in maniera molto meno fisica ma ugualmente efficace, promossa dal movimento Possibile: “Dato che i malati terminali non hanno santi in Parlamento, nel weekend 16-18 ottobre 2015 lanciamo il tweetbombing (letter.: bombardamento di tweet, Ndr) con hashtag ‪#‎calendarizzatela‬ a tutti i capigruppo della Camera. Per i diritti dei morenti, dei malati incurabili, dei cittadini. Per il diritto all’autodeterminazione in uno stato laico e libero“.

‪#‎iostoconMax
‪#‎LiberiDiScegliere‬
#‎calendarizzatela

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura