SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Maurizio Mangialardi a tutto campo nel faccia a faccia con Franco Giannini

La chiacchierata col candidato sindaco sostenuto da PD, LCF, Vivi Senigallia, Obiettivo Comune - VIDEO

Eden Beauty Farm -  Benessere a Senigallia
Maurizio Mangialardi durante l'incontro con Franco Giannini

Prosegue la serie che Senigallia Notizie sta proponendo ai suoi lettori, alla scoperta dei sette candidati a sindaco, grazie alle chiacchierate che Franco Giannini ha avuto, con Liverani, Perini, Paradisi, Martinangeli, Sartini, Mangialardi e Battisti.

L’incontro che potete seguire qui è quello con Maurizio Mangialardi, candidato sindaco sostenuto dalle Partito Democratico, La Città Futura, Vivi Senigallia, Obiettivo Comune. Una conversazione molto articolata, dato che la “carne al fuoco” messa da Franco Giannini è stata davvero tanta.

Maurizio Mangialardi e Franco Giannini nella redazione di Senigallia NotizieMaurizio Mangialardi durante l'incontro con Franco GianniniMaurizio Mangialardi e Franco Giannini nella redazione di Senigallia Notizie

Come spiegato nelle pubblicazioni, la formula di queste ultime quattro interviste, realizzate pochi giorni prima della pubblicazione, cambia nella forma rispetto alle prime tre: Senigallia Notizie vi propone infatti il VIDEO integrale dell’incontro, senza riportare la cronaca trascritta, ma lasciando telecamera e microfono accesi in presa diretta e senza tagli. Buona visione.

Commenti
Solo un commento
stefano 2015-05-21 23:03:14
In questa chiacchierata pre-elettoralistica il Sindaco uscente ha utilizzato come spartitura per la sua Ouverture la Complanare.
Evidentemente le grandi paure sono come i grandi amori della canzone di Venditti: "fanno dei giri immensi e poi ritornano". Niente di che. Se non fosse che il Sindaco utilizza una neanche tanto malcelata ironia, che è solito stigmatizzare negli altri ma che poi egli , con una non trattenuta prolassi, sparge a dovizia. Sono necessarie pertanto alcune puntualizzazioni alle sue argomentazioni lardellate da manipolazioni ed amnesie a dir poco paurose.
Sono comunque i numeri che contano e non le chiacchiere a ruota libera. La Complanare è stata presentata come l'opera che toglie il 90% di traffico dalle strade cittadine (sia dalla Valutazione di Impatto Ambientale sia dallo Studio di mercato trasportistico). A tre anni dall' apertura i dati che emergono dalle valutazioni di by-pass veicolare parlano di numeri che nemmeno con il binocolo riescono ad intravedere quella soglia di traffico (sovrastimata) di progetto. E i dati si sono alzati di poco anche in questo periodo che è chiusa la statale per i lavori sul ponte. Il Signor Mangialardi ne è a conoscenza? Farebbe bene pertanto a riflettere su certe cose piuttosto che lanciarsi in volteggi alla Lola Falana. E poi nell'asserire che la Complanare sia pagata da Società Autostrade ci vorrebbe maggiore cautela : al Ministero delle Infrastrutture ,all’ Ufficio di Missione per le Opere , hanno parlato diversamente. Eh, si! E’ bene guardare oltre il proprio naso e proiettare l’Opera in ambito Regionale , magari collegandola alla Quadrilatero. Chissà, con lo sparigliare di carte che c’è stato in questa tornata elettorale da certe ovattate stanze della Regione certi prolungati silenzi potrebbero trasformarsi in incontenibili chiacchiericci. E poi il Sindaco dovrebbe anche dire perché certi svincoli sono stati aperti in fretta e furia solamente in occasione della drammatica situazione dell’alluvione? E perché sono diversi rispetto a quelli presenti sul PRG ? Basta vedere il PRG on line., Perché questo non viene aggiornato ? E perché all’Unità di Bacino Regionale il progetto dello svincolo non è stato portato per l’Autorizzazione? Sono cose che un Sindaco, che sostiene che del suo operato ( e di quanto afferma ) ne risponde solo alla Città, alla città poi deve rispondere. Altro piccolissimo particolare ( si fa per dire) : dopo sette anni sette dall’immissione in possesso , dopo quattro anni quattro dall’apertura della Terza Corsia e dopo tre anni tre dall’apertura della Complanare la Società Autostrade deve ancora pagare gli espropri. Ma non era l’Assessore prima ed il Sindaco Mangialardi poi quella persona che passava casa per casa a tranquillizzare gli espropriati che si sarebbe fatto garante con Società Autostrade per la liquidazione ?
Pertanto al Sindaco uscente che dire ? Se si pretende rispetto dagli altri , tanto più lo si deve pretendere da sé stesso verso gli altri, e quella subdola ironia di bassa lega ( e fuori luogo) non è di certo un buon viatico per la campagna elettorale. stefano bernardini
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura