SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Centri massaggi di Senigallia, confermati i domiciliari per il cinese arrestato

Prostituzione: individuati tra i clienti abituali altri professionisti e pensionati della zona

4.423 Letture
commenti
Centro Massaggi chiuso dalla Polizia

J.M., il cittadino cinese arrestato con l’accusa di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione all’interno di un centro massaggi, rimarrà agli arresti domiciliari.


A comunicarlo è il personale del Commissariato di Polizia di Senigallia, che nel marzo 2015 lo aveva arrestato assieme ad un’altra persona per i reati sopra menzionati.

“Il Tribunale di Ancona ha rigettato ogni richiesta di liberazione ed ha confermato sostanzialmente l’impianto accusatorio – spiega la Polizia – secondo il quale l’uomo era pienamente consapevole della prostituzione svolta all’interno del centro massaggi e ne curasse anche la gestione economica, nonostante non fosse formalmente il titolare del centro stesso: ciò è emerso nelle attività di indagine che hanno consentito di ascoltare numerosi testimoni, i quali hanno confermato di aver pagato nelle mani di J.M.”.

Nel frattempo proseguono gli accertamenti: diversi professionisti e pensionati, anche residenti in Comuni o Province limitrofe, sono risultati essere clienti dei centri massaggi e hanno confermato la tipologia di prestazioni rese, anche senza alcuna esplicita richiesta, da parte delle donne cinesi che vi operavano: “una conferma – conclude il Commissariato – che tale modo di fare fosse assolutamente consueto”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno