SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, rilievi batimetrici lungo il letto del fiume Misa

L'acqua, in alcuni tratti attraverso il centro storico cittadino, arriva alla caviglia: serve l'escavo - FOTO

4.710 Letture
commenti
Marche Notizie - Marchenotizie.info
rilievi batimetrici lungo il letto del fiume Misa nel tratto che attraversa il centro storico di Senigallia

Personale della Gestiport ha messo in atto, nella mattinata di venerdì 13 marzo, alcuni rilievi batimetrici lungo il letto del fiume Misa nel tratto che attraversa il centro storico di Senigallia.

L’ispezione, realizzata per verificare l’altezza del fondale in prospettiva del dragaggio del fiume, ha permesso di verificare ciò che si temeva e poteva vedere anche a occhio nudo: in alcuni tratti, come quello che dal ponte Garibaldi arriva fino a ponte II Giugno, l’acqua arriva alla caviglia o poco più. Il fondale, infatti, nel tratto finale del fiume è molto più alto di quello che dovrebbe essere per via delle enormi quantità di detriti, ghiaia e fango che arrivano fino a valle in caso di piena: il che ha ridotto notevolmente, negli anni, la portata del fiume.

I rilievi hanno quindi messo in luce che l’escavo dell’alveo fluviale è assolutamente necessario per evitare che ad ogni pioggia, nemmeno troppo abbondante, il livello si alzi in poco tempo ai livelli di guardia. Di questo si sta parlando, infatti, tra Comune, Provincia e Regione, da diverso tempo: rendere più sicuro il fiume Misa che, quando attraversa il centro storico di Senigallia, rischia di esondare con appena una nottata di pioggia.

Commenti
Ci sono 6 commenti
Harrylacarogna
Harrylacarogna 2015-03-14 14:56:04
I rilievi hanno quindi messo in luce che l’escavo dell’alveo fluviale è assolutamente necessario per evitare che ad ogni pioggia, nemmeno troppo abbondante, il livello si alzi in poco tempo ai livelli di guardia. Di questo si sta parlando, infatti, tra Comune, Provincia e Regione, da diverso tempo: rendere più sicuro il fiume Misa che, quando attraversa il centro storico di Senigallia, rischia di esondare con appena una nottata di pioggia.
Hanno fatto la scoperta dell'acqua calda!!!
ERA ORA!!!!!
un povero tra i poveri (di politica) 2015-03-14 16:04:44
"ANCORA" Da quanto tempo lo vado dicendo e questi ancora sono li a decidere cosa fare. Ma si vedeva ad occhio nudo senza calarsi nel fiume. Ma nei momenti di secca lo guardate il fiume o solo quando fa paura. Questo è il modo di controllo che fate? E' passato quasi un anno dall'alluvione e ancora dovete decidere se abbassare il letto del fiume. Ma mandate un escavatore nel fiume e pulite e scavate ma dal ponte della ferrovia fino a monte. Fatti non chiacchiere che di queste ci avete riempito da tempo. Come avevo già preannunciato le pulzie ed escavazioni del fiume si sarebbero fatte sotto elezioni per campagna politica e non per la nostra sicurezza. Il sindaco pur di difendere i propri cittadini dovrebbe essere disposto, quando non basta il dialogo, ad incatenarsi e protestare energicamente con fatti eclatanti contro chi è sopra nelle decisioni a costo di farsi nemici da che parte stiano. Ma questo non è il sindaco giusto per fare questo e quindi di difendere i propri cittadini.
alessandroc 2015-03-14 19:58:29
"Eureka"! Cit.
pablo 2015-03-14 21:09:16
ma c'era bisogno di rilievi batimetrici? Ma per una normalissima misurazione si deve dare così grande risalto? ma fare il proprio dovere è diventato un atto di eroismo? la pulizia del letto del fiume doveva essere già fatta da molto tempo. Chi è il responsabile di questa mancanza assoluta di professionalità?
Niki Morganti 2015-03-14 22:14:10
Ma poi non crollano i piloni dei ponti?
galileo 2015-03-15 13:13:59
Ma, va!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno