SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia

Montemarciano, arrestati due cubani per tentato furto in appartamento

Coinvolti un 22enne e un 35enne. Udienza fissata per venerdì 27 febbraio

2.739 Letture
commenti
Pattuglia dei Carabinieri, 112

Giovedì 29 gennaio i Carabinieri di Senigallia hanno arrestato due cittadini cubani, G.C., 22 anni, e L.Y.T, 35enne, rispettivamente residenti ad Ancona e Montemarciano, per tentato furto in un appartamento a Montemarciano.

Verso le 14, la pattuglia della Stazione di Montemarciano, a seguito di una telefonata anonima al 112, interveniva in via Marina n. 15, poiché era stata segnalata la presenza di due persone, che avevano appena forzato la porta di ingresso al condominio e si erano avviati lungo le scale.

Giunti immediatamente sul posto, i Carabinieri accertavano che effettivamente il portone di legno era stato forzato e presentava danni evidenti sulla “battuta” interna, che era stata spaccata. Gli arrestati dai Carabinieri di Montemarciano e l'asta usata per entrare nell'abitazioneSalendo le scale fino al pianerottolo dell’ultimo piano, i militari sorprendevano due uomini, che essendosi accorti del loro arrivo, avevano cercato di allontanarsi, senza riuscirci.

Alle spalle dei due ragazzi cubani, i Carabinieri notavano la presenza di un’asta metallica conficcata sulla battuta della porta di accesso ad un appartamento. La porta, che evidentemente aveva resistito all’attacco, era costituita da due unità e presentava, oltre al foro ove era conficcata l’asta, numerosi altri segni di forzatura a riprova dei reiterati tentativi di intrusione. Per tale motivo l’asta, lunga circa 150 cm, è stata sottoposta a sequestro. La proprietaria, residente ad Ancona, ha provveduto a sporgere denuncia.

L'asta sequestrata dai Carabinieri di MontemarcianoColti in flagranza di reato, G.C. e L.Y.T. sono stati arrestati con l’accusa di tentato furto e accompagnati in caserma a Montemarciano. Il 22enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, mentre il 35enne, poiché dichiaratosi senza fissa dimora, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza.

Nella mattinata di venerdì 30 gennaio, il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto, fissando l’udienza il 27 febbraio e disponendo l’applicazione nei confronti dei medesimi della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura