SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Costituito il gruppo per l’assetto di progetto nella valle del Misa

Mangialardi: “Importante passo avanti per la messa in sicurezza del territorio”

1.941 Letture
commenti
L'erosione degli argini del fiume Misa ad agosto 2014

Al termine di un incontro svoltosi venerdì 5 settembre al Comune di Senigallia, si è costituito il gruppo di lavoro per l’assetto di progetto riguardante la media e bassa valle del Misa.

Oltre allo stesso Comune di Senigallia, vi prenderanno parte l’Autorità regionale di bacino, la Provincia di Ancona e i Comuni di Corinaldo, Ostra, Ostra Vetere e Trecastelli, tutti presenti alla riunione con i propri tecnici e amministratori.

Il gruppo avrà il compito di individuare le problematiche e i conseguenti interventi strutturali di manutenzione sull’assetto idrogeologico del fiume, al fine di mitigare i rischi di esondazione, nonché l’adozione di misure finalizzate a una migliore modalità di utilizzo del territorio.

Tra le ipotesi valutate, anche quella di attivare il “contratto di fiume”, che prevede la costituzione di sinergie tra pubblico e privato per la gestione condivisa dei corsi d’acqua.

Ringrazio la Regione Marche – afferma il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi –  e tutte le amministrazione che hanno permesso l’avvio di questo percorso che ci permetterà di pianificare meglio la messa in sicurezza del territorio.

Commenti
Ci sono 2 commenti
stefano 2014-09-06 15:32:45
Torno a ripetere. La Direttiva Alluvioni 2007/60/CE e relativo Decreto Legislativo n.49/2010 di recepimento in quale stato di avanzamento era, presso la Regione Marche, alla fatidica data del 3 Maggio u.s. ? Tecnici ed Amministratori presenti alla riunione erano a conoscenza della predisposizione (o meno) delle mappe di pericolosità e di rischio inondazione con significatività e valutazione del danno da effettuarsi entro il 22 Giugno 2013? E dei Piani di Gestione con gli obiettivi e le misure di prevenzione e protezione necessarie?
Si ha l'impressione che si voglia svicolare dall'effettivo nocciolo della questione.
Alberto Diambra 2014-09-07 08:29:33
Sono anni,quale portavoce dei già residenti la zona PEEP MISA di Senigallia,che presento denunce ed esposti per la messa in sicurezza della zona dalle gravi problematiche derivanti dal massacro del territorio all'Amm.ne Comunale ,Provinciale,Regionale,Prefettizia ,Autorità di Bacino ed Autorità Centrali si è sentita l'esigenza di costituire un nuovo Gruppo di Lavoro che,ben venga,gradirei conoscere le motivazioni che finora hanno impedito di procedere alla risoluzione o magari alla mitigazione delle varie gravi problematiche idrogeologiche.Ci sono volute vittime e gravi dissesti territoriali! E mi risulta che ancora l'Amm.ne di Senigallia approva e consente di eseguire opere in zona perimetrata ad alto rischio di esondazione che aumentano il rischio e il degrado per chi vi risiede.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione