SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Udc Senigallia: “turismo religioso, un percorso affascinante”

Il 15 marzo un incontro sul tema con l'intervento di un rappresentante della C.E.I.

3.267 Letture
commenti
Fabbri Infissi - Bonus fiscale per infissi, porte e cancelli blindati
Maurizio Perini e Francesca Francesconi

In seguito all’unanime approvazione dell’OdG sul turismo religioso promosso dal nostro gruppo e sottoscritto dalla maggior parte dei capigruppo presenti in Consiglio comunale, lo scorso 30 settembre la città di Senigallia ha iniziato un percorso impegnativo e affascinante, che reca in sé enormi potenzialità per il rapido e proficuo sviluppo di questo segmento di turismo.


Un tale positivo risultato potrà essere raggiunto solo con il fattivo e serio coinvolgimento di tutta la compagine sociale cittadina, sensibilizzando e facendovi intervenire come parti attive non solo gli operatori economici, ma anche enti, associazioni e privati cittadini.

Nelle ultime settimane si sono svolti vari incontri, conferenze e tavole rotonde sul tema in oggetto, il prossimo si terrà il 15 marzo (dalle 9 alla Rotonda) e vedrà l’intervento di un rappresentante della C.E.I. (Mons. Mario Lusek) presente nella nostra città. Il doveroso approfondimento della questione rappresenta una tappa imprescindibile nel percorso volto a far conoscere le enormi potenzialità della nostra città non solo per la sua vivacità per ciò che attiene alle iniziative di carattere commerciale, sociale ed economico, oltre che per le ricchezze di carattere storico, artistico e culturale, ma anche per valorizzarla quale vero polo, o meglio, “hub” del turismo religioso della Regione Marche.

Per tale motivo riteniamo che la politica, se vuol seriamente attuare il miglior governo della res publica, debba promuovere e dare ulteriore slancio alle iniziative in tema, ragion per cui ritenuto quanto mai opportuno, oltre che necessario, richiedere la convocazione di un’apposita commissione entro il mese di marzo, nella quale Sindaco e assessori interessati, facciano il punto sulla situazione, insieme ai rappresentanti delle varie categorie chiamate a dare concreta attuazione all’offerta turistica. Infatti, senza valorizzare la prospettiva degli operatori economici non è possibile attuare una programmazione condivisa ed efficace volta a garantire quell’autentica ricettività indispensabile per il successo di tale iniziativa.

Il nostro gruppo, partendo dai lavori preparatori delle scorse settimane, raccogliendo pareri e suggerimenti tra i cittadini e interpellando i referenti sul tema di altre città che hanno iniziato da anni percorsi simile (es. Napoli, Latina e altre città del Friuli Venezia Giulia)  il gruppo ha predisposto in forma sintetica un protocollo, che è parte di un programma di più ampio respiro, che intendiamo portare all’attenzione della commissione per farne oggetto di riflessione e discussione.

Commenti
Ci sono 2 commenti
Franco Giannini
Franco Giannini 2014-03-14 17:38:32
Credo che sia un' eccellente idea da gemellare a tutto ciò che è cultura ed arte. Detto questo, quello che un po' mi spaventa è quando leggo "... si sono svolti vari incontri, conferenze e tavole rotonde..." "...richiedere la convocazione di un’apposita commissione..." "...valorizzare la prospettiva degli operatori economici non è possibile attuare una programmazione condivisa ed efficace volta a garantire quell’autentica ricettività indispensabile per il successo di tale iniziativa..." "... il gruppo ha predisposto in forma sintetica un protocollo, che è parte di un programma di più ampio respiro, che intendiamo portare all’attenzione della commissione per farne oggetto di riflessione e discussione...". Mi fa pensare che, ancora una volta, si discuta tanto per realizzare, alla fine, ben poco. Onestamente avrei preferito leggere che era arrivato un torpedone con una cinquantina di pellegrini per fare una tour Corinaldo-Loreto e che so altro, organizzato dalla Parrocchia X in genellaggio con la Parrocchia Y del Comune di Vattelapesca, senza il beneplacito dell'Amministrazione e dei politici, ma per la semplice volontà di un nostro parroco o del consigliere da cui è partita l'idea... altrimenti campa cavallo...
O. Manni
O. Manni 2014-03-17 09:26:24
Duemila anni, ed ancora devono finire di scacciare "i mercanti dal tempio". Le tecniche di vendita sono cambiate, ma il prodotto è sempre quello: IL CRISTIANESIMO.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura