SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Calcio Uisp: scheda e marcatori 18^ giornata

Giovine mantiene in quota l'Atletico Senigallia in A, festa grande per la Cesanella in serie B

2.053 Letture
commenti
Fabbri Infissi - Bonus fiscale per infissi, porte e cancelli blindati
Cesanella uisp, promozione in serie A

Gli oranje di mister Minghelli passano sul difficile campo dell’Atletico Ripe – a cui non riesce l’impresa di battere le prime tre regine del torneo – e a 4 giornate dal termine del campionato, conservano 3 punti di distanza dallo United, che vince nel finale contro il Roncitelli.

Al Brugnetto il grande protagonista è Riccardo Giovine: la punta dell’Atletico Senigallia firma la doppietta decisiva, prima del rigore (nell’occasione, cartellino rosso per Rocchetti) trasformato da Giammarco Biagetti, al rientro nelle fila dei “Blues“. Al Pianello di Ostra invece, il Passo Casine va in vantaggio con Cacciani, viene raggiunto dal lob di Sagrati ma trova in mischia il gol che tiene vivo il discorso scudetto con Cingolani.

Per quanto riguarda la zona “Coppa Regionale”, il Real Vallone, dopo quello alla Capanna nel recupero di mercoledì 5 marzo, rifila un altro 2 a 0, questa volta al Sant’Angelo e mantiene il terzo posto. Succede tutto nella ripresa: Tommy Mvp Aquili si fa parare un rigore dallo specialista Ciprian (2^ tiro dagli undici metri consecutivo neutralizzato dal portiere neroverde… che poi sarebbe il 3^, ma lasciamo perdere… ), poi è lo stesso numero 7 che porta avanti i campioni in carica con tiro di rara bellezza, che si insacca all’incrocio dei pali. Un diagonale di Riccardo Api chiude i conti, con la “Roja” in inferiorità numerica per il rosso rifilato dall’arbitro Polenta a Denis Fratini, dopo 10′ di gioco.

Questa volta non c’è un nubifragio a fermare il Cicli Cingolani, che nell’anticipo di venerdì 7 marzo batte l’Amatori Marzocca per 3 a 1 al “Saline Stadium”, con le reti di Matteo Pianelli, Demis Leoni e Daniele Cercaci (gran gol il suo). Per i biancocelesti, in 10 per l’espulsione comminata ad Andrea Argentati, gol della bandiera di Pesaresi.

Nella “slum” della serie A, la Capanna supera il Ribeca in trasferta e riaccende le proprie speranze di evitare lo spareggio salvezza, portandosi a -4 dal Roncitelli, quartultimo a 18 punti. Al Vallone, gli xeneizes di mister Marinelli passano con Simone Severini, su di un calcio di rigore “leggermente” contestato: l’azione parte da Antonello Pace, che riceve palla in fuorigioco, poi si sviluppa con un assist per Diego Fuligna, la cui conclusione viene respinta di petto, sulla linea di porta, da Luca Balducci, a portiere battuto. L’arbitro Pasquali indica deciso il dischetto, tra le proteste del difensore del Borgo, che come da “regolamento” viene giustamente ammonito, in quanto non si trattava di chiara occasione da gol… Pochi minuti dopo, viene concesso un altro rigore, questa volta a favore dei padroni di casa: Moschini spiazza Santini, ma prende il palo. Il Ribeca gioca bene e meriterebbe il pari, ma è la Capanna a colpire nuovamente in contropiede, ancora con Simone Severini. Matteo Cingolani accorcia le distanze, ma ci pensa Nicola Festinese allo scadere a fissare il definitivo 3 a 1.

L’ultima partita in ordine cronologico della massima serie è Borgo Molino – Avis Monsano (ripresa dalle nostre telecamere), disputata al “Saline Stadium” e conclusasi con un netto 3 a 0 in favore dei “complanari” di mister Magrini. Una magia di Giacomo Massi sblocca il risultato, poi ci pensa il solito Matteo “El Pocho” Rotatori a mettere l’ombrellino nel long drink (cit. Nicola Roggero, telecronista Sky) e raggiungere Lorenzo Grilli a quota 11 gol in campionato.

Brevissima nota a margine sulla questione ARBITRI: dire “siamo all’aziendale” ormai non basta più per giustificare un livello generale di preparazione al di sotto di uno standard accettabile… anche per una categoria come quella amatoriale! (n.d.r).

Tra i cadetti, si celebra il trionfo della Cesanella, a cui basta il primo match point contro la Virtus Corinaldo (battuta con i due gol di Guidarelli e Tassi) e conquistare la promozione in serie A.

san silvestro uisp a cenaOnore delle armi al Real Cesano, unica formazione che finirà il campionato da imbattuta nei confronti dei Millionarios, e seconda in classifica dopo il 3 a 0 inferto al San Silvestro (la cui lista di infortunati si allunga a perdita d’occhio, così come le sconfitte consecutive). Trinei, Neri e Alessandro Rossetti i marcatori al “Caber Stadium”. Un passivo pesante, che però (v. foto) non ha intaccato lo spirito – tipicamente amatoriale! – dei ragazzi di mister Luciano Olivetti…

Distante una sola lunghezza, la B. Montignanese non perde colpi e approfitta di un Amatori Arcevia senza il suo bomber principe, Andrea Capitanelli, per andare a sbancare San Ginesio, con la rete di Spinosa (su gran giocata di Alessandro Conti) e un mezzo gollonzo di Paolasini, per il 2 a 0 finale.

Altra stecca casalinga della Marina Pro Cesano, che in casa si fa fermare anche dall’Atletico Panelli (1-1). Manuele Gregorini per i canarini, Pongetti per la formazione delle Bettolelle.

Il Portone non si ferma più e anche in una delle giornate meno brillanti della stagione supera agevolmente il Castelcolonna con Manna (rovesciata), Laudisio (colpo di testa a porta vuota) e sigillo nel secondo tempo di Pieroni.

Tre gol anche per il Cibarya, che alla “Bombonera” infila la 3^ vittoria nelle ultime 4 gare contro il Loreto, che rimane fanalino di coda della categoria. Lika Orges e Frati portano sul 2 a 0 l’undici di Marco Panzone. Il solito Marziani tenta di scuotere i lauretani, ma ci pensa ancora Lika Orges a regalare altri 3 punti importanti ai senigalliesi, sempre più lanciati in chiave playoff.

Alla prossima, aficionados.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno