SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

MSFT Senigallia: “Ex-Arena Italia è interesse di tutta la città”

De Amicis rinnova il sostegno al progetto di riqualificazione: "Ceresoni lo spieghi a tutti"

2.642 Letture
commenti
Il progetto dell'ex arena Italia

Il problema dell’ex Arena Italia non è di ieri o ieri l’altro. Bisogna ritornare all’inizio degli anni ’60 del secolo scorso, quando in pieno boom economico le amministrazioni locali guidate dal PCI, in cambio  del consenso elettorale, favorivano quell’edilizia speculativa della città in rapida espansione.

Per rendere un’idea, a Senigallia nel solo 1962, sono state approvate concessioni edilizie per 1,2 milioni di nuovi metri cubi di cemento, anni in cui gli stessi titolari del cinema Eden di via Marzi chiedevano al Comune di realizzare sulla loro proprietà nei pressi di Porta Lambertina, un cinema all’aperto, l’arena Italia.

Infatti qualche anno più tardi, per merito di Pieroni, Badioli, Mazzufferi, Ceresoni (per citarne alcuni) nasceva quel movimento verde-ambientalista che criticava le politiche urbanistico-edilizie delle allora maggioranze PCI. E le critiche che oggi il gruppo Partecipazione (Rebecchini) rivolge nei confronti dell’assessore della città Futura, sono le stesse con cui Ceresoni per diversi anni, dall’opposizione disapprovava vivacemente il modus operandi delle “varianti a pillola” dei suoi predecessori, tra cui Durpetti, Verzolini, Bertolini o lo stesso Mangialardi.

A metà anni 2000, per volontà dell’assessore Bertolini (scomparso ultimamente) l’Architetto Cervellati relaziona in maniera dettagliata lo stato del Centro Storico prendendo come anno di riferimento il terremoto del 1930. Se in quegli anni l’impegno ricostruttivo generale si caratterizza soprattutto per la presenza di pregevoli architetture del razionalismo italiano, come l’ex GIL, il Politeama Rossini a sud della Rocca, la  Rotonda sul mare, all’interno delle mura, agli occhi dell’architetto bolognese, Senigallia dal dopoguerra in poi perde quella storicità, quell’aurea che si può riscontrare in altri centri italiani. La cinta muraria in molti punti risulta manomessa e in altre parti totalmente occultata da fabbricati di varia tipologia e di differente mole ed altezza. Infatti se si osserva con attenzione il contesto in cui è inserita Porta Lambertina, intorno a lei ci sono fabbricati (cemento armato) di altezza ben più superiore alla Porta stessa. Anzi ci si può rendere conto che nonostante tutto l’Arena Italia, in quell’angolo di cinta muraria è di gran lunga meno invasiva rispetto alle costruzioni sorte immediatamente dopo.

Nel frattempo Ceresoni ed il suo partito (i Verdi) entrano a far parte della maggioranza, le polemiche del passato scompaiono, ma non le “varianti a pillola”. Al Piano Cervellati vengono aggiunte cinque “pillole” di riqualificazione (bastione di via Rodi e dell’ex Nirvana di via Baroccio, curva della Penna che comprende anche Villa Baviera e un tratto di viale Leopardi, l’area ex Ferri e l’ex arena Italia). All’interno delle mura (centro storico) ci sarebbero altri non meno importanti punti di altrettanti privati da riqualificare, che però non sono mai stati presi in considerazione. Da allora sono trascorsi diversi anni, Ceresoni finalmente ha capito il diverso ruolo di chi amministra e ha responsabilità del bene pubblico e di chi sta all’opposizione.

Per questo motivo non ci piace, in generale quel suo atteggiamento sulla difensiva (in commissione ha proiettato una relazione con ben 9 punti di difesa). L’ex arena Italia interessa tutta la città, quindi l’assessore all’urbanistica non deve difendersi dalle critiche, ma semmai cercare di spiegare a chi ancora non l’avesse capito che oggi è più importante l’interesse generale rispetto all’interesse di parte o del singolo. Gli consigliamo di organizzare degli incontri anche con gli altri quartieri della città. Sono sicuro che i senigalliesi risponderanno positivamente perché il degrado di via Carducci e Porta Lambertina interessa tutti i senigalliesi, non solamente il rione Porto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura