SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Una vita tra meccanica, invenzioni e la previsione di internet: Corrado Conti

Il ricordo di un industriale di Senigallia noto per le sue opere nel 56° anno della scomparsa

7.786 Letture
commenti
Caffespresso
Stand alla fiera campionaria di Milano (anni '50) delle Officine Conti, con esposta la pinza vulcanizzatrice ideata da Corrado Conti

Il 10 febbraio del 1958 moriva prematuramente un senigalliese, noto per la sua attività di industriale “ottico-meccanico” e autore di diverse invenzioni brevettate del quale oggi s’è un po’ persa la memoria. Stiamo parlando di Corrado Conti, titolare delle officine omonime con sede proprio in quell’ex arena Italia di cui si parla, dopo ben 56 anni, di abbattimento e riqualificazione.

Nato a Castelleone di Suasa il 20 marzo 1906, Corrado Conti si trasferisce agli inizi degli anni ’20 a Senigallia dove, dopo poco apre un’officina per la produzione di strumenti meccanici e persino musicali (dal 1938 in via Rodi, appunto l’ex bottonificio ed ex cinema arena Italia) e uno studio tecnico (dal 1945 in viale Bonopera) nel quale inizia a progettare alcuni brevetti.
Ricopre inoltre il ruolo di produttore cinematografico e titolare della Film Conti di Senigallia, direttore esecutivo della Orbis Film per il Centro Cattolico Cinematografico di Roma (1945), consigliere nell’Azienda di Soggiorno senigalliese nel 1948 e responsabile tecnico della scuola di formazione professionale E.N.A.L.C. Marche-Abruzzo all’inizio degli anni ’50.

la pinza vulcanizzatrice per riparare le forature nelle gomme dei vari veicoli (presentata alla fiera campionaria di Milano negli anni '50 ideata da Corrado Conti, industriale e inventore di SenigalliaUna carriera professionale notevole per Corrado Conti, sposato e padre di cinque figli – dei quali ringraziamo per la preziosa collaborazione Leonardo Maria che ci ha fornito diversi materiali – durante la quale ha elaborato più d’una cinquantina di progetti brevettati tra cui alcuni decisamente innovativi per l’epoca.
Dal meccanismo di spaziatura regolarizzata nelle macchine da scrivere, ai sistemi di dosatura automatica del caffè nelle macchine espresso; dalla pinza vulcanizzatrice per riparare le forature nelle gomme dei vari veicoli (presentata alla fiera campionaria di Milano negli anni ’50, alle pale per radiatori a passo variabile; dalla dinamo per le biciclette con cui accendere il fanalino ai proiettori episcopici “Martin Elio”: gli interessi e le invenzioni di Corrado Conti spaziavano in tutti i campi delle discipline meccaniche e oltre, fino alla musica e al cinema.

Corrado Conti, industriale e inventore di SenigalliaNel 1954 è stato insignito con medaglia d’oro dalla Camera di Commercio di Ancona per aver progettato e brevettato un apparecchio per la formazione di una riserva nelle bombole di gas liquido per uso civile ed industriale, mentre un anno dopo presentò la “Fisaviola” ovvero la “cavata” degli strumenti ad arco nel suono di una nuova fisarmonica, con l’abolizione delle vecchie valvole di pelle e della doppia linguetta. “Uno strumento di cui furono entusiasti i due virtuosi internazionali, Gorni Kramer e Wolmer Beltrami, e del quale possiedo in casa ancora due modelli di formato diverso perfettamente funzionanti” ricorda Leonardo Maria Conti.

Ma la passione di Conti sfociò anche nel sociale, dove volle rendersi utile (in termini di praticità ed economia) progettando un sistema per le votazioni durante le elezioni che prevedeva l’eliminazione della matita sostituendola con un sistema di punzonatura della scheda elettorale.

Le riprese della Rai Marche per un film sulla vita di Corrado Conti, industriale e inventore di Senigallia (1982)Dai suoi appunti datati 19 gennaio 1953 è stato possibile, grazie al lavoro della dottoressa e archivista Tatiana Papi, tradurre un testo che racchiudeva l’animo intraprendente di Corrado Conti:

Le meraviglie del domani
Nel campo dell’aeronautica,
nel campo della televisione,
nella cinematografia,
nella radio-comunicazione,
nella navigazione subacquea,
nella medicina,
nel campo elettrico in genere,
nella pedagogia,
nella morale,
nella fisica,
nell’agricoltura,
nella meccanica delle macchine,
nel trasporto terrestre,
nella chimica (riflesso di […] per l’analisi),
nell’economia sociale,
nell’edilizia,
nel campo delle piccole e […] utili invenzioni,
nel campo della civiltà umana.

Le pale per radiatori a passo variabile ideate da Corrado Conti, industriale e inventore di SenigalliaProprio nel campo della televisione, Corrado Conti da Senigallia progettò un sistema decisamente lungimirante, in cui – solo oggi – è possibile capire che si poteva trattare di internet. Sempre dai suoi appunti, infatti, si può leggere dell’idea secondo la quale “Mediante un nuovo e meraviglioso dispositivo (ottico, meccanico, elettrico) che si chiamerà induvisione, l’immagine fissa, in movimento, a colori, stereoscopica o panoramica sarà […] e trasformata in pulsazioni elettriche che potranno essere fissate come oggi è possibile registrare una qualunque trasmissione radio e potrà essere trasmessa per radio e in filo, come oggi avviene con il telefono. Questo nuovo sistema renderà […] la visione delle immagini a distanza con la stessa semplicità che oggi […] le comunicazioni radio o telefoniche. In uno schermo posto nella scrivania potremo osservare […]
scene lontane e dalla stanza attigua la meraviglia sarà appunto il fatto che fornendo una seria […] potremo telefonare? E vedere a colori le persone e ambienti dove la persona parla. I luoghi di ogni parte del mondo potranno essere veduti ogni qualvolta che si vorrà..[…] […] trovare un […] sull’apposito schermo. Un professore, a scuola, tenendo una lezione di geografia può presentare sullo schermo nella visione come al vero i luoghi da lui spiegati.
In ogni parte interessante della terra verrà posto un dispositivo di ripresa Induvisione nel quale trasmettere continuamente le immagini da esso rivelate. Ogni altro apparecchio ricevendo Induvisione potrà […] […] […] […] e non si avrà occupato, come oggi, per il telefono. Certamente questo avverrà per tutti gli Induvisiori pubblici […], mentre per le scene private come una stanza di abitazione privata trasmettere solo dopo il consenso del possessore? alla stessa chiamata.“.
Con un occhio persino alle questioni di privacy.

La dinamo per le biciclette ideata da Corrado Conti, industriale e inventore di SenigalliaUn arresto cardiaco durante la notte del 10 febbraio 1958 e di Corrado Conti rimase solo il ricordo di tanti, giovani e meno giovani, che passarono per le sue “officine” e i suoi laboratori senigalliesi, tanto che al corteo funebre la bara venne portata a spalla dai suoi allievi delle scuole di formazione Enalc, come testimoniato dai giornali dell’epoca.
Nel corso del 2013, infine, una preghiera di suffragio è giunta con una lettera ufficiale da Papa Francesco.

Mi piacerebbe, anche se si tratta di mio padre – afferma Leonardo Maria Conti – , che si potesse ricordare in qualche modo il nome di Corrado Conti, apprezzandone le opere in campo industriale e tutte le invenzioni che parlano di lui come di uno tra i ‘grandi’ senigalliesi“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura