SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Udc Senigallia sullo smaltimento dei rifiuti

Cerchiamo di capire cosa abbiamo votato

2.588 Letture
commenti
Maurizio Perini e Francesca Francesconi

Il documento predisposto dal Movimento 5 Stelle, e fatto proprio dal collega Paradisi, reca alcuni aspetti che comportano scelte importati dal punto di vista economico e occupazionale.

Crediamo quindi, opportuno che questi temi debbano essere necessariamente approfonditi nella competente Commissione, dal momento che la discussione in Consiglio Comunale non può ritenersi affatto sufficiente a esaurire gli aspetti connessi all’Odg in oggetto.

Abbiamo, pertanto, ritenuto quanto mai opportuno richiedere la convocazione urgente della 3° Commissione, indicando una serie di temi che vogliamo discutere alla presenza del Sindaco, dell’Assessore competente, del dott. Simone Cecchettini e con la partecipazione degli esponenti del M5S.

In primo luogo, occorre verificare i vantaggi economici che deriveranno dalla vendita dei materiali selezionati ai consorzi di riciclo, nonché l’impatto di tale operazione sulla necessità di ridurre i costi per i cittadini.
Uno studio dell’Associazione Comuni Virtuosi evidenzia che i corrispettivi riconosciuti ai Comuni in Italia sono tra i più bassi in Europa: dunque, in ragione del principio di trasparenza e del doveroso rispetto dei cittadini, dobbiamo comprendere e far comprendere quale percentuale del costo di raccolta di andrà a coprire con tali corrispettivi.
Inoltre, occorre spiegare, una volta per tutte – in termini percentuali – dove finiscono i soldi dei cittadini, ovvero, quanto costa la raccolta quanto complessivamente il servizio e, al suo interno, quanto si spende per il trasporto e quanto per il conferimento.

Ugualmente – ovvero cifre alla mano con rendiconto semplici – debbono essere valutati i vantaggi economici provenienti dalla vendita di materia prima secondaria alle industrie manifatturiere, nonché la reale rilevanza economica ed ambientale derivante dalla riduzione del trasporto dei rifiuti verso la discarica.
Lo studio che il nostro Gruppo ha attuato sul predetto OdG – approvato con estrema velocità dal Consiglio Comunale – affinché esso sia sostanzialmente non contrario agli scopi prefissati, ci ha posto innanzi ad una ulteriore questione, ovvero quella dell’impatto ambientale e sociale derivante dalla realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti nel territorio comunale di Senigallia.

In particolare, la politica – ragionevole, dialogica e fattiva – “senza se e senza ma” – che intendiamo rappresentare  si deve interrogare e deve dire se l’Odg approvato porterà vantaggi occupazionali nell’ipotesi realizzazione di un impianto sul modello Vedelago (indicato dal M5S), oppure se una tale scelta possa comportare perdite di posti nello stesso comparto, ovvero in discarica, o nella fase di raccolta e nelle altre piattaforme di selezione e valorizzazione dei rifiuti riciclabili esistenti sul territorio.

Insomma, approvato con estrema sollecitudine l’OdG perché condivisibile negli obiettivi, il nostro Gruppo oggi si chiede se il suo contenuto sia concretamente realizzabile e congruente con la filosofia dei rifiuti zero (Direttiva 200/98/CE), con la tutela dell’ambiente, della salute pubblica e, non ultimo, con le esigenze economiche dei cittadini, i quali hanno diritto di vedere ridotti i costi a proprio carico, soprattutto in un momento di estrema difficoltà come quello attuale.

In verità, questo genere di approfondimenti avrebbe dovuto essere fatto – secondo logica – prima di approvare l’OdG, ma prendiamo atto che le logiche di Consiglio hanno orientato diversamente la scelta.

Ora l’OdG è stato approvato e, dunque, va attuato: I voti dati in Consiglio comportano responsabilità e non possono avvenire con superficialità e senza cognizione di causa.

La Commissione 3a dovrà compiere un necessario lavoro di approfondimento e di orientamento delle scelte, giacché questo è un tema fondamentale per la Città e anche per il nostro Gruppo, in quanto un miglioramento del servizio e una riduzione dei costi a carico dei cittadini avrebbe senza dubbio ricadute positive soprattutto per le famiglie e per i soggetti più deboli di Senigallia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno