SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Fabbri Infissi - Bonus fiscale per infissi, porte e cancelli blindati

Caso Florio: denunciata una terza persona per istigazione a delinquere

Il provvedimento è scattato dopo un commento postato su facebook

2.631 Letture
commenti
Facebook, chat e messaggi privati

Si allarga la lista delle persone coinvolte nella vicenda di Giuseppe Florio, il 20enne arrestato con l’accusa di tentato omicidio della sua fidanzata di sedici anni e rimesso poi in libertà dal Gip.

A finire nel taccuino dei militari stavolta è stato M.F., classe 1992 anch’esso residente a Ripe, denunciato a piede libero dai Carabinieri di Senigallia nel pomeriggio del 16 dicembre con l’accusa di istigazione a delinquere.

A mettere nei guai il 20enne è stato uno scambio di battute su facebook con Florio. Mentre  quest’ultimo si trovava al Pronto Soccorso nella serata del 2 dicembre in compagnia di due Marescialli dei Carabinieri di Senigallia, in attesa di ricevere le cure mediche,  avrebbe scritto sulla propria bacheca: “Seduto lì con una gamba che donava sangue al pavimento pensavo a 32 modi per uccidere il poliziotto di fianco a me, senza armi”. A questo post avrebbe replicato M.F., con il commento:  “Avevi una penna a portata di mano? Potevi accecarlo e poi fargli un buco in gola : 3”.

Al momento, Giuseppe Florio è sottoposto alla misura cautelare disposta dal Gip Alberto Pallucchini che lo obbliga a non avvicinarsi alla ragazza ad una distanza inferiore ai 200 metri. Nonostante la scarcerazione del 20enne, il Gip ha tenuto a sottolineare come la condotta di Florio  sia incline a comportamenti violenti ed esista il concreto rischio di una reiterazione di analoghe condotte criminose.

Commenti
Ci sono 2 commenti
Lido 2013-12-17 15:09:46
Non mi sembra giusto ricevere subito un accusa solo per un commento su FB, (indipendentemente quanto sia stupida la cosa). E poi come fanno ad accertare chi realmente abbia scritta la cosa, 2/3 dei account sono mal protetti...io personalmete conosco qualcuno che ha craccato na dozzina di profili di gente di Senigallia, se basta così poco per metterli nei guai (allora guai a noi)
Hook60 2013-12-18 07:35:30
Commento condivisibile con un piccolo appunto, le sembra sufficiente il provvedimento del giudice per l'accusa principale? Ritengo che gli arresti domiciliari fossero stati più idonei alla fattispecie.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno