SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

A Senigallia torna “Uomini e paesaggi: un aperitivo al museo”

Al Museo della Mezzadria primo appuntamento il 19 luglio

Il chiostro del Museo "Sergio Anselmi" di Senigallia

Nona edizione per “Uomini e Paesaggi: un aperitivo al museo”, la rassegna dell’estate al Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”.

L’evento inaugurale di questa edizione 2013 è in programma per venerdì 19 luglio alle ore 21.15 con il concerto dei Bevano Est.

Tre gli appuntamenti in calendario con le conversazioni di Uomini e Paesaggi: venerdì 2 agosto alle ore 18.30 “Ragusa (Dubrovnik) tra commerci di mare e commerci di terra” con il prof. Marco Moroni dell’Università Politecnica delle Marche; venerdì 16 agosto alle ore 21.15 “L’altra opera. Giuseppe Verdi agricoltore” spettacolo teatrale di e con Roberta Biagiarelli e Sandro Fabiani; venerdì 30 agosto alle ore 18.30 “Ieri a Senigallia: storie di vita al porto e sul mare” con Maria Lucia De Nicolò dell’Università di Bologna e gli Amici del Molo di Senigallia Wilma Durpetti e Giorgio Pasquali. Al termine di ogni incontro verrà offerto un aperitivo con i vini marchigiani.

Le conversazioni “Uomini e Paesaggi” hanno avuto inizio nel 2005 sulla spinta del desiderio dell’Associazione per la Storia dell’Agricoltura Marchigiana e della Direzione del Museo di far conoscere e approfondire, con storici ed esperti di settori legati al territorio, la storia della regione Marche, con attenzione prevalente all’ambiente contadino, che più di ogni altro ne ha segnato i tratti distintivi, e al mare Adriatico, naturale punto di riferimento della storia della città di Senigallia. Si è pensato poi, progettando gli incontri, di proporre di volta in volta l’assaggio di vini di qualità della regione, per sottolineare l’importanza per la moderna imprenditoria di questa antica e nobile coltura.

Il Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi” occupa un’ala del Convento delle Grazie, edificato a fine Quattrocento su progetto di Baccio Pontelli ed è stato costituito nel 1978 secondo le direttive dell’illustre storico senigalliese Sergio Anselmi (1924-2003), al quale nel 2004 è stato intitolato.

Oltre 2000 gli oggetti esposti che documentano i caratteri della vita e del lavoro dei mezzadri nelle campagne marchigiane dall’Ottocento fino agli anni Settanta del Novecento e trenta gli ambienti da visitare.

Il Museo è visitabile tutti i giorni, tranne il lunedì giorno di chiusura, dalle ore 8.30 alle ore 12.00; il venerdì anche il pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.00.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione