SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Margheritona se n’è andata…”. Fosforo ricorda la Hack, spentasi a 91 anni

L'astrofisica fu ospite della Festa della Scienza 2012, in collegamento con il Teatro La Fenice di Senigallia

1.871 Letture
commenti
Marcello Pagliari intervista in video conferenza la celebre astrofisica Margherita Hack

Margheritona se n’è andata… la notizia ha circolato così nello staff di Fosforo. Poco più di un anno fa la professoressa era in diretta Skype dalla Fenice di Senigallia per l’evento della seconda edizione della festa della scienza di Senigallia, non venne per stare vicino al marito affetto da un grave problema di salute…

Ma non si sottrasse al suo impegno così a 24 ore dall’appuntamento l’organizzazione si è messa in moto allestendo la diretta. Non sono mancati momenti divertenti come la prima prova di collegamento… la voce si sentiva…il video no… poi sul grande schermo della Fenice il segnale video… l’immagine del decolleté della professoressa che aveva puntato male la webcam… alle 17 di domenica 6 maggio la diretta con il teatro senigalliese sold out per 90 minuti di viaggio tra l’universo e la terra giocando un po’ con i Maya e la teoria della fine del mondo fissata per il 21 dicembre 2012… si è parlato del sole e della sua parabola di vita… nessuna teoria apocalittica ma studi della professoressa sin da quando era precaria (ci ha raccontato anche questo della sua carriera universitaria) che ha passato la sua vita a capire come gli ammassi di gas possano definirsi “zuppe” di particelle elementari e che nonostante questo, ancora la emozionavano… Margherita Hack con la sua presenza ha dato tanto a Fosforo e Fosforo sarà sempre legato a Margheritona…”

La professoressa, teorica dell’uomo come “figlio delle stelle”, si è spenta la notte tra il 28 e il 29 giugno all’età di 91 anni nella clinica cardiologica dell’ospedale di Cattinara (Trieste).  Assistita dal marito con cui era sposata da 70 anni, non cel’ha fatta contro il riacutizzarsi di problemi cardiaci che la affliggevano da tempo.

Il mondo scientifico rimane dunque “orfano” della nota studiosa che riusciva ancora ad emozionarsi, come lei stessa ha ammesso al pubblico senigalliese. A lei va l’affettuoso saluto e ricordo da Senigallia per la sua gentilezza e disponibilità e un sentito grazie per il contributo e la passione per i fenomeni scientifici dimostrata durante tutta la vita.

dallo staff di Fosforo
www.fosforoscienza.it

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno