SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuova campagna pubblicitaria dell’Uaar

Lo slogan "Dieci milioni di italiani vivono bene senza Dio"

'Dieci milioni di italiani vivono bene senza Dio'

In questi giorni sono usciti ad Ancona e in altri centri della provincia (Osimo, Senigallia, Jesi, Filottrano), poster di 6 metri contenenti lo slogan “Dieci milioni di italiani vivono bene senza Dio“.

l’UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, torna a proporre messaggi pubblicitari incentrati sui diritti di tutte le persone che non credono in Dio: viviamo in una società in cui gli atei sono spesso oggetto di discriminazioni, considerati numericamente pochi e descritti come persone negative.

Noi vogliamo invece ribadire che in Italia ci sono almeno dieci milioni di persone che non credono in nessun dio, che vivono bene senza una visione religiosa e spirituale della propria vita e che, cancellando quella “D” dalla parola Dio, possono dimostrarsi moralmente positivi al pari di chiunque altra persona. E che l’Uaar sarà al loro fianco ogni qualvolta vengano discriminati.

Una campagna d’impatto la nostra, volutamente rivolta verso chi non accetta che si possa rivendicare la propria incredulità; alcuni atti di vandalismo compiuti sui manifesti dimostra che queste persone esistono.

Ci auguriamo che questa iniziativa serva a rompere quel velo di ipocrisia che impedisce il confronto tra credenti e non credenti in Italia. L’Uaar rivendica semplicemente una società pluralista in cui tutti i cittadini possano essere se stessi, in cui siano promulgate leggi che riconoscano le unioni civili e il testamento biologico, in cui non siano discriminati gli omosessuali e che dove si ponga fine ai continui attacchi alla legge 194/78 che regolamenta l’interruzione di gravidanza. Una società laica dove i tempi per la separazione e il divorzio siano più brevi, dove una legge sull’eutanasia sia depenalizzata e dove si ponga finalmente fine ai cospicui privilegi economici delle confessioni religiose.

da Gioacchini
Coordinatore Circolo Uaar di Ancona

Redazione Senigallia Notizie
Pubblicato Lunedì 24 giugno, 2013 
alle ore 8:10
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ci sono 13 commenti
O. Manni
Paul Manoni 2013-06-24 10:25:31
Purtroppo le affissioni dell'UAAR, in Ancona sono state oggetto delle frustrazioni di qualche vandalo fondamentalista religioso, incapace di accettare, come da copione, le libertà di opinione, di espressione ed i Diritti di chi la pensa in modo diverso da lui, che poi sono la base di ogni democrazia.
Michele 2013-06-24 11:05:08
In Italia c'è democrazia solo quando il tuo pensiero è in linea con quello delle caste, politiche, finanziare, religiose, nel momento in cui ti dissoci inizi ad essere un problema.
O. Manni
Paul Manoni 2013-06-24 12:03:45
@Michele, a ben vedere, sono proprio quelle "caste" che hai elencato, ad essere completamente dissociate dalla democrazia, e quindi essere IL problema della democrazia. Mi spiego meglio. L'UAAR, porta avanti le sue battaglie su tematiche come Unioni civili, Testamento Biologico, Eutanasia, Divorzio breve, difesa della 194/78 e abolizione dei privilegi economici per le religioni, che sono tutte tematiche che godono del favore della maggioranza dei cittadini italiani. Le modalità con cui le porta avanti sono le iniziative culturali, i dibattiti, le petizioni, i sostegni a referendum ed alle leggi popolari. Ad essere un problema per la democrazia quindi, sono proprio coloro che si oppongono a queste tematiche, e coloro che, come in questo caso, non tollerano la libertà dell'UAAR di portare avanti una campagna pubblicitaria da non-credenti, rivolta a non-credenti, ricorrendo ad atti vandalici e violenti. Peraltro questi personaggi sono gli stessi che nei "meeting" dove finiscono per parlarsi addosso, si lamentano delle "discriminazioni" nei loro confronti.
Michele 2013-06-24 14:05:39
@Paul Manoni scusa forse mi sono espresso male, sono pienamente d'accordo con te, volevo dire che la libertà di espressione, di pensiero e tutto quello che alla base di una Democrazia viene permesso solo fino a quando non rompi le balle a certi "gruppi", in questo caso la chiesa.
Paul Manoni 2013-06-24 19:03:17
@Michele, no. Ti sei spiegato benissimo, ed ho capito perfettamente cio che volevi dire. É che con questa campagna pubblicitaria, l'UAAR vuole trasmettere 4 precisi messaggi: i non credenti sono tanti. Vivono generalmente bene. Spesso sono discriminati dalla stessa legislazione (vedi le tematiche sopra di cui parlavo). L'UAAR é li al loro fianco per aiutarli. 4 messaggi che invitano i cittadini a venire allo scoperto, affinché diano un senso e valorizzino le loro potenzialità, che sono inevitabilmente limitate quando si dipende da "D", o dai dogmi imposti dai suoi rappresentanti terreni. Tanti "IO" che messi insieme fanno un "NOI", che non é più possibile ignorare ancora a lungo. Un "IO" che non é egoismo (anteporre i propri interessi a quelli altrui), ma individualismo, ovvero l'anteporre i Diritti e le Liberta delle persone, rispetto alle limitazione imposte dalla comunità. Concetto su cui si fonda la Dichiarazione dei Diritti dell'uomo e del cittadino del 1789, che ha dato l'impostazione alla Dichiarazione universale dei Diritti Umani, e che viene fatto proprio all'art. 3 della nostra Costituzione.
Manuela Marchionni 2013-06-25 07:29:32
Questo bisogno di affermare che 10 milioni di Italiani vivono bene senza Dio mi sembra manifestare invece una grande insicurezza. Come se avessero paura che noi credenti vogliamo togliere loro il terreno sotto i piedi.
A me dispiace molto per loro e continuo a pregare per loro perché questo non possono impedirlo!!!
O. Manni
Paul Manoni 2013-06-25 09:13:25
@Manuela, 10 milioni di italiani che vivono bene senza "D", sono statistiche fornite da agenzie che nulla hanno a che spartire con l'UAAR o con l'ateismo in generale. Che voi credenti, andando dietro ai dogmi della vostra chiesa o delle vostre religioni, togliate non tanto la terra sotto i piedi, ma i Diritti, è un fatto assodato. Pensa solo ai medici cattolici obiettori di coscienza che non praticano interruzioni di gravidanza, o i rappresentanti religiosi che si mettono sistematicamente di traverso all'emanazione di leggi sul fine vita, sul divorzio breve, o sui diritti per gli omosessuali. Suvvia, non è che vivi sulla Luna spero..! Infine, non dispiacerti per i non credenti...Vivono benissimo senza "D", te lo assicuro. Il problema semmai, come si evince dai fatti accaduti, è che vivrebbero decisamente meglio senza chi come te non può fare a meno della "D".
David Stirling 2013-06-26 17:16:23
Fandonie! Altro che Big Bang! E' noto che il Mondo è stato Creato dal Prodigioso Spaghetto Volante tantissimi anni fa! Ma questa cosa è successa tantissimi anni fa e non c'era nessuno che può testimoniarlo, ma siamo pieni di libri nei quali c'è scritto che andò così. E l'Evoluzione? No, non può essere negata... ma è stata sapientemente guidata dal Mostro di Spaghetti Volante, che è invisibile e veglia su di noi, anche se qualche volta non ci imbrocca. Lui esiste, ci sono le prove. Come ci sono le prove che l'innalzamento della temperatura terrestre nell'ultimo secolo, terremoti, uragani, inondazioni sono strettamente collegate alla diminuzione del numero di Pirati in circolazione. E i Pirati sono il suo Popolo Eletto!, gente gioiosa che solcava i sette mari portando caramelle e giocattoli ai bambini. Non sono vere le storie che li dipingono come persone crudeli e senza scrupoli: sono storie messe in giro dai Cristiani... quelli che oggi chiamiamo "Pirati", quelli che oggi infestano le coste della Somalia, dell'Indocina, e assaltano e depredano le navi, sono solo degli impostori che rovinano il buon nome di noi Pirati Pastafariani!
Ah! Gran bella fede, il Pastafarianesimo! Documentatevi! Provatela! E se non vi piace, potrete tornare alla vostra Fede originaria, sempre che il vostro Dio sia buono, comprensivo e poco presuntuoso come il nostro Mostro di Spaghetti Volante. :-) ARRRR!!!!!!!
Vercellik 2013-06-27 09:45:48
Il fascista talebano cattolico, impaludato com'è in modo inconsapevole nelle sue superstizioni irrazionali, non può accettare che ci siano persone che non condividono la sua superstizione perché è intimamente tanto poco convinto lui stesso che la presenza di una critica metterebbe in luce tutta la pochezza delle fondamenta su cui basa le sue credenze.
I fondamentalisti in realtà non credono nelle loro ideologie, se ci credessero argomenterebbero sicuri di vincere con la Ragione e la logica.
Queste persone pertanto soffrono una lacerazione insanabile che le porta alla violenza verso sé e verso gli altri, ma la soluzione c'è ed è semplic: basta aiutarli ad abbandonare le credenze che gli sono state inculcate da piccoli e accettare la vita per quello che è nella sua essenza umana, materialista e terrena senza favole teologiche e miti alienanti (come dice giustamente Feuerbach che promettono una felicità in maniera truffaldina togliendo l'unica possibile e reale, quella del qui e ora).
Delle chiese potremo aver bisogno sempre come auditoria, biblioteche o sale bar come stanno MERAVIGLIOSAMENTE facendo in Olanda e Belgio. Il percorso è segnato, si tratta solo di accelerare per il bene di cittadini, laici ma soprattutto di cattolici e talebani che non meritano di vivere una vita di false speranze e violenza verso il prossimo.
Vercellik 2013-06-27 09:49:46
@Manuela Marchionni invece di pregare per i Razionalisti fai qualcosa per te stessa, iscriviti all UAAR e leggi qualche testo di storia delle religioni e di psicologia del fenomeno religioso. Vedrai che liberarsi dalla superstizione è facile e non è un dramma accettare la finitezza della vita e la non presenza di paradisi tanto immaginari quanto ridicoli. Buona fortuna per la tua VERA crescita personale, il miglior regalo che puoi fare a un ateo e cominciare a pensare -DAVVERO- con la tua testa e un po' di logica razionale.
Movimento Razionalista It. 2013-06-27 09:51:35
Ricordo a tutti il nostro movimento Razionalista su facebook, cercate MOVIMENTO RAZIONALISTA ITALIANO, fate like e soprattutto venite a proporre idee e contributi per aiutarci a fare dell'Italia un vero PAESE LAICO, MODERNO, RAZIONALISTA e anticlericale.
Vanessa B 2013-07-01 01:20:51
Manuela, mentre tu preghi io lotto.Perchè nel 2013, cara MAnuela c'è da combattere eccome! C'è da combattere con uno stato che sulla carta costituzionale è laico e poi ti IMPONE di donare l'8X1000 ad istituzioni religiose (perchè, come saprai, anche quelli donati allo stato vanno alle istituzioni religiose). C'è da lottare perchè viviamo in un paese in cui se a scuola chiedi l'esonero dalla religione cattolica (ricordo ancora che lo stato Italiano dovrebbe essere LAICO) c'è chi ti guarda come se fossi pazzo o, peggio, un satanasso che sacrifica gatti neri in giardino. C'è da lottare perchè nelle scuole venga insegnata l'educazione civica o sentimentale/sessuale piuttosto che la religione che, se si è credenti, si può comodamente studiare al catechismo, invece di relegare gli esonerati in stanzette solitarie come se fossero degli appestati.

Tu prega pure per noi, io combatterò perchè i miei diritti ed i diritti di chi, come me, sceglie in base alla propria coscienza e non in base alla coscienza di uno o più dei.
Vanessa B 2013-07-01 01:25:59
*..Vengano rispettati (mancava una parte :D )
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura