SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Udc Senigallia per la raccolta firme intitolata “one of us”

L'iniziativa promossa dai Movimenti per la Vita ha oggetto la protezione della vita fin dal concepimento

1.525 Letture
commenti
Valmisa.com
Raccolta firme 'Uno di noi'

Il consigliere comunale Maurizio Perini e la coordinatrice Udc Francesca Francesconi sostengono l’iniziativa di raccolta firme intitolata “one of us” (uno di noi), promossa dai Movimenti per la Vita Europei in tutti gli Stati Membri dell’UE, e organizzano, con il sostegno del Centro di aiuto alla vita di Senigallia e del Consultorio familiare diocesano, un punto di raccolta firme per “One of Us” che si svolgerà domenica 5 maggio a Senigallia in Piazza Roma dalle ore 17 alle ore 19.

L’iniziativa, promossa in virtù dell’art. 11 del TUE e dal Regolamento n. 211/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio europeo, ha ad oggetto la protezione giuridica della dignità, del diritto alla vita e dell’integrità di ogni essere umano fin dal concepimento nelle aree di competenza UE nelle quali tale protezione risulti rilevante.

L’embrione umano merita il rispetto della sua dignità e integrità. Secondo le più moderne acquisizioni scientifiche, infatti, la vita di ogni essere umano inizia con concepimento: da quell’istante l’individuo umano, contraddistinto da un patrimonio genetico unico e irripetibile, inizia uno sviluppo senza salti di qualità finalisticamente orientato, ragion per cui l’uomo resta sempre uomo, cioè “uno di noi” anche se nelle fasi della sua vita egli viene qualificato con nomi diversi come embrione, feto, neonato, bambino, giovane, adulto, anziano, vecchio.

Ciò è riconosciuto anche nella nota sentenza della Corte Europea di Giustizia, relativa al caso Brustle contro Greenpeace che definisce l’embrione umano come l’inizio dello sviluppo dell’essere umano.

Ne deriva che per garantire la coerenza nei settori di sua competenza dove la vita dell’embrione umano è in gioco, l’UE deve introdurre un divieto e porre fine al finanziamento di attività presupponenti la distruzione di embrioni umani in particolare in tema di ricerca, aiuto allo sviluppo e sanità pubblica.

La cittadinanza potrà  sostenere questa importante iniziativa –  che vedrà successivi momenti di confronto e approfondimento –  recandosi munito di un valido documento di identità presso il punto di raccolta di P.zza Roma.

Commenti
Ci sono 2 commenti
ER + 2013-05-03 10:32:06
a voi talebani interessa la vita umana solo al concepimento e quando vuole morire, in mezzo non ve ne frega più un caxxo infatti muore 30.000 bambini al giorno. Ma basta con sti talebanismi medievali
Francesca Francesconi 2013-05-03 16:45:25
Caro amico ...mi dispiace che la pensi così...difendere e promuovere la vita in ogni sua fase ed in ogni condizione essa si svolga è questo il movente essenziale che ci spinge a dare il nostro contributo ad iniziative come one of us o altre simili ...che purtroppo si rendeno necessarie in un mondo in cui la mentalità dominante induce a considerare la vita solo in termini di efficienza e utilità ...beh noi vogliamo metterci dalla parte dei più deboli, di coloro che non hanno voce e che certamente non rispondono ai criteri di utilità ed efficienza ...in realtà il tuo severo giudizio si risolve in pre-giudizio ...puoi chiamarci come vuoi quel che conta è la sostanza e la realtà delle cose ...e la realtà è questa che crediamo nella sacralità della vita e nella pari dignità di ogni uomo e di ogni donna in qualunque stato si trovi ...hai detto una cosa vera ...sui bambini che purtroppo muoino x vari motivi ogni girono ma chi ti dice che non ce ne importa nulla? non è evidentemente così ...tu per esempio cosa siggeriresti di fare? un caro saluto Er + ...anche se no penso sia il tuo vero nome...o mi sbaglio? ;-)
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione