SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Due militari italiani feriti in Afghanistan per l’esplosione di una mina

Trasportati all'ospedale statunitense di Farah, i due non sono in gravi condizioni

Gestionet
Esercito Italiano in Afghanistan

Nuovo attentato ad un convoglio militare italiano in Afghanistan e ancora feriti tra le fila italiane. Un mezzo blindato Lince, parte di un convoglio di nove mezzi, è stato oggetto di un’esplosione lungo la strada da Bala Baluk a Shewan, nella provincia di Farah, nella parte meridionale del paese.

A riferirlo una nota dello Stato maggiore della Difesa in cui si parla di due militari italiani feriti alle braccia, ma non sono in gravi condizioni. Con loro è rimasto ferito anche un interprete afghano, anche lui in modo lieve.

Al passaggio della fila di mezzi, alle ore 8.50 (le 5.20 in Italia) di mercoledì 6 marzo 2013, il blindato è finito su una mina o un ordigno rudimentale che ne ha causato il ribaltamento.
I feriti, impegnati in una missione di addestramento della polizia afghana a Shewan, sono stati trasportati all’ospedale Usa a Farah.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno