SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pascoli di Senigallia senza sedie, il Comune: “non ci sono arrivate richieste”

L'amministrazione fornisce precisazioni e aggiunge: "i nostri istituti sono nelle migliori condizioni possibili"

3.473 Letture
17 commenti
Scuola primaria e dell'infazia G Pascoli di Senigallia

Con riferimento alle notizie di stampa apparse sui quotidiani il 14 febbraio riguardo alla mancanza di arredi indispensabili per l’attività didattica della nuova sezione di scuola dell’infanzia Pascoli si precisa quanto segue.


All’inizio dell’anno scolastico 2012/2013 il Comune di Senigallia ha fornito gli arredi richiesti dai dirigenti scolastici per tutte le classi e sezioni in aumento rispetto al precedente anno e quindi anche per la nuova sezione di scuola dell’infanzia Pascoli.

Ad un sopralluogo di verifica svolto in data odierna, nella sezione in questione risultavano presenti:
–    27 sedie
–    4 tavoli grandi
–    5 banchetti
–    Appendiabiti e quanto altro necessario al regolare svolgimento dell’attività didattica.

La Dirigente scolastica, approvato il bilancio del proprio istituto comprensivo, sta procedendo all’acquisto di 5 panche considerate necessarie per l’accoglienza dei bambini. La stessa Dirigente ha dichiarato di provvedere autonomamente con risorse del proprio bilancio e di non aver inviato al Comune alcuna richiesta al riguardo.

Si ribadisce quindi che non esistono nelle scuole del nostro territorio situazioni che impediscano il regolare svolgimento dell’attività didattica e che tutti i plessi scolastici sono messi nelle migliori condizioni per consentire la realizzazione della qualificata offerta formativa cittadina.

Commenti
Ci sono 17 commenti
O. Manni
Paul Manoni 2013-02-14 16:59:00
Non è per caso che finisce come la storia della revoca dell'assistenza ai disabili di quest'estate per caso!?
Dove i cittadini dicono una cosa, il comune un'altra, e finisce sempre e puntualmente tutto a "pizza&fichi"???
Possibile mai che i genitori di quei ragazzi e le insegnanti, dicono di aver contribuito di tasca propria a rimediare del materiale didattico, e la dirigente scolastica, al contempo, dice di non aver bisogno di nulla da parte del comune? Cos'è uno scherzo!?
Gio 2013-02-14 17:46:11
Ma in sostanza
In altro articolo odierno si dice che i genitori hanno provveduto di tasca propria a contribuire all'acquisto del'arredo....e la cosa viene denuciata da consiglieri pd.. poi qui si dice che oggi hanno fatto un sopralluogo e inventariato gli arredi presenti... e che alla apertura dell.anno scolastico amm. Comunale aveva fornito lo arredo per la nuova sezione aggiuntiva....... ma non è chiara la consistenza....
I conti non tornano.....
pie 2013-02-14 17:58:22
Purtroppo non e uno scherzo!!! E la realta!!!
pie 2013-02-14 17:59:08
Tarallucci e vino rosso!!! Sempre cosi finisce!!
Rocco 2013-02-14 18:05:19
Poveri disertori della vanga, voi belli seduti sulle vostre belle poltrone al caldo con i vostri condizionatori , e avete pure il coraggio di parlare ,genitori che non arrivano a fine mese e vi devono pure pagare le rette scolastiche e questi sono per disservizi assurdi che fornite e quello che fate fornite disservizi!una bella (...omissis...)
stefano 2013-02-14 18:08:54
C'è una Consigliera (per giunta di maggioranza) che denuncia una situazione scolastica al limite del .....grottesco, ci sono i genitori che all'inizio dell'anno hanno dovuto mettere mano ai portafogli per cose di primaria necessità e c'è una Dirigente Scolastica che oggi deve mettere mano ai fondi interni (c'è da immaginarsi quanto cospicui!) per comperare qualche panca. Dopo cinque mesi il Comune si fa vivo ( si fa per dire) per un sopralluogo di verifica, e se ne esce con una precisazione che tutto fa meno che precisare. Dal momento che rimane difficile pensare ad una Dirigenza Scolastica che, con una sezione in più, non si sia accorta della penuria o mancanza di arredi e non l'abbia segnalato, viene da chiedersi perchè il Comune a settembre non ha verificato e non si è adottato per le cose di prima necessità? Oltre a presenziare l'aperture di mostre o di collezioni d'arte bisognerebbe tornare a presenziare anche ....l'apertura delle scuole. Più che ai portfolio bisognerebbe pensare al portafoglio per la cultura di base.
Rocco 2013-02-14 20:26:17
(...omissis...),pensa solo hai suo comodi, siete ridicoli e fate pena
gio 2013-02-14 21:58:06
concordo con stefano
occorre una politica più umile pensando alle cose essenziali per la gente , non le mostre ed altre cose solo di immagine
pie 2013-02-14 22:32:10
Scusa Rocco ma non ho capito chi pensa solo (...omissis...)? Io direi la dirigente! Ma chi fa pena ed e ridicolo?? Chi rispetta le regole?? E forse ora d infrangere certe regole!
Rocco 2013-02-15 13:38:08
Pie, inutile scrivere perché su queste testata anche se non si scrivono insulti basta menzionare mangialardO che ti censurano (alla faccia della libertà di pensiero e parola) tu dici la dirigente per me i nostri politici
Luca Ceccacci
Luca Ceccacci 2013-02-15 14:22:43
Che dire "Rocco"... se avessi la franchezza di dire tutto, ovvero che non hai semplicemente menzionato il Sindaco (o chiunque altro, non ci interessa...) ma gli hai legato un epiteto diffamatorio, avresti anche l'onestà intellettuale di commentare senza il bisogno di presentarti con dati falsi, cosa che avviene sistematicamente. E' anche per "merito" tuo che stiamo per attivare un sistema di registrazione degli utenti che vogliano commentare. Ricordiamo che, in nome della libertà di espressione, non è consentito cadere nella diffamazione.
Claudia 2013-02-15 15:26:04
Sono una mamma di un bambino di 3 anni della classe in questione e vorrei far presente quale fosse la reale situazione all'inizio dell'anno scolastico. Ci siamo ritrovati il primo giorno di scuola materna in una classe assolutamente vuota. Priva di banchi e di sedie ma anche di giochi. Le maestre per prime, a cui va la nostra riconoscenza, si sono adoperate in tutti i modi per rendere il più accogliente possibile l'aula. Subito dopo siamo stati noi genitori ad acquistare giochi e materiale didattico necessario. Spesa questa che va a sommarsi al già oneroso costo della mensa.
Come si può pensare che una classe di bambini dai 3 ai 5 anni possa avere bisogno solo di banchi, sedie e panche? E poi tutto ciò non doveva essere fatto per l'inizio dell'anno scolastico o quantomeno non preoccuparsi delle panche a febbraio?
Era doveroso e anche molto semplice.
All'inizio dell'anno è stata data a questa nuova e vuota sezione la stessa cifra data alle altre sezioni già presenti da anni e quindi già arredate e piene di giochi.
Vorrei tanto sapere chi gestisce tutto ciò e soprattutto con quale criterio!
pie 2013-02-15 15:51:49
Quindi a che serve la scuola pubblica?? Devono pagare le famiglie!!Cara claudia sei ancora all asilo.....Restaci!! Non sai quello che ti aspettera poi!!
pie 2013-02-15 15:55:37
X Rocco mi sa che hai proprio ragione!! Ma non e che dovremo fare la RIVOLUZIONE!!!!QUI NON SU VA PIU AVANTI!!!!
pie 2013-02-15 16:06:07
Le maestre si adoperano!! Le famiglie pagano,quelle che ancora possono!!!! MA LE ISTITUZIONI? DOVE SONO? Se dobbiamo pagare il pubblico forse e meglio pagare il privato!!Forse ci saranno piu servizi!! SCUSATE MA SONO VERAMENTE INDIGNATA,!! E dopo 35 anni di lavoro mi sento dire che dev9 lavorate ancora 10 aa!! Io li lavorero salute permettendo, ma i nostri figli?? Forse dovrebbero rimanere all asilo!? Ma se non hanno nemmeno le sedie,i banchi e quant altro che li facciamo a fare i figli??
Rocco 2013-02-15 19:02:26
Diffamazione certo come no, dire la verità non e diffamazione ma forse ho semplicemente detto quello che è sotto gli occhi di tutti, ma vai tranquillo che non ce bisogno di dire più nulla vi commentate da soli
pie 2013-02-15 21:57:07
Rocco non te la prendere!! La realta non si puo nascondere!!! E la realta viene sempre a galla!! Come la verita!!! Comunque attivate pure un sistema di Registrazione degli utenti!! Sicuramente molti utenti spariranno!! E x diffamazione cosa intendete??
E della privaci vogliamo parlarne??? BASTA!!!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno