SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Querela nei confronti del vescovo di Senigallia Orlandoni per diffamazione

Il direttore del sito Pontifex.Roma: "Non sono arrivate le scuse, grave discredito professionale"

3.749 Letture
commenti
Aula del tribunale di Senigallia

Non accenna a concludersi la vicenda che ha visto come protagonisti di una polemica il vescovo emerito di Senigallia Odo Fusi Pecci, il vescovo Giuseppe Orlandoni e il direttore del sito Pontifex.Roma Bruno Volpe. Non accenna a concludersi, ma anzi a spostarsi in sede legale con la querela nei confronti dell’attuale vescovo cittadino per diffamazione a mezzo stampa.

E’ lo stesso direttore Volpe ad aver annunciato nei giorni scorsi di sporgere querela per le frasi contenute in un comunicato di replica dopo l’intervista a mons. Fusi Pecci sulla condotta di vita degli omosessuali – secondo quanto riportato – giudicati pervertiti. E dopo la minaccia ecco la querela depositata venerdì 28 dicembre 2012, presso la stazione dei Carabinieri di Bari.

Volpe spiega che “il Vescovo (Orlandoni, Ndr) aveva parlato, relativamente ad una intervista all’emerito Fusi Pecci, di intervista estorta e manipolata con grave discredito professionale dell’attività giornalistica. Per questo motivo, non essendo pervenute le scuse del Vescovo, ho deciso di sporgere querela per diffamazione a mezzo stampa“.

Commenti
Ci sono 5 commenti
O. Manni
Pau Manoni 2012-12-29 16:29:05
Ma stia tranquillo quell'Orlandoni lì. Gli basterà una telefonatina a Bari a quel "volpone" del Bruno, ed un paio di raccomandazioni per delle nuove e fresche interviste dello stesso tenore di quelle fatte al Fusi Pecci, e vedrà che tutto si risolverà in una bolla di sapone. Dopotutto "cane non morde cane"...O meglio, "Il cane non morde la mano che gli da il cibo".
Maurizio Tonini Bossi 2012-12-30 08:43:03
Con un minimo, minimo, di buon gusto ed una visione meno esasperata della vicenda, questa querela questo signor Volpe se la poteva risparmiare.- Qualunque sia l'esito della vicenda giudiziaria di certo non salirà lo spessore culturale di "pontifex".-
Sandro Storri 2012-12-30 11:55:15
Come ho gia' scritto in altri commenti sul vostro giornale, Bruno Volpe ci ha abituati a sparate di questo tipo. Secondo quanto dichiarato da lui nel tempo avrebbe gia' querelato il giornalista Michele Santoro, il disegnatore Vauro, l'attore Fiorello, diversi Vescovi, il giornalista Marco Pasqua, il direttore di "La Repubblica" Ezio Mauro, il sottoscritto (almeno tre volte) e molti altri collaboratori di pontilex.org. Non si contano le minacce di querela nei confronti di altri. Fino ad oggi non abbiamo avuto notizia alcuna e sinceramente penso che non ne avremo. Bruno Volpe e' il primo ad essere consapevole che portare in tribunale qualcuno che esprima critiche nei confronti dei contenuti di pontifex.roma.it significherebbe dover spiegare ad un Magistrato quei contenuti. Ve lo immaginate Bruno Volpe in un'aula di tribunale a spiegare ad un Magistrato i contenuti deliranti di pontifex.roma.it?
O. Manni
Paul Manoni 2012-12-30 12:34:05
@Sandro, ti darei ragione, se non fosse che almeno il 90% dei contenuti di Pontifex, e la maggior parte delle argomentazioni usate dal Volpe nelle sue interviste ed articoli, COINCIDONO esattamente con la dottrina della Chiesa Cattolica Apostolica Romana. A ben vedere, il coerente con la sua religione é lui...Non certo i credenti che si scrifano per le sciocchezze del suo sito.
Andrea Cesanelli
Andrea Cesanelli 2013-01-02 19:56:45
Che strano, lo spirito santo che dovrebbe presiedere e guidare le scelte e le azioni dei ministri di Dio in terra sembra non lavorare molto bene, tanto che questa sembra una normalissima disputa tra laici... quasi che la Chiesa sia fatta da semplici umani, troppo umani, per dirla con Nietzsche... buona riflessione a chi ancora appalta la morale a costoro
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura