SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gli atleti del taekwondo di Senigallia reduci dai campionati regionali di Forme

Da Falconara con conferme, medaglie "al femminile" e netti miglioramenti di tutti - FOTO

3.736 Letture
commenti
Le atlete del taekwondo di Senigallia premiate al torneo Marche-Umbria

Devo dire che la gara di domenica 11 novembre è stata molto partecipata. Circa 230 gli atleti e le atlete iscritti provenienti da tutte le Marche e dalla vicina Umbria. La mattina ha visto scendere in pedana gli atleti dai 6 ai 13 anni, mentre il pomeriggio è stato dedicato interamente agli atleti sopra i 14 anni, divisi nelle rispettive categorie.
Per la scuola Fabri-Senigalliese la giornata non poteva iniziare in modo migliore visti i risultati ottenuti, già dalle prime ore di gara, con le ragazzine. Subito due medaglie con Passoni Sofia e Magi Elisa: debuttante la prima, veterana, si fa per dire considerando i suoi appena 7 anni portati bene, la seconda.

Elisa MagiLa prima ad andare in scena è Elisa, che se da grande dovesse decidere di fare l’attrice non sarebbe di certo colta dal cosiddetto “panico da palcoscenico”, vista la sua sfrontatezza con cui va in mezzo al quadrato.

Ricordo che lo scorso anno conquistò la medaglia di bronzo in una categoria dove erano presenti 6 atlete, quest’anno erano in 14, quindi difendere quel podio sembrava fosse molto più arduo visto che era la più piccola del suo gruppo, ma Elisa ha superato il turno grazie al voto più alto ottenuto sull’espressività data alla forma. Ed è quindi medaglia di bronzo, come lo scorso anno.

Sofia è l’ultima della “lunga lista di attesa” della mattina, e dopo circa 5 ore dentro un palazzetto lo stress, l’ansia possono giocare brutti scherzi. Ma a quanto sembra non in Sofia che più che noia, ansia, stress, era arrabbiata perchè la sua categoria era l’ultima ad andare in scena.

Sofia PassoniStrano, per lei, novizia alla sua prima gara, quindi in odore più di emozione che di una reazione nervosa. Però, ed era anche attendibile, un piccolo calo adrenalinico è arrivato ed un po’ di emozione la porta ad essere leggermente meno precisa in semifinale, ma riesce a suparare il turno, ad entrare in finale e giocarsi una medaglia.

La forma che esegue è la migliore di quella mai fin qui eseguita. Infatti solo un’avversaria è in grado di superare il suo punteggio se pur di pochissimo, facendola “accontentare” della medaglia d’argento”.

Paolo Fiorentini, seppur uno dei migliori, ha trovato ad impegnarlo, sulla sua strada, anche un po’ di sfortuna, un pizzico di emozione e qualche errorino di troppo, che gli hanno impedito di qualificarsi per la finale.

Michele Magi, anche lui, ha a che fare, anche quest’anno, con l’emozione che lo blocca malgrado la sua ottima preparazione tecnica. Davide Marchetti, supera brillantemente il primo turno (il più numeroso con 27 atleti partecipanti), e nella semifinale si piazza al sesto posto. Da considerare che in finale andavano i primi quattro e che lui era alla sua prima gara.

Tutti e tre quindi non sicuramente bocciati, ma sollecitati invece, l’anno prossimo, a dimostrare il loro reale valore.

Il pomeriggio è la volta dei Seniores, chiamati a difendere quel titolo regionale conquistato nel 2011. Il gruppo fabro-senigalliese è uno dei più numerosi e, dopo il lavoro svolto nelle varie sedi distaccate per amalgamare i componenti della squadra, si confida nell’affiatamento raggiunto, cosa che aiuta a sperare.

Iniziano le danze. Le cinture nere, con Stefania Venturi che conquista subito un ottimo bronzo nella categoria dei terzi dan femminili. Una bellissima medaglia d’argento invece arriva per Michele Possanza nella categoria primi e secondi dan maschili, onestamente anche un po’ inaspettata, visto che Michele ha ripreso da pochi mesi ad allenarsi costantemente dopo anni di stop.

Per vincere la classifica a squadre, però, servono gli “Ori”. E come fossero stati chiamati all’appello, eccoli giungere puntuali.

Il primo a fregiarsi del titolo, nella categoria terzi dan maschili, è Lorenzo Cavalieri, che conquista il gradino dorato del primo posto. Sul podio sempre in quella categoria due medaglie di bronzo: quelle di Diego Ferretti, autore di una buonissima prestazione e di Christian Magnoni possessore del titolo 2011 a cui questa volta però la ciambella è venuta senza buco.

Infatti quest’anno non è riuscito a trovare quella giusta concentrazione che lo ha fatto cadere in un banale errore che, come lui stesso ha avuto modo di confessare, non avrebbe commesso neppure un principiante con la cintura bianca.

Il titolo comunque orgogliosamente resta ben stretto, tra le mani degli atleti appartenenti sempre alla più numerosa realtà sportiva di questa palestra “maremontana”.

Scoppiettante podio invece nella categoria primi e secondi dan femminili, con Marta Ruggeri e Federica Torresan che conquistano rispettivamente l’oro e l’argento. Due ragazze che si impegnano moltissimo in palestra!! Ed ecco il perchè dei risultati!!

Due parole in più per Federica che dopo una lunga assenza, in due mesi, sotto le cure di Magnoni, è riuscita a riguadagnare fiducia in se stessa ed il tempo perduto.

Altro oro per Carlotta Ilari nella categoria delle cinture blu, e un buon bronzo per Jhonny Chiuchiolo nelle cinture gialle. Sfiora l’oro Emanuele Lepri, che per un decimo non sale sul gradino più alto del podio.

E non possiamo dimenticare l’ottima prestazione delle due mamme Seniores, oramai icone del Taekwondo senigalliese, Anna Paola Pallotta e Oriana Scarponi, che per un soffio non entrano in finale e non vanno a medaglia.

Come da pronostico, ma se la sono dovuta vedere con ragazze poco più che diciottenni e quindi ben allenate sia fisicamente che mentalmente. Nonostante questo hanno dato però il meglio di loro, e hanno impressionato non solo i giudici, ma anche il Presidente del Comitato Regionale Marche-Umbria che, alla fine, ha voluto conoscerle per complimentarsi con entrambe.

Non è da tutti, infatti, mettersi in gioco come fanno loro, farsi giudicare, battersi con avversarie più giovani e raggiungere anche dei risultati soddisfacenti. Un esempio da seguire.

La Società, l’allenatore del sodalizio distaccato senigalliese, Christian Magnoni, vogliono cogliere questa occasione anche per rivolgere un sentito ringraziamento a tutti gli atleti, ma principalmente anche un doveroso “Grazie!!” a tutti i genitori dei mini-atleti per la disponibilità nel portare i loro figli agli allenamenti con costante assiduità, anche nelle trasferte fuori sede, dando loro così modo, di crescere, migliorare ed allargare la conoscenza di tutta la famiglia della scuola Fabri-Senigalliese.

Il gruppo taekwondo di Senigallia che ha partecipato ai campionatiLa premiazione degli atleti del taekwondo Senigallia al torneo Marche-UmbriaFoto di gruppo della squdra Fabri-Senigalliese di taekwondo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno