SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Strage in Francia, famiglia massacrata: la bimba si salva sotto il corpo della madre

Vittime tre inglesi e un ciclista; la bimba salva per miracolo si è finta morta per 8 ore

Famiglia massacrata sulle alpi francesi

Una vera e propria strage quella che si consumata sul lago Annecy, nel sud–est della Francia mercoledì 5 settembre. Sono stati freddati nella loro auto a colpi di arma da fuoco. Tre persone delle quattro rinvenute nella Bmw immatricolata in Gran Bretannia sono state uccise con un colpo alla testa.

Si tratterebbe di Saad al-Hilli, l’uomo alla guida e di due donne,  trovate morte nella parte posteriore dello stesso veicolo La quarta vittima sarebbe un ciclista del tutto estraneo alla vicenda che probabilmente si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Miracolosamente salve due bambine una di 7 e 4 anni. La prima è stata gravemente ferita. Nella notte a cavallo tra il 6 e il 7 settembre è stata sottoposta ad un delicato intervento all’ospedale di Grenoble ed ora dovrebbe essere fuori pericolo.

La seconda è stata trovata ben 8 ore dopo la tragedia. La piccola si era nascosta sotto la gonna del corpo della madre rimanendo completamente immobile tanto da non essere vista nè dal testimone che ha avvisato le forze dell’ordine , nè dai gendarmi francesi.

Il procuratore ha insistito sul fatto che questa bambina era “totalmente invisibile“, “immobile“, “sotto la gonna” di una delle donne uccise: una precisazione dovuta alla polemica sul suo ritrovamento ben otto ore dopo la scoperta della strage da parte della polizia. Soccorsa, “è stata ben felice di essere nelle braccia degli inquirenti. E’ stata ricoverata in una struttura psichiatrica infantile”, ha aggiunto il procuratore, che ha spiegato che ha iniziato a parlare e potrebbe essere presto ascoltata.

A dare l’allarme è stato proprio un ciclista che intorno alle 16 del 5 settembre si è imbattuto nella scena del crimine.
Il procuratore della repubblica di Annecy, Eric Maillaud, ha dichiarato alla stampa che si tratta un gesto di estrema “crudeltà”, “un crimine particolarmente orribile” e “fuori da ogni regola”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno