SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Scorcelletti - Laboratorio Analisi

“A Senigallia c’è carenza di spiagge per cani, ma abbondanza di escrementi”

Lo sfogo di un lettore in una lettera aperta alla città per invitare i proprietari a tenere pulito

Sensibilizzazione raccolta escrementi canini

Riceviamo e pubblichiamo da un nostro lettore una lettera aperta alla città di Senigallia, anzi ai proprietari di cani che danno dimostrazione di scarso senso civico, lasciando gli escrementi dei loro animali domestici lì dove essi li depositano, sottraendosi al compito di raccoglierli e soprattutto alle sanzioni che sarebbero a loro carico. Una serie di segnalazioni di sporcizia e un invito ad una maggiore responsabilità da parte di chi sceglie di avere un cane.

Un pomeriggio a cavallo di Ferragosto, mi sono recato in centro storico a Senigallia per sbrigare un paio di commissioni. Parcheggio a lato della Chiesa del Portone sia per la disponibilità di posti liberi gratuiti e all’ombra, sia per la vicinanza.

Appena scendo dall’abitacolo fra le prime cose che vedo ci sono diverse decine di residui di escrementi canini sparsi su due metri di cordolo di marciapiede. Poco più avanti, sui giardinetti di Piazzale della Vittoria fra i ciuffi d’erba scorgo altre abbondanti defecazioni che a giudicare dallo stato, sono state deposte da giorni. Lungo Corso Matteotti almeno altri cinque avvistamenti sui marciapiedi e sulle piste ciclabili. Residui secchi, freschi e di varie dimensioni. Tra l’incrocio di Viale IV Novembre e Largo Puccini eccone un altro o un’altra, dipende da come si voglia chiamare.

Resta il fatto che sempre di “merda di cane” si tratta. Questa volta è abbondante (avrà pesato non meno di 3 etti), fresca e ben posizionata al centro del marciapiede di fronte all’Oviesse ma sull’altro lato del senso di marcia.

Scrivo questa lettera aperta alla città dunque perché da qualche anno a questa parte ogni mese, e ultimamente ogni settimana, ci sono articoli di lagne per la mancanza di spiagge adibite per l’accesso ai cani. E più di una volta ho letto con i miei occhi, gli stessi che hanno rilevato tali “reperti”, la seguente espressione: “Senigallia non ama i nostri amici cani”.

Io ritengo invece che li ama e pure troppo! Tanto da consentire l’abbandono delle loro defecazioni ovunque senza nemmeno sanzionare i loro proprietari/accompagnatori. Non credo infatti che quelle che ho trovato in soli 150 metri percorsi siano state multate altrimenti non sarebbero lì per essere schivate da pedoni e ciclisti.

da Piero Rossini

Commenti
Ci sono 44 commenti
gianni 2012-08-19 13:04:17
infatti non mi capacito perchè tanta insistenza per le spiagge quando manca l'educazione in città
Federico 2012-08-19 13:18:35
Bene Sig. Rossini, ero sul punto di fare la stessa cosa!! Oltre alle feci, sarebbe il caso di ricordare che gli amichetti a 4 zampe urinano a tutto spiano sui nostri muretti, le nostre bici, le nostre auto, etc..fanno due passi e una spruzzatina di "piscio" dove qualche loro collega ha già annaffiato qualche istante prima. Pensate diverse migliaia di cani che tutti i giorni urinano diverse volte, fa una gran quantità di urina che quotidianamente viene distribuita uniformemente in lungo e in largo per la città. Perchè non insegnate ai vostri cani a fare i bisogni in casa vostra? Per quale motivo dovete condividere ogni "bisogno" di svuotarsi del vostro cane con tutta la città? individuate un punto in casa vostra, lo attrezzate e istruite fido.
Roberto 2012-08-19 13:23:08
grazie alla differenziata, spesso, non ci son nemmeno dei contenitori "pubblici" per le nostre cartacce di passaggio!!!!!!
Lorenzo Near 2012-08-19 13:56:04
A me è capitato più di una volta, quando porto a spasso il mio cane, di raccogliere cacche di un cane non mio, non perché amo i cani, ma solo perché ho senso civico; le cacche ci sono perché i trasgressori non vengono sanzionati.
Consentire l'abbandono delle cacche non ha niente a che vedere con l'amore per i cani.
Basta chiedere che ci siano maggiori controlli, senza fare troppe lagne; anche a me da fastidio vedere le cacche in giro; è così difficile denunciare, giustamente, qualcosa senza scrivere stupidaggini?
Elisa 2012-08-19 14:51:40
Ahahaha Sign. Federico,quello che ha scritto sarebbe comico se non fosse così ridicolo. Se non lo sapesse gli esseri viventi,tutti,son stati dotati di apparati idonei all'espletazione.Se la prenda con madre Natura. Ridicolo.Ricordatevelo bene,il primo problema è sempre l'essere vivente chiamato Uomo. Con lo schifo che quotidianamente lasciamo NOI(e,sono sicura,nel suo piccolo anche lei)davvero mi vuole dire che è così preoccupato per un po' di pipì?
Gianluca 2012-08-19 14:52:34
Federico, non facciamo discorsi stupidi, io abito sul lungomare e ogni sera mi ritrovo casa completamente urinata, non da cani ma da persone con assenza di senso civico. Premetto che non ho cani e mi ricordo che qualche ferragosto fa dovetti uscire in giardino per difendere la mia proprietà poiché tre individui avevano aperto il mio cancello per pisciare nel mio giardino. In vita mia non ho mai visto un cane fare una cosa simile. Questo articolo è ridicolo, prima la pubblica amministrazione pensi a far pulire i bisognini che ci lasciano sul nostro amato lungomare cittadini e turisti (e forse anche chi commenta con tanto accanimento questo articolo)poi si preoccupi dei cani.
Alberto 2012-08-19 15:17:17
E' bello vedere come la cacca dei cani porti sempre a tanta attenzione, sia in questo caso sia in casi prededenti. Sarebbe altrettanto bello che si discutesse anche di quanta pipì, a volte anche pupù, oltre immondizia di varia natura (carta, vetri di bottiglie rotte, sigarette, fazzoletti utilizzati per ogni scopo, preservativi, e l'elenco arebbe ancora lungo) è lasciata ovunque dalle persone, grandi-piccoli-giovani-adulti-vecchi. Chi scrive ha un cane e abita su lungomare in piena "movida". Molti dei "perfettini" sopra potrebbero focalizzare la loro attenzione meno su 4 cagate di cane e molto di più su se stessi, ogni volta che buttano una cartaccia o sigaretta in giro (chi è senza peccato scagli la prima pietra) o megli ancora, se li hanno, sui loro figli/figlie che pisciano in giro un po' come i cani su ogni spigolo che trovano...allora o gli insegnate l'educazione (ma spesso tale figlio tale genitore) oppure quando li fate uscire li seguite muniti di sacchetto e paletta anche voi e gli raccogliete le escrezioni!!SALUTI!!
Federico 2012-08-19 19:33:57
Non avete argomentazioni per mantenere la dicussione su di un livello civile? O insultate o cercate di cambiare l'oggetto della dicussione tirando fuori altri temi. La scusa banale, che puntualmente viene sbandierata, che alcuni umani inzozzano allora dobbiamo tollerare l'inzozzamento dei cani e guai a non essere d'accordo, trovo che sia incivile ed anche infantile. Ragionando a questa maniera dovremmo tollerare qualsiasi comportamento errato perchè c'è qualcun'altro che fa peggio. Quello ruba allora lo posso fare anch'io, quell'altro evade le tasse allora evado anch'io e guai a non essere d'accordo, etc..etc.. Il mondo andrebbe a rotoli.
piero 2012-08-19 21:22:28
quindi se ci sono sigarette, fazzoletti e preservativi usati le merde dei cani sparse ovunque sono giustificate, no?
piero 2012-08-19 21:26:23
Pestare sopra sigarette e fazzoletti non mi sembra abbia lo stesso effetto di pestare su una merda di cane!

Non ho capito poi Lorenzo Near che raccoglie quelle degli altri a mò di missionario poi gli dà fastidio una lettera aperta alla città come questa di denuncia (per il comune) e di invito (per le persone)
piero 2012-08-19 21:49:16
A qui definisce quest'articolo ridicolo auguro di scivolare ogni giorno su una di quelle finchè non avrà imparato la lezione! Per giustizia a quante persone anche quest'estate in vacanza, pensando soprattutto ad anziani e bambini e nelle ore notturne, saranno incappati nelle merde dei loro cani!
Ivana 2012-08-19 22:09:09
posseggo un cagnolino e mi vergogno per l'inciviltà di certi propietari di cani per il loro comportamento. comunque c'e' sempre stato,solo che ora ogni cagata si alza un polverone.di immondizia c'è nè tanta in giro se venite al parco del viale dei pini una grande quercia un tavolo e panca con sacchi di avanzi del pranzo che noi abitanti togliamo perchè manca un cestino.è la civiltà che manca e l'educazione.quando arriverà ottobre si incomincerà con l'imbrattamento sul marciapiedi del lungomare e si vedranno anche di giorno uomini che pisciano dietro una pianta o muretto o nel giardino .cosa facciamo ogni volta un'articolo?
Galuco Glaucoma 2012-08-20 09:24:52
ecco alcuni esempi : Elisa, Gianluca, Piero ecc ecc che fanno capire benissimo che se Senigallia finalmente farà una bella spiaggia per cani..finirà per essere una toilet di cani a celo aperto..tanto poi basterà parlare di latri problemi come UOMINi che fanno pipì in giro...di parcheggi selvaggi...di rumori molesti e viaaaa che le discussioni partiranno per la tengente ... se volete criticare queste cose..aspettate l'articolo giusto...in queto articolosi parla di ESCREMENTI DI CANE...se non vi piace l'argomento oppure se voi siete i primi a non raccogliere (per chi ha il cane) la cacchina di cane...amen leggete e non commentate che vi devo dire? PS. come disse un vero genio del blog...andate tutti a Marotta che lì hanno la spiaggia per cani...così Senigallia perderà tanti tanti soldi hi hi hi hi illusi!!
Silvia 2012-08-20 10:02:22
Se un cane defeca in giro e la sua pupù rimane in giro, la colpa è sicuramente del suo ineducato padrone che non ha voglia di raccoglierla come dovrebbe; che un cane faccia i suoi bisogni in giro durante la passeggiata è normale ma l'importante è che venga pulito l'ecremento tramite l'adeguata raccolta da parte del suo padrone; se poi ci addentriamo nel discorso di noi persone che facciamo in giro i nostri bisogni, bè c'e' da vergognarsi e il paragone non ha senso. ciao.
Galuco Glaucoma 2012-08-20 10:09:05
scusate...Piero non è tra quelli che criticano l'articolo oppure cambiano argomento per giustificare questo comportamento poco civile...
Paolo Belogi
Paolo Belogi 2012-08-20 11:11:24
Ma la cosa non eclude l'altra: spiagge, opportunamente attrezzate, (gli esempi, in giro per la penisola, non mancano), e giusta, pevista e sacroanta severità con chi "si dimentica" di pulire i souvenir del proprio cane. Come accade ovunque.
Galuco Glaucoma 2012-08-20 11:21:11
barava Silvia :)
Paolo Belogi
Paolo Belogi 2012-08-20 11:35:56
Spostare la discussione (che secondo me neanche c'è)su: 'ma anche gli umani sporcano', non aiuta nessuno, tantomeno i cani. Come abbastanza forzato mi pare includere in questa lamentela la questione delle spiagge per cani. Forse a chiedere più pulizia per strade, e sui marciaiedi, sono anche parecchi padroni (conduttori o accompagnatori) di cani.
Visto poi che piace andare fuori tema: ho letto molte note e lamentele circa la mancata emissione di scontrini fiscali ma nessuna di esse conteneva una proposta volta ad elimnare i registratori di cassa.
Cristina 2012-08-20 13:18:46
Se l'uomo fosse meno egoista e più responsabile tutto andrebbe meglio!!!!!
I cani sono esseri viventi e come tali hanno il diritto di essere amati, nutriti, e assistiti in quelle che sono le loro necessità. Anche la pipì e la cacca sono una necessità.
E' chiaro però che devono esserci delle regole, ed in questo concordo pienamente sul discorso di raccogliere la cacca del proprio amico, sempre e ovunque. Ma per la pipì la cosa è un pò più complicata, come fai a raccoglierla mentre la fa??? Fare la pipì sul marciapiede o su un muretto, su un palo della luce o segnaletico, su un albero o in un ciuffetto d'erba a bordo strada non mi pare sinceramente una tragedia; non corrode ed evapora, al limite si nota perchè essendo bagnata vedi la chiazza più scura. Si potrebbe però evitare di farla fare sulle ruote delle auto o direttamente sui cancelli degli edifici, questo sarebbe giusto e rispettoso nei confronti dei residenti.
Alla fine comunque si deve ammettere che se ci fossero più spazi RISERVATI AI CANI, come vorrebbero tanti proprietari, tra cui io che ho un carlino meraviglioso, molte cose andrebbero a posto da sole. Quindi facciamo queste benedette aree solo per loro, dove possono sfogarsi liberamente senza ricevere sguardi meschini e parolacce da nessuno, con il divieto assoluto d'accesso per tutti coloro che non hanno animali, quindi fuori bambini, coppiette ed anziani; per una volta fuori tutti tranne loro!
CLAUDIO 2012-08-20 15:00:28
Ho da raccontarvi un fatto realmente accaduto venerdì 17 agosto. Ero ai Sibillini, su, in quella bellissima oasi che dove c'è il Lago di Pilato. Nonostante un cartello, anche bello grande, dove si invita i proprietari dei cani, per non contaminare l'area, di fermarsi prima di arrivare al lago, o comunque di tenerli al guinzaglio, per non farli avvicinare all'acqua, c'era un cane, anche abbastanza grande, liberissimo di fare quello che voleva. Quando le due guardie forestali, che sono sempre lì presenti, hanno ordinato al padrone di rispettare quello che c'era scritto in quel cartello, questo ha, addirittura, incominciato ad insultare le due guardie, anche pesantemente. Per fortuna,il resto della gente, me compreso, ci siamo messi a difesa delle guardie. Poi mentre questo stava tornando indietro, insultandoci tutti, arrivava un'altro cane, anche questo libero, e si sono attaccati fra di loro, creando momenti di vero panico, già che qualcuno aveva preso in mano delle pietre per difendersi. Alla fine, il padrone del secondo cane, gli ha messo il guinzaglio, l'ha legato proprio sul palo dove c'è il cartello, e poi sì è scusato con tutti, mentre il primo sì è allontanato con il cane ancora libero, e continuando ad insultare tutti. Come sempre, non si può fare di tutta l'erba un fascio, però ci sono tanti proprietari di cani che non hanno rispetto delle regole, e ancor peggio non hanno rispetto degli altri.
piero 2012-08-20 15:00:55
Insomma ancora una volta abbiamo capito una cosa: che parlare di cani è come parlare del Santissimo Sacramento. Guai a chi critica! Blasfemia! Gli escrementi ci possono pure stare, la pipi può essere pure scaricata su ruote, motorini, biciclette,.., alla fiera di Sant'Agostino non devono essere venduti mentre tutte le altre specie viventi come pesci, tartarughe e uccelli possono crepare, al ristorante devono entrare, ecc. Io non ho un cane perchè (non mi vergogno di dirlo) non ho pazienza di portarlo a passeggio aspettando le sue necessità fisiologiche, non ho intenzione di raccogliere i suoi escrementi e non mi piacciono i peli e le impronte in giro per casa, e non vorrei che qualcun altro dovesse avere problemi per il mio animale domestico (escrementi, rumore). Per questo non ne ho mai posseduto uno. Allora è anche questa una scelta di civiltà? Si o no? Meglio rinunciarci o ragionare come fanno sicuramente molti: tanto se abbaia a me che sono il padrone non dà fastidio, tanto se lascia deliziosi ricordi in giro non è dentro casa mia e non me ne frega niente?
Rispondete anche a questo se lo sapete fare!
piero 2012-08-20 15:18:32
Sapete quante volte non sono andato a pranzo e a cena a casa di familiari con cani? Sapete quante volte ho chiesto a casa di parenti: "non sarebbe meglio chiudere in una stanza durante i pasti"? Non ho mai gradito cani che i arrampicano sui tavoli durante i pasti arrivando a toccare anche i piatti, nè quando ti chiamano in continuazione fra le gambe mentre mangi per avere il "pezzettino". Mettetevelo bene in testa: il mondo è variegato! Ci sono persone al quale non piace il gorgonzola, uomini ai quali non piacciono le donne, gente alla quale non piace il fumo delle sigarette!! Anche riconoscere ciò dà prova di rispetto verso gli altri, civiltà ed educazione!
Paolo Belogi
Paolo Belogi 2012-08-20 16:53:40
Infatti, Sig. piero, si chiede di attrezzare piccoli tratti di spiaggia, di pertinenza magari di quei bagnini che vorrebbero allargare la clientela ai possessori di cani (e restringerla, eventualmente, per quelli ai quali lo scodinzolio arreca disturbo).
E chi non riordina le toilette improvvisate del proprio cane non è molto diverso dagli altri cani che occupano, senza averne diritto, il posto auto riservato a me ed ai miei "colleghi" disabili. Per entrambi i casi è sempre questione di civiltà e di controlli carenti. La mancata distinzione, infine, tra cani, pesci rossi o tartarughe è una cosa totalmente gratuita che è consentito scrivere.
Cristina 2012-08-20 17:37:47
Claudio approvo totalmente quanto hai detto, non si può fare di tutta un'erba un fascio però ci sono proprietari di cani che non rispettano ne leggi ne persone.. La scena che hai descritto ne è un esempio chiarissimo! E qui scatta l'importanza di coloro che devono far rispettare le regole, chi sgarra VA MULTATO 'senza se e senza ma' e di chiunque si tratti.. Purtroppo siamo fatti davvero strani, pretendiamo delle regole e poi non le rispettiamo, dico questo perchè sono sicura che tanti padroncini a chiacchiere dicono di tirar su le cacche dei propri amici a 4 zampe perchè è giusto, ma poi non lo fanno! Vorrei aggiungere una cosa totalmente personale, le lagne della gente che trova cacche in giro, fuori di casa, lungo il marciapiede dove cammina magari per andare a far la spesa, non ricadono solo su chi le lascia ma anche su chi si comporta bene. Io la cacca del mio 'tesorino peloso' :-) la raccolgo sempre ma quando vado in giro a volte mi vedo puntare il dito o mi sento dire 'là c'è una cacca!!!' solo perchè a pochi passi da me ce n'è una..beh, questo mi manda in bestia e mi sono promessa che da oggi in poi chi si azzarda a dirmi 'A' sarà a gran voce insultato perchè non ci sto più a farmi accusare di cose fatte da altri solo perchè ho un cagnolino con me!
piero 2012-08-20 18:42:45
Che cosa significa Sig. Belogi: "la mancata distinzione tra cani, pesci rossi o tartarughe è una cosa totalmente gratuita che è consentito scrivere"? Qualcuno ha mai scritto a favore di quelle altre bestiole in vendita alle fiere? Io ho sempre letto che la polemica sulla vendita era riferita ai cani. E anche l'ordinanza che era stata emessa dal comune era riferita ai cani mentre permetteva sempre la vendita delle altre specie animali. Mi sembra che più vado avanti a leggere commenti e più vedo solo egoismo: CANI SI E BASTA!
Elisa 2012-08-20 20:06:05
Attenzione attenzione. Io non ho detto che è l'articolo ad essere ridicolo(leggete con più attenzione,ogni tanto..invece di farvi venire la mosca al naso al primo segno di dissenso dal vostro "sentire")ma il commento di tal Sign. (?) Federico che si stranisce per un po' di pipì in giro per la città(Ommioddio!). Io ho un cane splendido e,signori,si,raccolgo.Sempre. Quindi "caro" (?) Sign. Glaucoma lei si sbaglia alla grande! Invece di sparare sentenze gratuite la prossima volta si prenda il disturbo di chiedere prima di affermare.Dimostrerebbe un minimo di intelligenza. E,mi dispiace,non sono affatto d'accordo sull'affermare che,parlando dell'essere umano come prima fonte di problema,si svii il discorso. Per quanto ne so siamo noi padroni che ci dobbiamo preoccupare di non lasciare cacche in giro dopo che il cane l'ha fatta. Lui,non essendo dotato di pollice opponibile,ahimè...avrebbe difficoltà a raccogliere. Quindi,come SEMPRE,i primi incivili siamo NOI.E,un'altra cosa,come voi pretendete di vedere rispettati i vostri diversi modi di sentire anche chi,diversamente,ha ed ama il suo compagno a quattro zampe vorrebbe lo stesso medesimo rispetto..e,mi spiace,dalle vostre parole questo non traspare. Io non pretendo che tutti abbiano il mio stesso amore verso gli animali MA sono stufa di sentire chi si lamenta sempre (e spesso per piccolezze..tanto per sfogare una frustrazione che solo lui sa da dove gli deriva) e addita i padroni tutti come incivili,sporchi e maleducati.E,SOPRATTUTTO,sono stanca di sentir dire che il problema sono i cani. NO NO NO! Il problema è l'uomo-cittadino. Mettetevelo in testa una volta per tutte!
Paolo Belogi
Paolo Belogi 2012-08-20 20:17:53
Nessuno ha scritto di quelle bestiole, sugli scambi senigalliesi di questi giorni. L'immagine del cane è, ovviamente, quella trainante, come lo è, parlando di disabilità, l'omino in sedia a rotelle. Eppure chi si occupa di disabilità non si occupa solo di omini in sedia a rotelle. Accade più o meno la stessa cosa sul fronte animalista e la stessa lettera, per cui io e lei ci troviamo a postare da ..opposti schieramenti, ha per oggetto la cacca di cane, e non le cacchine di tartarughine e pesciolini rossi.
Federico 2012-08-21 06:47:55
elisa io sarò ridicolo ma te a quanto pare sei un'ignorante oltre che maleducata. Non è difficile, basta fare una semplice operazione: moltiplica il pò di piscio che il tuo cane fà tutti i giorni per tutti i cani in circolazione a senigallia e vedrai che quel pò si trasformerà in un pò tanta piscia. Di fronte casa mia c'è un giardino, che è stato trasformato in una latrina e dove dall'alba alla sera tardi è un continuo sfilare di padroni e cani che pisciano e cagano rendendolo inutilizzabile. Conta fino a dieci prima di dare del ridicolo a qualcuno e aggiungo: da quando in qua la piscia dei cani sarebbe un toccasana? Fai cagare e pisciare il tuo cane dentro casa tua, invece di condividere con tutta la cittadinanza ogni singolo bisogno di svuotarsi del tuo cagnolino.
gianni 2012-08-21 08:19:29
Va bene Elisa allora la pipi se la faccia fare sui suoi piedi. Perchè i miei non li metto a disposizione. Si dal caso poi che gli spazi pubblici sono anche i miei, di Federico, di Piero, e di tanti altri che non sono apparsi su questi commenti, non solo i suoi. Per cui se non gradiamo residui fisiologici dei cani in giro per la città se ne deve fare una ragione.
gianni 2012-08-21 08:30:36
Claudio potresti raccontarci anche se dopo quel fatto che hai raccontato i padroni dei cani sono stati multati? (senza guinzaglio, in area protetta, senza museruola)
Galuco Glaucoma 2012-08-21 11:12:53
:) Elisa non hai capito nulla di quanto volevo dire ma va bene così!! contina a raccogliere gli escrementi del tuo cane perchè è ciosì che si deve fare...peccato che non sono tutti come te..ciao
Elisa 2012-08-21 14:54:55
Allora Sign. Glaucoma mi spieghi cosa intendeva dicendo,e cito, che "Elisa, Gianluca, Piero ecc ecc che fanno capire benissimo che se Senigallia finalmente farà una bella spiaggia per cani..finirà per essere una toilet di cani a celo aperto." Io qui leggo un'affermazione che diventa illazione dal momento che noi,mi pare,non ci conosciamo e lei non ha la benchè minima idea di come mi comporto io riguardo alla questione del raccogliere quello che il mio cane fa.E lei Sign. Federico,utilizzando certi toni,si dimostra molto più maleducato di me. Si calmi e mi spieghi: perchè è così accanitamente infastidito da della pipì?Posso capire la cacca...a nessuno(me compresa)piace ritrovarsi un bel ricordino sotto le suole ma..la pipì...cos'è cammina scalzo che si fa tutte ste paturnie?O pretende forse che ai cani venga messo un bel catetere così lei vive più sereno?Mi sembra che qui si stia disquisendo sul nulla...e,ripeto,dimostrate davvero pochissima comprensione se non per il vostro sentire.Sign. Gianni,io non ho l'abitudine di far fare pipì sui piedi di chichessia...quindi...e,si,gli spazi pubblici sono i suoi come i miei.Io ho un cane e quel cane lo porto a fare le sue passeggiate nei suoi e nei miei spazi pubblici...con l'accortezza di raccogliere quello che fa,proprio perchè so che lo spazio non è il mio solamente. Se ne faccia una ragione anche lei.
CLAUDIO 2012-08-21 15:26:09
X Gianni. La guardia, ha chiesto i documenti, al proprerario del primo cane, per fargli un verbale, ma questo si è rifiutato di darglieli. Quando è tutto finito gli abbiamo chiesto se non c'era altro da fare, e lui ci ha risposto che due cose si potrva fare: o prendere il cane per prendere il numero della medaglia, ma vista la taglia del cane non ci penso proprio di farmi azzannare, oppure se ci sono dei colleghi a valle avvisarli e dargli i connotati sia del cane che del padrone, per poi seguirli fina alla macchina e potergli prendere il numero di targa, ma visto che siamo a corto di personale, i colleghi a valle non ci sono quasi mai. Vorrei dire una cosa, che le aree pubbliche come spiagge, giardini ecc, sono pubbliche per le persone, e non per i cani. E' vero un pò di pipì non è veleno, ma puzza tanto, soptratutto con questa siccità. Quando piove lava, ma quando non piove non lava nessuno, e con il caldo la puzza aumenta sempre di più.
gianni 2012-08-21 16:31:04
Insomma un'altra mancata sanzione per fare giustizia! E poi ci si lamenta ancora per la mancanza di spazi pubblici per i propri cani! Io qualche settimana fa ho preso una multa per aver dato un passaggio ad un ragazzino in più sul sedile retro invece che 3, avevo 4 ragazzini. Li riaccompagnavo a casa per 3 km. dopo una festa di compleanno. 38,00 Euro e -2 punti sulla patente. Immaginatevi se non mi sarei fermato al posto di blocco!
Ivana 2012-08-21 22:05:10
penso che sia inutile commentare oltre,persone che non amano animali non possono capire,vorrei che tanti propietari di cani facessero il loro dovere portando fuori fido,tanto su questa terra ci dobbiamo stare tutti .Chi prende un animale deve essere responsabile ,cosi'veniamo additati tutti e la cosa sinceramente non è piacevole.
Ivana 2012-08-21 22:13:15
dimenticavo ,vivo qui e qui resto rispettando tutte le regole di civiltà non accetto che venga imposto di andare a Marotta .
piero 2012-08-22 05:26:00
Ivana a me piacciono gli animali ma non le loro merde, pisce, abbaii, libertà senza guinzagli/museruole, negli spazi pubblici. Parliamo la stessa lingua si o no??????? Rispondete a queste domande!!!!!!!!!!!!!!!!!!! O state a scrivere per altri 50 commenti ancora che: il piscio in fondo chessarammai; non si sopporta dover andare a Marotta per mancanza di spiaggia concessa a Senigallia; c'è tanta più immondizia in giro piuttosto che i residui dei cani; il mio amore pelosino fa la cacchina profumatina.....
lisbeth 2012-08-26 10:29:20
i cani, nel giro di qualche anno a senigallia, sono decuplicati, e questo è sotto gli occhi di tutti. io ho fatto caso che, quando esco, una persona su tre è con un cane, se non con due. quando ero bambina io, le persone che conoscevo avevano il cane solo se avevano il giardino o abitavano fuori senigallia. mi sembra chiaro che, in una situazione del genere, i proprietari di cani si debbano comportare di conseguenza, e cioè aumentando le misure di controllo sui loro animali. mi spiego dicendo che, proprio un mese fa, un cane molto aggressivo che abita nel mio condominio mi ha morso, terrorizzato, e costretto a intraprendere una serie di azioni per la mia sicurezza e risarcimento danni. davanti a casa mia ci sono dei giardini interdetti all'ingresso dei cani in cui il proprietario del cane, anche dopo l'avvenuta aggressione, entra comunque con l'animale ed ha anche il coraggio di slegarlo. una vigilessa gentilissima mi ha detto di segnalare sempre queste infrazioni anche di notte (i vigili sono in servizio fino all'una), ma non vorrei arrivare a tanto.
concludo dicendo che i cani vanno amati, rispettati, educati ma non imposti. chi non è in grado di fare questo è meglio che rinunci, per il benessere di tutti.
Galuco Glaucoma 2012-10-16 18:10:38
X ELISA .... ECCO PERCHE' DICO CHE LE SPIAGGE SAREBBERO SOLO TOILET PER CANI : http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=articolo&articolo_id=375599 - Ripeto, magati fossero tutti come te (anzi lei) ma purtropo tanti non lo sono..non me la sono mai presa con i CANI ma con voi PADRONI
Galuco Glaucoma 2012-10-16 18:15:22
Peccato che nessuno leggerà piu i commenti..per la cronaca ELISA..se LEI vede la foto...noterà che quella a terra è URINA!!!!! ok lei ama farsi il bagno con l'urina dei cani..ma a me fa comunque schifo (accetto perchè non posso pretendere che il padrone si porti dietro l'acqua e il sapone per lavare ma rimane che mi fa schfio) sarò malatro ma a me fa schifo :) fortunata LEI che la usa come deodorante (forse)
Charles 2012-10-16 20:32:00
magari anche ai padroni dei cani dà fastidio andare in spiaggia con escrementi in giro, per cui sarebbero loro stessi a salvaguardare la pulizia in spiaggia (se ben attrezzata)...
Galuco Glaucoma 2012-10-17 11:46:46
appunto..magari!!
stefania 2013-02-21 21:18:42
Fermo restando ke nn approvo per nulla ki nn raccoglie gli escrementi del proprio cane e mi trovo in accordo con qnto detto sopra, trovo ridicolo il discorso della pipì,nel senso ke allora dobbiamo ingabbiare anke topi e gatti...Oppure multare ki butta cikke e mozziconi per terra,visto ke nn sono di certo più civili.NN parliamo poi di ki sputa a terra.Deduzione???é sempre colpa dell'UOMO MALEDUCATO ed INCIVILE...SIA KE ABBIA UN CANE OPPURE NO!!!Le spiagge per andare c gli animali nn hanno nulla a ke vedere con gli escrementi. pensaSenigallai
stefania 2013-02-21 21:23:27
Dovremmo TUTTI fare la nostra parte,pkè vedo anke tante immondizie a terra...e nn mi dilungo.Pkè nn facciamo ognuno la NOSTRA parte???
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura