SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

PD Senigallia: prove tecniche di ricomposizione

Catia Ventura nuovo addetto stampa del partito democratico. E un programma elettorale da rifare

1.570 Letture
commenti
Notte della Rotonda 2012
Elisabetta Allegrezza e Catia Ventura

E’ una persona valida, con esperienza e soprattutto lo fa a titolo gratuito, il che rende ancora più meritoria questa sua dedizione“. Con queste parole, il segretario del PD di Senigallia, Elisabetta Allegrezza, annuncia che il partito democratico locale ha un nuovo addetto stampa.

E lo fa in un momento particolare, tra crisi generalizzata e sfiducia nella politica che dilagano senza particolari freni, proprio quando insomma serve che esca una sola voce, approfittando della funzione di aggregazione che ha la festa ai giardini Morandi, “PD in festa“.

Ex consigliere comunale di Senigallia fino al 1994 ed ex coordinatrice dello staff di presidenza in Provincia fino a qualche mese fa, Catia Ventura sostiene che non sarà una portavoce del segretario, ma una figura di riferimento per tutti, nei prossimi mesi, che saranno molto complicati dal punto di vista politico.
Adesso che ho tempo da dedicare al partito, possiamo finalmente affrontare la nuova stagione di congressi e dibattiti che ci porteranno fino alle elezioni” afferma la nuova addetta stampa.

Un tentativo di ricompattare la sezione senigalliese? Anche, dopo le varie notizie che si sono susseguite sugli organi di informazione. Se da una parte ci sono vicende cavalcate dalla stampa, come quella sull’incontro sui rifugiati – il cui problema, assicurano, era solo tecnico per cui si è andati in stampa senza quell’informazione -, dall’altra c’era la questione relativa al presunto furto d’identità dell’Assessore Volpini, risoltosi poi come un semplice caso di omonimia. Ma ancora di più fece discutere il nome del consigliere all’interno del comitato della Scuola di Pace.

Nessun contrasto insomma? Quasi, ma viene chiamato confronto. E per il segretario Allegrezza deve essere un po’ l’anima di questo PD se vuole ripartire per un programma di governo serio che possa attrarre i cittadini e non farli allontanare. La priorità, infatti, è quella di ascoltare le persone, i loro problemi e su questo stilare un programma con cui andare alle elezioni.

Certo, ormai i problemi dovrebbero essere noti, ma per ricompattare il partito serve anche questo, e a ciò ecco che viene a genio la festa del partito. Un momento di aggregazione che risponde anche alla volontà di partecipazione dei cittadini, simpatizzanti o meno, su temi di stretta attualità, come il lavoro, l’amministrazione degli enti locali, l’ambiente, il ruolo del Pd e della politica, l’economia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS