SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Dopo le polemiche, la sanità al centro dell’agenda politica di Mangialardi?

Battisti: "Dopo due anni, finalmente verranno invitati i vertici regionali dell'Asur in Consiglio"

Sanità

E’ con enorme soddisfazione che veniamo a conoscenza che finalmente il Sindaco Mangialardi ha ascoltato le nostre richieste e ha dichiarato di volersi impegnare per tutelare il comparto sanitario della nostra città, invitando gli amministratori regionali al loro obbligo e dovere morale di venire a riferirci cosa succederà nel nostro Ospedale con l’Area Vasta.

Questa improvvisa attenzione del primo cittadino è dovuta al fatto che noi di Partecipazione e Rifondazione Comunista è dall’inizio della legislatura che poniamo il tema della sanità come centrale, fondamentale. Abbiamo chiesto tre volte di istituire una Commissione apposita che si occupasse solo di questo problema, abbiamo chiesto (e ottenuto) che si facesse un Consiglio Grande sul tema, abbiamo chiesto (e ottenuto) che Senigallia venisse dotata di un DEA di Primo Livello (uno strumento che renderebbe molto più efficace il Pronto Soccorso e molti altri reparti del nostro nosocomio).

Martedì in commissione, come esponente del Gruppo Consiliare di Partecipazione, ho messo il sindaco Mangialardi e l’Assessore Volpini di fronte alle loro responsabilità politiche, che sono enormi.
Siamo la cenerentola dell’Area Vasta, il nostro ospedale versa sempre in condizioni peggiori, non c’è nessuna prospettiva futura che ci possa minimamente tranquillizzare.

Come si risolveranno i problemi ormai cronicizzati del collasso del laboratorio analisi, dei primariati vacanti, dello spostamento della Guarda Medica in locali più idonei (promessa scritta che il Sindaco ha fatto alla stampa due anni fa dietro mia interrogazione ma di cui ancora non si sa niente), del trasferimento a Fabriano del personale amministrativo e quindi della conseguente perdita di posti di lavoro a Senigallia?

Il Sindacoa queste mie riflessioni ha risposto in maniera assolutamente poco soddisfacente (nessun atto concreto) e, solo grazie alle nostre stimolazioni continue e costanti alla fine del suo intervento ha comunicato (finalmente) della sua decisone di invitare ufficialmente i vertici Asur Ruta e Ciccarelli (cosa mai neanche pensata dall’Amministrazione in due anni e più di legislatura).

Poi, in maniera del tutto incauta, ha praticamente delegittimato il Direttore dell’Area Vasta 2, al quale noi capigruppo (a questo punto ci chiediamo anche il motivo per cui il Presidente Monachesi ha fatto venire Bevilacqua sapendo che non era in grado di dare nessuna risposta) ci eravamo rivolti per avere delucidazioni, in quanto dirigente massimo della nostra Area. Ecco cosa ha detto Mangialardi alla stampa: “Il punto è che nemmeno Bevilacqua è in grado di fornire risposte che non gli competono”.

Quindi secondo le parole del Sindaco Il Direttore dell’Area Vasta non è in grado di dirci neanche cosa prevede il Piano Socio Sanitario per la nostra città e non è in grado di darci risposte esaustive sulle problematiche dell’Ospedale (visto che sono due mesi e mezzo che le abbiamo formulate ma ancora nulla). Curiosità: per cosa viene pagato l’Ingegner Bevilacqua se la Sanità non gli compete?

Infine, per dovere di cronaca, tengo a precisare che noi nel nostro comunicato abbiamo fatto intendere all’Assessore Volpini che sarebbe d’uopo da parte sua fare un passo indietro e rassegnare le dimissioni, visto lo stato di assoluta drammaticità in cui versa il comparto (quello sanitario) di cui lui è il responsabile politico più importante subito dopo il Sindaco. Non abbiamo chiesto dimissioni ufficiali, ma solo una presa di atto di responsabilità.
L’Assessore Volpini rispetto a questa nostra sollecitazione ha dichiarato: “Se tutti i problemi della Sanità si risolvessero con le mie dimissioni, io le consegnerei immediatamente”…

Assessore, si potrebbe procedere per tentativi, no? Tanto peggio di così…
Eh, quanto è duro lasciare la poltrona…

da Paolo Battisti
(Gruppo Consiliare e Movimento Partecipazione)

Commenti
Solo un commento
EdHuNTeR
Adam 2012-05-18 08:55:32
Le istituzioni nel nostro nosocomio sono tutte da riguardare, hanno creato un'isola felice dove rapporti durati anni sono sfociati niente meno in piccole "cricche" quasi impossibili da sciogliere. Amici Parenti Cene per Vip hanno portato a mistificare e far passare al secondo posto i veri bisogni dei cittadini e non solo, controllate tutto e vi renderete conto che L'ospedale principi di Savoia di Senigallia situato su una collinetta che si erge più in alto della città, non è poi così diverso dal Monte Olimpo dove chi comanda si è posto su un piedistallo e ha l'arroganza di fare leggi e gare d'appalto truccate. Ciao e Buona Fortuna Maurizio.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie

Ritiro dell'asporto su ordinazione

Ritiro del cibo d'asporto su prenotazione a Senigallia e dintorni

Generi alimentari, di necessità e piatti pronti: consegne a domicilio