SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Consiglio Grande a Senigallia: il PdL chiede di ritirare la mozione

"Stop alla propaganda della maggioranza: serve tavolo di concertazione con tutte le forze politiche"

1.370 Letture
commenti

Il gruppo consiliare del PdL SenigalliaDai Presidenti delle sei Commissioni consiliari di Senigallia e dal Sindaco Maurizio Mangialardi è arrivata la proposta di convocazione del Consiglio Grande. Dall’opposizione invece la critica per tale iniziativa, giudicata inutile e a rischio passerella. Comincia all’insegna del botta e risposta la settimana dal punto di vista politico per i consiglieri comunali di Senigallia.

Un botta e risposta tra maggioranza e minoranza che trova nel gruppo consiliare del PdL l’interlocutore principale: proprio da Alessandro Cicconi Massi, Enrico Rimini e Gabriele Cameruccio arriva la richiesta di ritirare la mozione sul Consiglio Grande. Ritiro a cui dovrà invece seguire la convocazione di un tavolo di concertazione allargato a tutte le forze di opposizione per lavorare sulle ricadute delle manovre governative nei bilanci degli enti locali.
Nel piccolo di Senigallia, una specie di unità tra banchi opposti. Questa è la proposta del PdL visti i recenti sviluppi in campo politico nazionale.

"Da giorni si rincorrono le voci – viste le dimissioni di Berlusconi e la nomina di Mario Monti a Presidente del Consilgio – di immediati e importanti provvedimenti" spiega il Capogruppo Cicconi Massi. "Finora Sindaco e Assessore Paci hanno ragionato su previsioni ed ipotesi ma quello che serve è una nuova impostazione politica volta a ridefinire le richieste da presentare al governo nazionale che si sta per insediare. Insomma dobbiamo presentare un documento che sia il più possibile condiviso".

"Il Consiglio Grande – spiega Gabriele Cameruccio – sarà una passerella per la maggioranza visto che tra gli invitati c’è solo l’Assessore regionale alle finanze Pietro Marcolini". Enrico Rimini rincara la dose: "L’esperienza senigalliese sul Consiglio Grande è deleteria. Si sono verificati solo insulti al governo nazionale e questo che sarà convocato rischia di essere solo un doppione di quello già svolto nel 2010".

"Dobbiamo dire basta alla propaganda della maggioranza – conclude Cicconi Massi: di fronte ai cittadini si è dato un pessimo servizio creando solo allarmismo, ogni anno e sempre per ragioni politiche. Serve un’operazione verità. Se il Sindaco ritirasse il documento e convocasse il tavolo allargato, mostrerebbe sensibilità verso questo momento, altrimenti dimostrerà di essere ostaggio di alcune forze politiche".

di Carlo Leone

Carlo Leone
Pubblicato Lunedì 14 novembre, 2011 
alle ore 16:24
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura