SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Photogaep

Le dichiarazioni e i messaggi d’amore al CaterRaduno di Senigallia

Puntata dedicata alle parole dolci dette attraverso il cellulare: attenti alle minacce del T9

Marco Ardemagni intervista il pubblicoCon l’annuncio della manifestazione contro la legge bavaglio e le dichiarazioni di successo sulla seconda serata, si è aperta una nuova diretta dalla Terrazza Marconi Beach di Senigallia per il CaterRaduno 2010. Una puntata sui messaggi d’amore, sugli sms e sulle dichiarazioni ai tempi d’oggi.

Ospiti del pomeriggio di Radio 2, Andrea Baiani, che condurrà dal 2 agosto "Il geco di città", e il prof. Marco Biffi dell’Accademia della Crusca: entrambi hanno colloquiato sulla contaminazione linguistica negli sms e sull’efficacia delle dichiarazioni fatte attraverso il telefonino.

Tra regole concettuali (i testi scritti in poco tempo, poco spazio, parole semplici), regole tecniche (abbreviazioni, sigle, sostituzioni) e le minacce del sistema "intelligente" T9 in dotazione nei cellulari, le risate non sono mancate. Se il dialetto e i termini affettuosi rendevano intimi e simpatici i messaggini, uno scroscio di applausi è caduto per alcune frasi malgestite dai software: "Tu sei la mia sposa" diventata "tv sei la mia spora"; "bella" cambiava in "cella" e "sesso duro" mutava in "perso euro".

Dopo alcune considerazioni sull’opportunità o meno delle dichiarazioni via sms, è arrivata la sfida dell’Accademia della Crusca: provate a ripetere le stesse dichiarazioni faccia a faccia e non riuscirete a finire il testo dalle risate. Detto fatto.

Poi il collegamento con Marina Senesi, sempre più vicina a Senigallia e reduce dalla traversata dell’Adriatico con il comandante montenegrino. In dotazione per l’asta di Libera la Senesi porterà con sè oltre ad un accappatoio preso "in prestito" in qualche hotel durante il suo viaggio, anche l’orologio del Sultano dell’Oman (questo però donato) e il sax tenore che don Mario Vatta, fondatore della Comunità di San Martino al Campo, ha ceduto a favore di Libera.

Dopo tante battute ecco gli applausi per il concorso "Operazione Lieto Fine": due coppie si sono sfidate a colpi di note. Alla fine i Supervisori (Ferdinando e Marco) con il testo rifatto di Gianluca Grignani sono stati sconfitti dal duo in rosa Sara & Sara che hanno trionfato sulla canzone modificata di Ranieri "Perdere l’amore", trasformata in "Perdo la ragione – specie in primavera".
Ma tutto si risolve d’estate al CaterRaduno di Senigallia. Non c’è problema.

di Carlo Leone
Foto di Claudio Torcoletti

Carlo Leone
Pubblicato Giovedì 1 luglio, 2010 
alle ore 20:18
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno